giovedì 8 giugno 2017

40

La posta di Leopaldon (il metodo Atreyu per tutti)

Posta di Leopaldon
Ti sono sempre piaciute le rubriche della posta. Un tempo l'unico filo diretto tra una redazione e i suoi lettori/spettatori/whatev. Quando hai iniziato a fare il lavoro che fai ancora oggi, ormai quasi vent'anni fa, hai chiesto spesso di occuparti delle rubriche della posta dei vari magazine su cui hai messo mani e tastiera. In alcuni casi ne è nato qualcosa di mostruosamente meraviglioso. Su Horror Mania, ad esempio, visto il tipo di rapporto supercomplice che avevate con i lettori (voi + loro = un'unica banda di pazzi), avevi inventato il personaggio del Creeper, che rispondeva alle lettere (ancora perlopiù nel vintaggismo della carta) prendendo bonariamente per i fondelli chi scriveva. E arrivava posta di ogni tipo, fidatevi. È un po' da quello che è nata la videorubrica Chiedilo a Leopaldon qui sull'Antro, in seguito. LA POSTA DI LEOPALDON, però, vuole essere qualcosa di diverso. Perché stavolta non c'entrano le domande sceme su come fanno i robottoni a riprodursi senza il missile centrale o Hiroshi a ripescare la motocicletta dal burrone (dove peraltro rischia ogni volta di uccidere Pegasus) dopo ciascuna puntata. Perché stavolta si parla di VOI [...]

In questi anni di Antro ti sono arrivate centinaia di mail e messaggi privati sui social in cui questa meravigliosa cumpa di debosciati si raccontava. Ti spiegava come grazie all'Antro ha tirato a galla uno spigolo di serenità in un periodo difficile, ha trovato o ritrovato l'amore (siamo già ad almeno quelle cinque o sei coppie nate parlando delle minchiate dell'Antro, eh. Non immaginate la soddisfazione), ti chiedeva un consiglio. Un consiglio da amico, eh, che dall'alto di un cacchio te cosa ne vuoi sapere. Non sei più manco la persona saggia e sexy autoproclamatasi tale che eri a fine 2010. In particolare, quella cosa del Metodo Atreyu ha colpito molti di voi, incoraggiando tanti a darsi una scossa. E pure lì, ne sei così orgoglione da non riuscire a trovare le parole giuste per spiegarlo.

Cos'è allora LA POSTA DI LEOPALDON? È uno spazio vostro. Se c'è qualcosa di bello o di brutto della quale volete parlare, con il qui presente e magari ascoltando cosa ne pensa il resto della cumpa, ora c'è un luogo virtuale ad hoc per farlo. Perché? Perché nel brutto una parola amica, al momento giusto, aiuta più di ogni altra cosa, e perché di certe cose alle volte è più facile parlare con le amicizie virtuali che con le persone che vedi tutti i giorni. E perché nel bello, al contrario, la condivisione rende ancora più leggeri.  

Ora. Sì, il problema di base è la privacy. Nessuno vuole mettere in piazza i propri momenti Gmork con il proprio nome e cognome, chiaro. Perciò basta... non farlo. Vi scegliete un nickname, se credete anche diverso da quello che usate qui sul blog o sull'Internet, ed è fatta. L'argomento lo scegliete voi, basta che, di qualunque cosa si tratti, vi stia a cuore. Cose belle, cose brutte, cose per cui vi serve una parola di conforto o un consiglio, cose

Come funziona? Scrivete una mail al solito indirizzo di posta (cliccando vigorosamente qui) e indicando come oggetto "LA POSTA DI LEOPALDON". Oppure basta un messaggio privato alla pagina Facebook dell'Antro. Poi come privacyzzare la vostra missiva lo vediamo insieme, tranzilli.

Un'ultima cosa: ma se non è una rubrica di ridere, perché Leopaldon? Perché ti serviva comunque un alter-ego per rispondere, e un pizzico di ironia proviamo a mettercela comunque. E pure perché la copertina di questo post ti era venuta troppo magnifica, diciamocelo.

Qualunque cosa sia, se ne viene fuori o se ne gioisce insieme, deboscia. "I pugni uno contro l'altro" del metodo Atreyu funzionano sempre. Daje.

40 commenti:

  1. Ottima idea Doc, quando il gioco si fa duro ci vuole un robot come Leopaldon.

    Sottolineo soltanto che...
    "Nessuno vuole mettere in piazza i propri momenti Gmork con il proprio nome e cognome, chiaro."
    Vero !! Infatti su Facebook i post sono divisi equamente tra le categorie seguenti : 1) foto di gatti 2) pro o contro la moda del momento ( attualmente vaccini vegan e finger spinner 3) quotidianità inutili che hai rimosso in 5 minuti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu pensa che io non ho facebook e continuo a non capirne l'utilità. Capisco solo chi lo usa per lavoro.

      PS: in questo caso potrebbe essere utile ma l'e-mail "funziona uguale".

      Elimina
    2. Facebook ha molti spunti utili, ad esempio adesso che si vota per le amministrative sono saltate fuori tramite i social molte magagne dell' amministrazione e la gente è più informata... però hai ragione al 90% è tempo perso! ;)

      Elimina
    3. Grazie a riccardo adesso so cos'é un finger spinner.
      E grazie al Doc mi sono appena ricordato del metodo Atreyu.
      Eh lo so...ho una pessima memoria...tipo dea casa di riposo.

      Elimina
    4. @Drakkan: riguardo l'utilità di FB, anni fa, quando me lo sono fatto, era un ottimo metodo per scriversi con gli amici senza spendere in SMS. Ora che esistono wa, telegram e servizi simili ha perso quel pregio però resta molto utile per informarsi a mio avviso e...beh anche per perdere tempo facendosi quattro risate coi vari meme, non lo nego

      Elimina
    5. FB per informarsi credo che sia uno dei posti peggiori, un buon 80% delle news/post condivisi sono bufale e fatte per attirare gente.
      FB è da prenderlo proprio con le pinze.
      :)

      Elimina
    6. Drakkan anche io non ho fb e nessun altro social,come te non ne capisco l'utilità,se non quella di postare meenchiate e spiattellare all'universo i fattacci propri,che poi per inciso di quello che fanno gli altri ogni quarto d'ora non me ne frega una mazza. Un mio amico dice che sono vecchio,boh forse avrà ragione lui

      Elimina
    7. @Stefano Righetti: beh ovviamente bisogna saper scegliere le proprie fonti. Io uso FB per seguir, da un'unica app sempre comoda sul cell, i principali giornali che mi interessano. Tutte le testate mettono qualcosina online gratis, e alcune davvero molta roba (tra queste ultime: Internazionale, The Post Internazionale, Il Post, The Guardian). Poi per informarsi su piccole robe del proprio comune magari sono utili anche i gruppi ad hoc, ma insomma, quelli non li ritengo molto attendibili...

      Elimina
    8. @Astrogonza e Stefano Righetti
      i social e soprattutto internet sono pieni rasi di notizie false e saper scegliere è un principio che vale anche per i giornali e i libri cartacei. Detto questo per informarmi leggo direttamente i siti dei giornali on-line tra cui quello de Il Post o guardo Sky Tg24 o Breaking Italy sul tubo e per i messaggi uso i programmi di messagistica. Per i meme ho twitter. Capisco i miei clienti che usano FB per fare pubblicità o per vendere direttamente beni ma per il resto continuo a non capirne l'utilità. La cosa che non mi va di FB è che ha contribuito a crea e diffondere le Echo Chiamber. Come diceva Umberto Eco: "I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. È l’invasione degli imbecilli. La tv aveva promosso lo scemo del villaggio rispetto al quale lo spettatore si sentiva superiore. Il dramma di Internet è che ha promosso lo scemo del villaggio a portatore di verità".
      Poi da FB saltano fuori anche dei geni come quelli che hanno creano la pagina Incubo.

      PS: consiglio fortemente l'ultimo libro di Diego Cajelli sull'argomento.

      Elimina
    9. Io ho solo una precisazione (Non voglio fare il precisino,lo dico solo per informazione): non sono "finger"ma "fidget"spinner.
      E lo dico solo perchè la cuginetta di 6 anni mi ha fatto la testa quadra con 'ste cacchio di trottole!

      Elimina
    10. @drakkan: andrò a vedermi Incubo, grazie dello spunto! Concordo con quanto dici comunque, specie per la parte del saper discernere le informazioni, e aggiungo che nella tua situazione neanche io mi farei FB probabilmente...

      Elimina
    11. Hm Facebook ha l'utilità di poter gestire in un unico luogo contatti con varie persone, più o meno come veniva fatto sui IRC ai tempi. Certo ci sono altri metodi, ma oggi funzionano peggio.

      Elimina
    12. L' ultima campagna elettorale per il sindaco del mio paese si è svolta al 90% su Facebook, dove alcuni cittadini hanno messo in luce un abuso edilizio scandaloso che è passato sotto il silenzio di amministrazione compiacente ed opposizioni addormentate. Dopo tale rivelazione sono partiti i soliti comizi eccetera, ma fino a prima tutti dormivano . La notizia riportata è verissima ed ho potuto verificarla con i miei occhi. Noi dei paesi medio piccoli non abbiamo giornali o altro e quando escono i giornalisti distorcono i fatti in maniera imbarazzante , non ho capito se perchè ci sono o ci fanno. Su Facebook sai benissimo di sentire più campane discordanti ma per lo meno facendo una media pesata dei pareri ci si può fare un' idea di come vanno le cose, per lo meno per i fatti locali. Sinceramente dopo i fatti di questi giorni ho rivalutato Facebook che è diventata una agorà virtuale delle nostre polis reali.

      Elimina
    13. La smetto di spammare su questo post che parla di una iniziativa lodevole ed interessante visto che sono stato tra i tanti che hanno ringraziato Alessandro per aver rischiarato la giornata di molti, più e più volte.

      Detto questo Riccardo non sono molto d'accordo con te sul fare la media pesata sui pareri perché spesso le due campane non sono lontanamente paragonabili. Un esempio estremo: le scie chimiche. Da una parte puoi trovare un ordinario di fisica che ti spiega come mai gli aerei lasciano le scie nel cielo. Dall'altra invece puoi trovare un signore con la terza media che sostiene che il professore è un servo del sistema, funziona tutto in modo diverso e che dietro ci sono i poteri forti + big pharma + illuminati + gruppo bilderberg, il tutto condito da "sveglia" e punti esclamativi mischiati a 1. Questi non sono paragonabili e il secondo è da TSO per direttissima. Questi tipi spesso credono anche nella terra piatta e nel curare i tumori con i clisteri al caffè.

      Mi scuso molto per il mega OT ma questo argomento mi intriga tantissimo ultimamente e come dicono alcuni mi triggera.

      Elimina
  2. Bello,hai inventato un modo per renderci ancora più "uniti". Bella idea!

    RispondiElimina
  3. Wow, ma è possibile anche scrivere un post tipo adesso qui, oppure passiamo tutti per forza nelle mail o nei private message di Faccialibro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio in privato. Sono già arrivate tre "lettere". Bello! :)

      Elimina
  4. Mi piace molto e so già che ne farò presto uso...

    RispondiElimina
  5. E' la fine!
    Moriremo trollati...

    RispondiElimina
  6. è un po' tipo la migliore idea da quando esiste internet!

    RispondiElimina
  7. Non vedo l'ora di leggere i consigli dell'ottimo Leopaldon. Poi l'ho detto più volte che l'Antro è un ottimo antidepressivo.

    PS: la domanda sul missile centrale l'avevo fatta io.

    RispondiElimina
  8. Bellissima idea, renderà ancora più unita la community della deboscia che qui si ritrova :) Grande Doc!

    RispondiElimina
  9. Concordo con gli altri antristi è un'ottima idea. L'Antro è tante cose e tra queste un sanificatore, anche solo per quella giornata che magari è iniziata un po di melma.
    Mi fa piacere che tu abbia già ricevuto delle mail, si resta in attesa della prima.

    RispondiElimina
  10. Bella 'sta cosa! Ottima idea Doc

    RispondiElimina
  11. Bellissima idea! che dall'antro siano nate delle coppie è qualcosa che è bello! ti si vuole bene doc, ma ora Leopaldon può seriamente detronizzarti! A meno che non l'abbia già fatto, forse con la complicità del playmobil Boia

    RispondiElimina
  12. Insomma, la posta del cuore di Lady Oscar di corrierina memoria... :)

    RispondiElimina
  13. Idea vintage e meravigliosa, mi si stringe il cuore. Ho sempre amato le rubriche della posta. In particolare quella di Game Power, curata da Matteo "MBF" Bittanti e Tiziano "Apecar" Toniutti (col tempo poi diventati eminenti intellettuali): non erano semplici risposte le loro, erano dissertazioni, saggi, lezioni di stile in un italiano incredibile, erano creatività sotto forma di rubrica. Quelle righe per me sono state cruciali, perché mi hanno davvero avvicinato al desiderio di una scrittura curata, arguta, divertente. Bella pensata Doc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No vabbe che m'hai ricordato, mbf lo leggevo su superconsole anni e anni fa!

      Elimina
  14. Questa cosa che ti facesti assegnare l'angolo della posta sulle riviste per cui scrivevi e' l'ennesima analogia con la mia storia "professionale" (japan time e banzai manga)
    Mica sarai un mio doppio alla jamie madrox?

    RispondiElimina
  15. Finalmente una rubrica dell'Antro in cui saranno ammessi i messaggi anonimi :D.
    Ottima idea, anche a me gli angoli della posta piacciono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un qualche tipo di richiesta particolare?
      Tipo, iniziare la lettera con un "Caro Leopaldon" o qualcosa di simile?

      Elimina
  16. Ciao a tutti,
    non scrivo da un bel po' seppur leggendo l'Antro ogni giorno ma non potevo esimermi stavolta. L'idea è a dir poco meravigliosa nella sua apparente semplicità. Forse è su questo aspetto che varrebbe la pena soffermarsi. in questo mondo attuale condividere assieme ad altri un problema o uno stato d'animo non è affatto semplice, anche le cose che possono apparire ovvie in certi momenti della vita appaiono ostiche e dannatamente complicate. La chiave di lettura che ci offre il Doc non è quindi solo una valvola di sfogo. E' una spalla AMICA sulla quale poter contare ed un parere, il più possibile spassionato e sincero da parte di tutti noi. Il tutto ovviamente fuori da becere diatribe e cattiverie gratuite che altrove la fanno lungamente da padrone.Come avevo scritto tempo fa questa Community ogni giorno che passa si può definire davvero un posto dove tanti amici (credo sia la parola più corretta) da ogni dove si incontrano e parlano delle loro passioni e non solo. Un posto su cui si può sempre contare. E scusate se è poco. Complimenti dunque per la tua sensibilità Doc.

    RispondiElimina
  17. Ormai in fatto di idee meravigliose hai asfaltato Cesare Ragazzi. Ma la domanda "perché Leopaldon" non sussiste: Leopaldon va su tutto!

    RispondiElimina
  18. (allora sono l'unico che non ha afferrato il meccanismo.
    faccio il disinvolto e nascondo il rossore, peccato che non posso postare come anonimo)

    Bella idea Doc, noi mandiamo e-mail o facebookiamo a te, tu pubblichi i messaggi nella rubrica e gli altri deboscia commentano, suggeriscono, incoraggiano.

    (se nessuno mi corregge vuol dire che avevo capito, sono proprio furbissimo....)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e soprattutto verrai consigliato dal mitico Leopaldon, mica un robot qualunque.

      Elimina
  19. idea molto bella! magari è l'occasione per riabbracciare il giovane nerd che sempre vive dentro di me

    RispondiElimina
  20. Sembra quasi fatto apposta... in quel momento in cui decidi di mandare a fanculo tutto e tutti...

    RispondiElimina
  21. Daje tutta, Doc. Daje tutta.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails