lunedì 14 gennaio 2013

66

Astrorobot Contatto Ypsilon, episodio 1 (La prima puntata non si scord… eh?!?)

Oggi la rubrica La prima puntata non si scord… eh?!? affronta un cartone che ti è sempre stato molto caro, e lo fa con rispetto e stima, senza risate facili cretine, con serietà. Perché Astrorobot: Contatto Ypsilon (titolo originale: il IV Battaglione Blocker Corps Machine Blaster), questa serie giapponese del '76 andata in onda per la prima volta sulla RAI nel settembre del 1980, ti piacesse all'epoca così tanto non sapresti dirlo oggi con esattezza. Un po' era che facevi l'album di figurine; un po' che ti avevano regalato uno di quei robottoni giganti di plastica, il Jumbo Machinder tarocco di Terremoto Stellare; molto che per la prima volta in una serie del genere c'erano QUATTRO robottoni pari grado, non un robot principale e un paio di tizi sfighé di supporto, anche se si vedeva subito che uno era raccomandato. E insomma, non avendoli mai più rivisti, di Tempesta Spaziale e gli altri conservavi un ottimo ricordo: come li avrai trovati a distanza di oltre trent'anni? Di che diavolo parlava il loro primo episodio? Andiamo un po' a vedere. Ma seri, eh. Senza ridere [...]
Sembra un giorno come un altro, nel solito mare giapponese frequentato dai gabbiani senza becco di Hello Spank
Una nave da crociera solca tranquilla il mare piatto dell'alba, e siccome i ponti sono ancora deserti…
…il capitano ne approfitta per uscire fuori e mollarne una di quelle potenti
Ma all'improvviso il capitano vede un gorgo gigantesco formarsi in mezzo al mare, come per effetto di un milione di bottiglie di idraulico liquido gel. Con grande polso e sangue freddo, l'ufficiale resta lì imbambolato a guardarlo,
mentre il gorgo arriva a due metri e mezzo dalla nave. Solo che non si tratta di un gorgo qualsiasi,
quanto del solito, generico mostro marino policefalo disegnato abbastanza dimmerda
La versione del discount della fortezza Himika inizia a sputare freccette esplosive con le sue bocche cerbottana
bombardando la nave, che per motivi fiscali da un lato si chiama Atorse e dall'altro Htorse.
E sbadabàm, esplosioni,
mozzichi 
 calci
sputi. Ma quella niente, non affonda, e allora il mostro ci chiava un potentissimo colpo di coda nel mezzo e la spacca in due come un karateka finto della televisiò. Ma chi c'è dietro questo spregevole attacco? Quale mente diabolica può aver ordito questo massacro?
Una banda di minchioni che come logo c'hanno un incrocio tra il simbolo di Batman e quello dell'Uomo-Ragno, però col baffo a manubrio: l'impero dei Moguru
Alla loro guida, una bionda con due occhi di troppo, uno scettro con le piume di pavone e un parrucchiere da denuncia penale, la regina Hellqueen.
Dobbiamo distruggere la Terra!, urla ai suoi uomini. Attaccate quella base nucleare, dobbiamo dimostrare la potenza dell'impero dei Moguru!
E i suoi luogotenenti Gorosky e Zanga, uno energumeno e scemo e l'altro piccoletto e vispo, tipo la coppia di attaccanti media della Nazionale italiana negli ultimi trent'anni, rispondono lesti al grido di battaglia della loro sovrana, con…
 ...uh...
 una suggestiva coreografia da Veline,
  subito imitati da tutto il corpo di ballo. 
Con le loro poderose astronavi disegnate da un bambino di terza elementare particolarmente svogliato...
 ...i Demoguru attaccano la "base nucleare",
provocando la fuga di tutti i dipendenti cloni, divisi per comodità dal responsabile del personale in "marroni" e "blu col cappello".
Il mostro policefalo, intanto, brucia un po' di palazzi. Così, per cazzimma.
 
Alla guida della base nucleare c'è Gopher di Love Boat. "Siete riusciti a identificare il mostro?", chiede al suo uomo radar, che sta fissando una scatola da imballaggio e indossa le prime cuffie wireless della storia. "No, non sappiamo un cazzo, signore", risponde quello. "E allora mettetevi in contatto con l'Organizzazione per la Difesa del Mondo, raus!", gli ordina l'ufficiale.
Dopo un altro paio di minuti di scene d'esplosione tutte uguali, riciclate senza vergogna, e gravissime perdite soprattutto nella casta dei blu col cappello, conosciamo finalmente la base dell'Organizzazione per la Difesa del Mondo. Che è tipo la versione fantascienza dell'ONU, solo che serve a qualche cacchio di cosa e non ci sono dittatori che sparano meenchiate per tre ore.
L'allarme arriva immediatamente alla base, grazie a un sofisticatissimo telegrafo dell'Ottocento con le lucine fucsia
L'uomo a capo della struttura, il professor Uri, non indossa un camice come imposto dall'ordine professionale degli scienziati a capo di fortezze atomiche o strutture equipollenti, ma un normale completo che ne identifica la provenienza dalla classe dei marroni e lo fa sembrare un presentatore del tg3 regionale. Lui sa che sono stati i Moguru e sa anche che gli Astrorobot potranno fermarli solo se combatteranno tutti insieme, ma al momento ha a disposizione solo un pilota e una tizia di supporto,
ché quando hanno messo l'annuncio sul giornale, trovare il generic grassone ciglione vestito di verde e la ragazza sensibile in minigonna obbligatoria è stato un attimo. Sono sempre i ragazzini scassaballe e i bassisti carismatici il problema. Impossibilitato ad agire e distrutto per la morte di tutta quella gente e per la devastazione ancora in corso nella città vicina,
 il professore si accende una paglia e si legge la gazzetta
Il cicciobombo Yishida non è però convinto che questa sia la strategia di difesa più adatta alla situazione. "Se aspettiamo ancora, quelli distruggono tutte le basi dell'organizzazione, oi minghiù!", azzarda rispettosamente il pilota, con la sua voce di Mimashi di Jeeg e Commander dei Transformers (Diego Reggente)
La ragazza prova a dargli manforte, ma il professore è irremovibile. "Ascolta", le dice. "Numero uno, non hai il potere Ypsilon e quindi non puoi combinare una ceppa, ti abbiamo preso solo per le quote rosa e perché così impone il regolamento delle squadre di robot  giapponesi a difesa del pianeta. Numero due, devo forse ricordarti che abbiamo scelto proprio te giusto perché ci faceva ridere quel discorso dell'assonanza del nome?"
 Lei, che di nome fa UKA, ci rimane malissimo
Parte il flashback sulla morte dei genitori della ragazza, aggisi dal corpo di ballo durante la sfida del serale di Amici
Il padre, il professor Oyo della casta dei marroni, grande "archeologo dello spazio", e la madre, nota tr*ia maltese di origini napoletane. Nel frattempo, una telefonata avverte il dottor Uri che le "squadre investigative hanno trovato gli altri piloti e li stanno seguendo, per entrare in contatto con loro". Il primo, Ylli Kenyo,
è impegnato a inventare Out Run per conto di Yu Suzuki,
 è il cugino brutto di quei pupazzetti sulle istruzioni degli aeroplani
e accusa gravi problemi di aerofagia. E se l'idea di affidare le sorti del pianeta a uno che si è appena spatafasciato con l'auto per fare lo sborone vi sembra un attimo azzardata, pensate al suo spirito combattivo e mai domo che...
Vabbè. Gli sbirri della squadra investigativa vestiti come Humprey Bogart arrivano anche agli altri due detentori del potere Ypsilon.
Guidati da un robot copiato da Pinocchio e con la radiocuffia incorporata, i gangster del professor Uri fanno irruzione in un riformatorio,
provocando la fuga di tutti i giovani detenuti cloni, divisi per comodità dal direttore in "gialli", "grigi normali" e  "grigi nani".
In una delle stanze della struttura troviamo Yanosh Asuka, giovane eroe ribelle dal cognome omosessuale, molto amico di Yinta, piccolo scassameenchia tradizionalista. Yanosh non fugge perché evidentemente vittima di forti disturbi intestinali anche lui. Ma gli sgherri e Pinocchio hanno fretta di farsi seguire,
per tornare a casa ad allacciarsi la cinta dell'impermeabile come si deve, e perciò gli sparano. La squadra è così al completo: Yishida, Ylli, Yinta e Yanosh. Uno potrebbe pensare che hanno preso i primi quattro tizi con il cognome iniziante per Y che hanno trovato e ciao, questi sono i robot, non ci fate azzeccare figure dimmerda, andate. Ma in realtà è tutta una roba dell'edizione italiana, ché i nomi originali erano leggermente diversi e senza tutte quelle Y. Ma comunque.  
Infilati nelle loro tutine con il codice colore sul casco (rosso per il ribelle, celeste melvino per il biondino, verde per il cicciobombo, violetto melvato per il piccolo cacameenchia), e motivati A SCARICHE ELETTRICHE, DOPO ESSER STATI LEGATI A UNA CROCE ROTANTE,
i quattro giovani sono finalmente pronti a difendere quel che resta del Paese, sotto l'attenta supervisione dei tecnici dell'Organizzazione per la Difesa del Mondo, che si stanno guardando una puntata della Linea di Cavandoli sulla prima rete
Yanosh, che tra i quattro è quello con la maggior quantità di potere Ypsilon ma anche quello a cui girano più vorticosamente le balle, si avventa appena libero sul professore per prenderlo a calci in coolo talmente forte da fargli sputare le tonsille, e nella foga calpesta il volto di uno dei teNNici, devastandolo. Ma non c'è tempo: i Moguru hanno attaccato Tokyo saltellando sulle note di Fame di Irene Cara, e bisogna intervenire. Ché fino a quando quelli distruggevano le altre città stica, senti, ma se succede qualcosa a Tokyo poi sono cazzi. 
Il solito drago e le solite navicelle pezzenti stanno in effetti bruciando tutto. Sarebbe anche l'ora di darsi una cacchio di mossa, 
ma il professor Uri non ha finito di gonfiare la uallera con meenchiate sulla libertà mondiale e i comunisti invidiosi. Poi, a tradimento, CAMBIA le carte in tavola: affida il comando al cicciobombo Yishida, contravvenendo alle regole sindacali e gettando nel panico gli spettatori a casa.
In questo modo, Yanosh diventa il bassista carismatico con più vita facile di sempre, mentre il piccolo cacameenchia resta il piccolo cacameenchia e al biondino, in mancanza d'altro, fanno fare la femmina della squadra. Uka, invece, fluffer del team. 
Yishida prova vigliaccamente a far valere subito la sua autorità, ma quello lo prende a calci rimpicciolendosi la gamba. La sigla italiana di Albertelli e Tempera parlava di Quattro amici dalla guerra uniti così, giusto per trollare
E mentre quelli si accoppiano a terra davanti a tutti, come cani, i Moguru continuano a distruggere la capitale e si chiedono Oh, ma questi quando meenchia arrivano? Siete sicuri che il posto era questo? Mica abbiamo sbagliato? 
Ma il posto è quello. È solo che la squadra è già alle prese con le prime spaccature. Da un lato ci sono gli amici Yanosh e Yinta, dall'altro Yilli è vicino a Yishida
 MOLTO vicino.
È l'inizio di una grande storia d'ammore.
Messe da parte per un attimo le beghe tra i quattro, giusto perché Uka chiama vigliacco Yanosh e lui c'ha una reazione tipo Marty McFly, gli Astrorobot possono finalmente entrare in scena. E sarebbe pure ora, visto che a) siamo ben oltre metà puntata, b) i cattivi un altro po' e se ne vanno, ché si sono rotti i coglioni.
Ciascuno raggiunge così la propria navetta variopinta trasformabile in testa del robot,
decolla e richiama il suo robot grazie al potere Ypsilon delle recchie luminose, facendo al contempo dei gesti da Power Ranger totalmente superflui,
 tipo la X di XFactor per il celeste melvino
o un misterioso saluto tribale per il bassista carismatico
A Yishida va Terremoto Stellare (in originale Robocules)
A Yilli l'appropriately named Sfondamento Galattico (Bullcaesar, prego notare il numero III sulla cintura)
Il piccolo cacameenchia si prende Turbine Solare (Sandaio, prego notare un ALTRO numero III sulla cintura)
e Yanosh rimedia Tempesta Spaziale (Bosspalder). Dice: ma perché non sono decollati direttamente a bordo dei robot, visto che questi non erano nascosti in una piscina o sotto una cascata, metti, ma lì nella stessa torre di lancio? Perché questa pantomima dell'agganciamento delle teste?
Tradizione. È una questione di tradizione. Pareva brutto.
(Va' la foto panoramica da lacrime napulitante che hai fatto incollando quattro fotogrammi diversi. Piangiamo)
 A Tokyo, nel frattempo, i Moguru non sanno più che diavolo fare,
tanto che a un certo punto tornano indietro nel tempo e fanno scoppiare di nuovo la stessa base già distrutta a inizio episodio.
Durante il riciclo furioso di esplosioni e altre immagini statiche viste già trenta volte da inizio puntata, la regina Hellqueen si gode il suo trionfo sul Trinitron buono del salotto. 
Ok, finora abbiamo scherzato, ma mo' possiamo cacciare fuori i robot seri, dice. Abbandoniamo i rifugi sottomarini e piazziamoci qui a Tokyo! Atlantidi di Moguru, combattimento!
 E quelli ripartono con la macarena
Ma uno sgherro porta la ferale notizia: quattro robot non identificati in avvicinamento. Alla regina dal nervosismo ci vengono le quadruple punte.
Il mio Gardos li distruggerà!, la butta lì, sicuro, il portiare Zanga, scienziato dei Moguru con la voce di Flip il grillo
Gardos sarebbe il mostro policefalo, che continua a distruggere palazzi,
mentre gli Astrorobot lì fermi, che si sparano pose per la foto da mettere su Facebook trent'anni dopo
Quando finalmente si decidono a fare qualcosa, Terremoto Stellare distrugge un po' di astronavi con le sue Catene Spaziali, che sono tipo quelle di Andromeda, ma più corte di una quindicina di chilometri,
mentre Tempesta Spaziale prende a capate e cazzotti il drago. Per non aver fatto gioco di squadra, lui e Turbine Solare vengono scagliati al suolo
e stanno per essere calpestati a morte dal mostro scemo,
che viene distratto però giusto in tempo da Terremoto Stellare con le sue asce rotanti gusto panna e mirtilli
Il bassista carismatico può così fare il suo, portandosi avanti in palleggio di ginocchio la Mazza ferrata nucleare (sic)
mentre l'amico cacameenchia e il suo Turbine Solare rimediano altre figure dimmerda
e Sfondamento Galattico sputa missili dalle orecchie, dalla bocca e probabilmente pure dal buco del c… Alla base, intanto, il professor Uri è soddisfatto delle sue scelte, contento della prova dei quattro giovani.

 Contentissimo.
 
Tempesta spaziale sta dando fondo a tutto l'arsenale, provando i Razzi fibulari e una delle armi dai nomi più lollosi di tutta la storia dell'animazione nipponica, la Katiuscia termoionica
Gardos risponde trasmettendo in bassa frequenza le immagini della nota telenovela Topazio, con Grecia Colmenares
 dagli effetti devastanti su ogni maschio del pianeta
Il giovine cacameenchia viene cappottato per la terza volta in tre minuti, e nel tentativo di salvarlo dalle zampe del mostro…
 
…i quattro robot si trovano ad assumere casualmente la loro celebre configurazione laoocontica girotondica
È la devastante Girandola Y Magnetica, un vortice velocissimo con i colori del Cosenza Calcio e l'effetto tipo pallone di Gigi Marulla, che mozza le teste di Gardos e lo fa esplodere, teh, sooca.
Tutto è bene quel che finisce bene
 
A parte la solita esplosione atomica che disintegra quel poco che restava in piedi della città, ma stai a guardare il 髪
I Moguru si ritirano nella loro base purpo in fondo al mare, dove tornano a preparare i loro attacchi
mettendo ancora più impegno nella coreografia e spedendo la loro talpa heatherparisi a spiare gli umani,
e i quattro Astrorobot possono contemplare sereni il mare della baia, mentre la metropoli brucia nel fuoco nucleare alle loro spalle. Il III sulla cintura el charro di Sfondamento Galattico, che per il resto dell'episodio era diventato un II, nel frattempo, in mezzo alla confusione, si è trasformato in un I. Oh, e un po' alla volta, e che diamine, mica è facile imparare come funzionano queste dannate mazzarelle antiche gaijin.


NELLE PUNTATE PRECEDENTI: 

66 commenti:

  1. La faccia del personaggio sullo sfondo a sinistra vestito di marrone in questa scena:

    http://2.bp.blogspot.com/-hbIWW2UI87g/UPObXLWfwqI/AAAAAAAAmaY/BQ88DDF8k7o/s1600/22-Astrorobot-contatto-Ypsilon-episodio-1.jpg

    mi ricorda un quadro surrealista..

    RispondiElimina
  2. Il commento sugli attaccanti della nazionale italiana! muahahhahaha

    RispondiElimina
  3. mai capito perche' in queste serie, i cattivi capaci di stragi termonucleari,dovevano passare come dei simpatici minchioni.

    Questo post va in ricordo a tutti i marroni e nani grigi caduti in battaglia.

    RispondiElimina
  4. Bisogna ammettere che il cartone meritava grosse pernacchie, ma un piccolo posto nel cuore lo conserva se non altro perchè dove c'è un robot che si chiama Sfondamento Galattico (noto film di Eva Angelina del 2009), qualcosa di buono ci deve essere. :D

    Ora non puoi esimerti dal fare i pezzi da 90. Prossimi in lista sono a tutti i costi Tekkaman, Kyashana e Polymar per un trittico Tatsunoko che levati. ;)

    Cheers

    RispondiElimina
  5. ...sbaglio o nell'ultima puntata schiattano tutti e quattro iva compresa?

    RispondiElimina
  6. Ho visto questo cartone a 13 anni negli anni 90, quando il mondo delle TV private era un mondo sterminato di serie storiche ritrasmesse senza diritti...

    Quello che ricordo:
    - i disegni e le animazioni erano veramente orrende;
    - Yanosh era un bassista carismatico con i controcazzi;
    - oltre alla "katiusca termoionica" c'era anche il "PUGNO SFALDAMETALLI" di Turbine Solare (il robot Pinocchio) (ricordiamo anche il "missile podalico" di Gordian, già che ci siamo);
    - i cattivi erano davvero spietati, balletto a parte;
    - la sigla con quell'uomo che urlava "No non c'è forza nella galassia che possa fermare l'anima di Astrorobot..." che sembrava quello delle Pizzette Catarì;
    - che i robot per fare la loro arma finale a girandola si prendevano non solo per i piedi ma anche sottobraccio a moì di "Ballo del Qua Qua" ("Preeeendi sooottobraccio, laa feliiicitààà...").

    RispondiElimina
  7. @Andhaca...io aggiungerei anche Muteking !!!

    RispondiElimina
  8. @Berserk81: se il Doc comincia con la Tatsunoko ne ha per almeno un anno tra Gatchman, Time Bokan, Mach 5 e compagnia cantante. :)

    Cheers

    RispondiElimina
  9. il mio cartone preferito, e avevo anch'io l'album delle figurine.
    Robot preferito: Turbine solare, non so perche', sara' il design da pinocchietto con quel naso e la bocca termosifonata.

    RispondiElimina
  10. Wow questi li avevo completamente rimossi dalle memorie dei robottoni! Certo che però erano quelli con le forme più strane eh, di certo non si può dire che avessero delle facce sveglie

    RispondiElimina
  11. Etrigan79:
    Vero. Le altre configurazioni da asilo nido della Girandola Y Magnetica erano ancora più terrificanti.

    Shoryuken:
    Senza dimenticare i poveri, incompresi blu con cappello.

    RispondiElimina
  12. Suonerà lolloso, ma la Katiuscia (Katyusha) è il nome di un famoso tipo di lanciarazzi russo.

    RispondiElimina
  13. mai visto o sentito prima... mi sono perso un cult mi sà!

    RispondiElimina
  14. in questa caps

    http://2.bp.blogspot.com/-fs3sPlcXDh4/UPObeDt_ZhI/AAAAAAAAmcU/fdLm8aWbq54/s1600/36-Astrorobot-contatto-Ypsilon-episodio-1.jpg

    ylli (leggo, con la voce BuzzLightyearosa) non era veramente alla guida, ma ci aveva piazzato una bambola gonfiabile: ha anche la tipica faccia "stupefatta" :D

    RispondiElimina
  15. Bravo Doc, anche se li ho sempre trovati un pò sfigatelli, al netto della bellissima sigla.
    Ma mai come Ginguiser, con quell'accrocco/ammucchiata finale.

    RispondiElimina
  16. Standing ovation per Astrorobot, che è di un kitsch che nemmeno i programmi della domenica pomeriggio, ma un posticino nel cuore se l' è ritagliato lo stesso. Del cartone ricordavo quasi solamente la capigliatura della capa nemica, chissà perchè... ^_^

    RispondiElimina
  17. Mai visto e i robot sono veramente orrendi, uno più brutto dell'altro.
    Aspetto con fiducia i prossimi episodi.

    PS: Doc fammi le TMNT.

    RispondiElimina
  18. lo vedevo;
    notevolmente su telenorba quando ero piccolo.
    Poi sono passati tanti e tanti anni orsono, e di tutto il quadro ricordavo - con piacere - solo una cosa: la sigla italiana; in particolare quando dice "Astro Robò...Robò...weehi robbò!!" con tanto di affezionatissimo vocoder.
    Poi sono passati anni ed anni orsono, e in un anno in cui ho dato pochi esami all'università, mi era venuta voglia di rivedermelo, e mi sono procurato il dvd. Ci sono rimasto davvero male, non ricordavo affatto fosse cosi brutto. ci sono poi tra le tante anche Asce Tonanti e Fulmine Liquifacente. Mazza ferrata nucleare e Disco dirompente!! simpaticissimo articolo, un po lunghino, ma senza una gamba sinistra

    RispondiElimina
  19. Io ci tenevo i pupazzeeti superdiecastmetal!!!!
    E poi non scordiamoci Rasputin, la supersigla di Boney M, ah no quello era il pezzo che Vince Tempera ha plagiato, sorry...

    RispondiElimina
  20. Ma posso disconoscere il me stesso bambino a cui questa roba sembrava una figata assurda?

    Posso dissociarmi da un'infanzia in cui SFONDAMENTO GALATTICO era visto come una bella cosa?

    Fortuna che il tempo passa per tutti e le cose peggiori si dimenticano... tipo il balletto "Non è la RAI" dei cattivi...

    RispondiElimina
  21. Buahahahah non ho mai il visto il cartone in questione ma il post del Doc mi ha fatto sganasciare!

    RispondiElimina
  22. Hai finito di distruggere la mia infanzia, ora non più nulla da perdere. Però... mica mi ricordavo facesse così tanto schifo, ricordatemi di diseredare il fanciullino di pascoliana memoria.

    RispondiElimina
  23. @ Berserk81

    No, quelli sono i Gatchaman: gli Astro Robot si salvano tutti, anche se si scopre alla fine che il bassista carismatico è tale anche perchè è in parte Moguru lui stesso.

    RispondiElimina
  24. Comunque il design delle tute è a cura del Dottor Gibaud (messaggio promozionale).

    RispondiElimina
  25. Io li vidi sulla Rai, finita la serie sparirono.
    Siccome di altri titoli (chi ha detto goldrake) facevano millemila repliche speravo di ribeccarlo
    ma per decenni nada.
    Poi arrivarono internete il p2p e recentemente i dvd.
    Sarà che li bramavo da tempo ma sono riuscito a guardarmi con interesse anche i primi due dvd poi però ho dovuto mollare.Rimane il bellissimo ricordo e un album di figurine completo che conservo gelosamente

    RispondiElimina
  26. Mamma mia stavo soffocando dal ridere in alcuni momenti!

    Oggi non li riguarderei mai per non rovinarmi il ricordo. Che poi non è che ricordo granché, anzi non mi ricordo un tubo...

    Però c'ho stampato in testa quel pomeriggio d'estate in cui tutti noi ragazzini del paesello ci radunammo per vedere con religioso rispetto l'ultima puntata in cui schiattavano tutti. Occasione talmente epocale che persino un paio di Fratelli Più Grandi e un Cuggino accettarono per venti minuti la presenza di noi "boceti" pur di assistere all'evento.
    33 anni fa porca pupazza!

    RispondiElimina
  27. Dimenticavo una cosa IMPORTANTERRIMA.
    Per chi proprio se la sentisse, tutta la serie è in streaming gratuito su Popcorn TV (insieme ad altri anime Dynit, come Evangelion):

    http://www.popcorntv.it/poppiu/astrorobot/

    RispondiElimina
  28. Astrorobot è una di quelle serie che già all' epoca non erano granché (infatti durò 38 episodi,contro i 52 standard di una serie di successo) e oggi è anche peggio.
    Infatti i dvd hanno venduto pochissimo e ti becchi la serie completa a 20 euro.
    Ricordo di aver letto da qualche parte che la serie fu realizzata da ex della Tatsunoko ( Polymar, Kyashan, Yattaman) e nel design dei personaggi si vede abbastanza.

    RispondiElimina
  29. I cattivi sono la versione mecha sparagnosa di quelli delle time bokan.


    RispondiElimina
  30. @Tommaso: Guarda che in Astrorobot non crepano i protagonisti alla fine. Una delle serie classiche in cui succedeva erano i Gatchman e, lato robottoni, c'era Zambot 3 dove alla fine morivano tutti tranne il pilota principale dello Zambot.

    Cheers

    RispondiElimina
  31. faccia di boe14 gennaio, 2013

    @Kon
    mi hai rubato le parole di bocca, in effetti la regina e i 2 subalterni sembrano una versione molto più seria di Miss Dronio, Tonzula e Boyakky

    RispondiElimina
  32. Foto panoramica = mia immagine di copertina sul profilo FB da oggi fino a tipo sempre.

    RispondiElimina
  33. Oddio, quanto ho riso.
    Questo blog non lo mollo più!

    Sapete quale è stato un'altro cartone che mi ha deluso terribilmente a rivederlo da grande?
    Il Gattiger!

    Era disegnato di merda...ma veramente...peggio degli Astrorobot.
    Però l'auto meritava tantissimo e per questo da bambino impazzivo.

    RispondiElimina
  34. Mai visto questo anime.
    Visto che siamo nel campo dei robottoni ti chiedo, quando vorrai, di mettere nella rubrica anche la prima puntata di Kyashan (mitico Kyashan!) e di General Daimos.
    Lo farai vero?
    *puppy eyes*

    RispondiElimina
  35. Questo non l'ho mai visto, e pensavo di averli visti tutti i robottoni!

    RispondiElimina
  36. Post bellerrimo Doc.!! A rivedere gli Astrorobot mi è finito un bruscolino nell'occhio!!!

    RispondiElimina
  37. AlmaCattleya:
    Sono in lista. Prima o poi arrivano :)

    Faccia di boe, Kon, Sam:
    Il trio di cattivi ha tutti i tratti da nemici Time Bokan. Solo che il resto del cartone, come sottolineato da altri, è serissimo e muore un frappo di gente.

    RispondiElimina
  38. Mi piacevano un bel po', forse erano quelli che preferivo di più.

    Grazie per il post serio e rispettoso, da subito:
    "gabbiano senza becco..."
    e
    "... il capitano ne approfitta per uscire fuori e mollarne una di quelle potenti"

    Io per oggi piangiamo

    RispondiElimina
  39. Eroi, eroi, eroi, del cosmo i grandi eroi

    Splendidi Astrorobot.

    RispondiElimina
  40. Non c'entra niente ma è meglio che tu lo sappia ora, da me, che sono uno sconosciuto:

    http://www.scifijapan.com/articles/2013/01/11/tiger-mask-battles-back-in-2013/

    Nel nuovo film sull'Uomo Tigre, Naoto Date sarà un power ranger mezzo wrestler con l'armatura, la sua maschera è magica e gli da superpoteri e Tana delle Tigri non è in Svizzera, ma direttamente in un'altra dimensione. Addio.

    RispondiElimina
  41. Non molti anni fa me la sono rivista tutta la serie .E in effetti dopo una decina di puntate fa sentire enormemente il peso degli anni al contrario di alcune vecchie serie piuttosto invecchiate bene.(si citava giusto poco tempo fa, Capitan Futuro)

    Punti a favore :

    1- La sigla (plagiatissima me è bella lo stesso)
    2 - Il cast (abbastanza diverso dal solito come ruoli e gerarchie)
    3 - I robot (ancora oggi hanno del bello )

    Punti a sfavore :

    1 - La noia inenarrabile che ti assale dopo poche puntate
    2 - I nemici ridicoli come i sondaggi elettorali
    3 - la futuribilità questa sconosciuta. (robot giganti e telegrafo a schede perforate)

    ps il bassista oltre che a mazzate aveva eccesso di liquidi corporei : http://tinyurl.com/b9l4ymf

    RispondiElimina
  42. Il trittico dei cattivi stile trio drombo lo avevano anche altre serie come il Combattler,chissà qual'è stata la prima?Jeeg?

    Forse erano gli unici robottoni senza un attacco finale che sfondava l'avversario(stile spadone gigante,uccello di fuoco,mega trivella ecc) ma che facevano il trenino dell'amore.
    I Village People dei robottoni XD

    RispondiElimina
  43. @Andhaka ha detto...
    "Tommaso: Guarda che in Astrorobot non crepano i protagonisti alla fine."

    Ah ok. Ricordo che tra amichetti si diceva che alla fine dell'ultima puntata potessero restarci tutti, quindi mi era restata in testa quell'opzione, ma come ho detto non ricordo nulla del cartone in sé.

    RispondiElimina
  44. Gli Astrorobot!Doc li avevo rimossi e adesso scorrono fiumi di lacrime piovane. Grazie!

    RispondiElimina
  45. gli astrorobot (come nel 99% delle altre serie robotiche) alla fine vincono.

    Gli unici robot con una fine "tragica" che io ricordi sono zanbot3 e baldios...

    RispondiElimina
  46. @Ranmaz

    anche astroganga

    RispondiElimina
  47. Debosciati, tutti a citare i protagonisti che alla fine si immolano per la patria, e io aggiungerei pure Gigì e a suo modo pure Lilli ma è un altra storia...
    Qui ci scordiamo i veri eroi, i redenti, quelli per cui hai sempre tifato perchè i buoni erano odiosi.
    I predatori del tempo!

    RispondiElimina
  48. Fantastico post Doc!! Uno dei migliori de "la prima puntata non si scord..."
    Volevo far notare che nella prima scena nella quale si vedono scappare i dipendenti cloni della nave ce n'è uno del clan dei marroni che fugge in tutta tranquillità con un sigaro cubano in bocca!! Tabagista fino alla fine!!

    RispondiElimina
  49. @TheNoces, non è un sigaro, ma semplicemente una ... cosa... marrone dello sfondo. L'effetto ottico però è comunque esilarante.
    Certo che sta roba era disegnata proprio malissimo.

    @Doc, i cattivi delle Time Bokan erano in ogni caso molto più carismatici, morti ammazzati o meno. E poi la regina dei moguru era proprio un roito considerevole.

    RispondiElimina
  50. Nella serie, non muore nessuno dei protagonisti, perchè sì, nell' ep 26 c'è un attacco suicida contro i Moguru e sembra che muoiano tutti, ma colpo di scena, nell' ep 28 ( sì, due dopo) si scopre che sono tutti vivi, anche i cattivi, tranne la regina dei Moguru, che invece è morta-morta.
    Viene però sostituita dalla principessa dei Moguru, che è più bona della madre e ben più svestita , tanto che anche i due servi scemi ( che hanno entrambi lo stesso doppiatore), si ingrifano a vederla.

    RispondiElimina
  51. Piangiamo anche e soprattutto per la Linea.

    RispondiElimina
  52. Dr Morimori14 gennaio, 2013

    Io li guardavo sulla Rai...
    Prima di ogni puntata, c'era una delle signorine buonasera che presentava un gioco in cui bisognava indovinare un qualcosa (i ricordi sono sfumati) sotto delle caselle...
    Io indovinai e mandai la risposta via posta... vinsi il 45 giri di Mork & Mindy!

    RispondiElimina
  53. Ma Zanga all'Inde non era più alto?

    RispondiElimina
  54. "è impegnato a inventare Out Run per conto di Yu Suzuki"

    Doc... io c'ho provato a stare serio, a non ridesbruof XD, ma come si fa ;_;

    Che poi ben prima che iniziassi questa meravigliosa rubrica, da qualche anno ho l'abitudine con un mio amico che sta qualche regione più in là (tipo io sto in toscana e lui in veneto) di vederci insieme su youtube INTERE serie del passato commentandole o rimanendo shockati via msn.
    Quindi ormai l'effetto ommioddiomelaricordavobella è un po' attenuato.
    Che poi in genere lui propone, io annuisco terrorizzato xD.


    In disordine ci siamo visti Automodelli (don't ask... colpa mia XD), Daiapolon (oddio che finale...), Gaiking (ugh), Pat la ragazza del baseball, Gattiger (...), abbiamo visto solo la prima di Gloiser X e ci siamo arresi subito e ora sta toccando con calma a Danguard. Che già mi faceva schifo da piccolo, figuriamoci ora.
    Ore e ore perse la sera che invece dovrei continuare a programmare il mio videogioco e a finire i disegni dopo lavoro... e invece GNIENTE. sgomentiamoci così.

    Ma guarda, GATTIGER va visto, è troppo allucinante, la prima puntata basta e avanza. Un consiglio da amico, mi ringrazierai (come no).

    RispondiElimina
  55. Testament:
    Gattiger arriva, tranquillo :)

    RispondiElimina
  56. Impazzivo da piccolo per sto cartone, questo Natale ho regalato il cofanetto intero (a soli 20 Euro 8 dvd!) ai miei nipotini, già fan di Goldrake e gli è piaciuto altrettanto. Purtroppo non c'è, in quei dvd, la sigla italiana, che mi fa impazzire in quanto mi sembra quasi power-metal, un po' tipo "You keep this love" dei Pantera :D

    RispondiElimina
  57. ...ricordo solo che da piccolo la sigla tamarra mi esaltava un casino!! astrobot, ROBO'!! aho! :P

    RispondiElimina
  58. Grandi. Astro. Robot. (che come configuarazione Ypsilon, ne contavano almeno 6 sicure) una delle sigle più rock nello spirito di sempre (assieme a Babil Junior, Toriton, Blue Noah, Judo Boy, Grand Prix, Jeeg, Rocky Joe, Bryger, Daikengo). Sigle veramente shonen.

    Uri è il professore da fortezza atomica più spaccaculo di tute le serie! Perchè non ha inventato solo gli Astro Robot

    http://2.bp.blogspot.com/-zKfhCAZIGvI/UPObZsCinII/AAAAAAAAmbE/ccohBLEqCTQ/s1600/27-Astrorobot-contatto-Ypsilon-episodio-1.jpg

    ma pure Tekkaman!

    http://i47.tinypic.com/9sar00.jpg

    In questa serie è senza camice, perchè agli Astro Robot non fa fattura.


    @tizio incognito

    Brivido terrore e raccapriccio!

    RispondiElimina
  59. Sono dovuto correre al bagno perchè me la stavo facendo letteralmente addosso! X-D

    La sigla era potentissima ma il cartone lo ricordo appena. L'avevo relegato nell'angolo di quelli minchioni. E infatti rivederlo oggi me lo conferma. Disegni orrendi e la girandola luminosa come arma finale anche no.
    Però grazie delle risate e dei ricordi mariomeroli.
    Ora me ne torno al Parco 髪...

    RispondiElimina
  60. Ne ho pochi ricordi, ma buoni. Ovviamente li farò restare tali e NON la rivedrò :)

    a) la sigla, carisma puro - e dai Boney M riprendeva in fondo solo la linea ritmica introduttiva, mica tutto il pezzo;

    b) il puzzle allegato a non so quale rivista (Junior TV probabilmente)

    c) un episodio in cui si vedono in azione solo il biondino e il robottino (no pun intended) in una sorta di missione segreta dietro le linee nemiche; mi colpì moltissimo perché -sempre se il ricordo non tradisce- non c'erano combattimenti né robot, insomma evadeva *completamente* dallo schema "ogni puntata mazzate a un mostrone diverso" che nel 1980 inoltrato cominciava a sembrare un filino ripetitivo (averne ora, sigh - chiusa parentesi)

    RispondiElimina
  61. lode, stelle e applausi rotanti per il pallone di marulla

    RispondiElimina
  62. Ok Doc sono pronto a sentirmi dire che sono un pdf: il numero III su "Sfondamento Galattico" è un II se visto di colore rosso!! Per il resto sei il numero 1...

    RispondiElimina
  63. Francesco Barchetta:
    E con l'I nell'ultima foto come la mettiamo? ;)

    RispondiElimina
  64. Uhm... continui a guardare il giallo, quando i numeri sono di colore rosso! Certo non è ben visibile, ma l'intenzione credo fosse quella... :D Grande, numero I

    RispondiElimina
  65. è già stato scritto che la voce solista nella sigla italiana era quella di ilvio "Silver" pozzoli (già prima voce del fasullo Den Harrow in "Mad Desire")????

    o suona troppo da precisino della funcia (a Palermo è con la "C")???

    RispondiElimina
  66. faccia di boe19 gennaio, 2013

    mi sembra di ricordarea anche un'altra puntata dove non si vedevano mazzate robotiche, era quella dove Yanosh si prendeva un giorno di "licenza" e si trovava in un paesello dove veniva coinvolto in una faida tra famigle (puntata in stile Judo Boy per intenderci), dei "regular" appariva solo lui.
    Mi pare si intitolasse "vivi fino a domani" o qualcosa del genere

    RispondiElimina

I COMMENTI ANONIMI VENGONO ELIMINATI IN AUTOMATICO DAI FILTRI ANTISPAM. QUELLI SUPERSTITI, IRRISI ED ELIMINATI UGUALE. NON. USATELI.

-

Related Posts with Thumbnails