lunedì 7 dicembre 2015

61

Ken il Guerriero, episodio 1 (La prima puntata non si scord… eh?!?)

La prestigiribiriminitinizzazione
La rubrica La prima puntata non si scord... eh?!? ci porta oggi alle origini della saga di cazzotti e calci uattà che poi quando ci ripensi sei morto, della violenza esplosiva per antonoippotommasia. Il primo, storico episodio di Ken il Guerriero, che si intitola "Sotto il segno dell'Orsa Maggiore", perché "Sotto il segno dei Pesci" già c'era la canzone di Venditti [...]
Correva l’anno 199x, quello della canzone di Ligabue, ma tutti erano più morti che vivi o x, a causa dei tumulti in piazza dopo lo scioglimento dei Take That e la vittoria del campionato 97-98 da parte di Iuliano e Ceccarini.
Le esplosioni atomiche e le minchiate dei primi frequentatori dell’Internet alla ricerca di foto zozze di Sandra Bullock hanno devastato il pianeta, prosciugando i mari e cancellando la speranza e i conti in banca a furia di bollette gonfiate dalla ricerca di pheega via ICQ. Erano tempi terribili, sigla.
Mai, mai scorderai, mettiti un post-it.
Chi, mai, fermerà… la follia, che nelle strade va? Sì, la moda dei risvoltini dei jeans sopra la caviglie è effettivamente una barbarie.
Deserto della piana di Sibari (CS). Una banda di feroci predoni con le creste da giocatori del Milan insegue dei poveri cristi in fuga. I predoni hanno tutti una Z tatuata sulla fronte o da qualche altra parte. Alcuni hanno una Z per chiappa, per formare la scritta ZOZ. Anche quello è amore.
I poveri cristi stanno fuggendo a bordo di una Campagnola fiat e, per andare più veloci,
si son portati dietro anche una mucca, dei sacchetti di cemento, i pesi della palestra e le mountain bike dei figli. Sulla Salerno-Reggio ad agosto è pieno di famiglie così.
Ma altri predoni li attaccano dal fianco sinistro, gettandosi da un dirupo con le loro moto, come tanti Hiroshi qualsiasi.
“Sapete per cosa sta questa Z, pezzenti?”, urla uno dei barbari.
“Uh… Zorro? Figlio di zoccol...?”
Fuochino, e l’ammazzano dopo avergli sputato.
Uccisi i fuggitivi, i predoni si spartiscono ordinatamente il bottino, con fare garbato.
C’è anche una valigetta piena di denaro, destinata a Platini. Ma i soldi non servono più a nulla, perché, spiega la voce narrante, “la guerra nucleare ha distrutto ogni forma di società civile”. Ora la gente si scanna per un parcheggio o parlando di politica, ha fatto dell’ignoranza aggressiva e della volgarità un vanto. Un mondo identico al nostro, in pratica, ma con più creste viola.
Ma ecco che dal deserto emerge una figura a noi nota, avvolta in un poncho da film di Leone. L’uomo dalle orecchie enormi è Ken il Guerriero, il raddrizzatore di torti, il giustiziere postatomico, il castigamatt del dopobomba/dopobarba. E? Li mena tutti?
No, sviene per la sete. Parapparà, parapparà, figurimmè.
Una gigantografia di Julia gli ricorda perciò, bonariamente, di essere un minchia. “Il poncho mettitelo sulla testa, o ti becchi un’insolazione, idiota. E non fare il bagno prima che siano passate tre ore dall’ultima lucertola che ti sei mangiato, guarda che ti vedo!”
Com’è, come non è, Ken arriva in città, nei pressi di Cassano allo Ionio, e passa davanti a un drappello di uomini con la Z in fronte. E? Li pesta tutti a sangue?
No, quelli lo prendono al lazo e lo trascinano per strada come un carrellino della spesa.
Ed è qui che succede. Era solo un affettuoso scherzone, ma basta a risvegliare in Kenshiro il potere di Kitemmù. Gli occhi gli diventano bianchi, come a un tossicodipendente delle pubblicità progresso anni 80, e li aggide tutti a coppini fortissimi dietro le orecchie.
La notizia del massacro raggiunge Zeta, il capo della banda, se vuoi essere dei nostri devi fare domanda, che si stava godendo una grigliata in santa pace, con gara di rutti e torneo di schiaffo del soldato e scaricabarile. “Chiunque sia stato si sarà pentito di aver nato!”, dice Zeta, spaventoso nel suo costume con decorazione di banane e collana di carotine e piselli. In questo mondo selvaggio non c’è più il rispetto neanche delle più semplici regole grammaticali, tipo nelle discussioni su yahoo answers.
Uno degli sgherri è ancora vivo e Zeta cerca di farlo parlare. “Chi è stato?”. “È stato… il grande…”.
E forse sta per aggiungere "Kenshiro", oppure "Stocaz*o", ma gli si accucuzzella il cranio e muore,
in una cruenta esplosione di batida de coco. Facciamo quindi la conoscenza dei due giovani cacaminchia comprimari del cartone,
Lynn, bambina muta e coltivatrice diretta,
e Bart, rubapatate che sta per esser sbattuto in prigione. Il rEgazzino prova a cavarsela suonando l’armonica, facendo il pagliazzo e giurando che quelle accuse gli hanno aggiso l’anima. Ma suona così dimmerda che quelli ora, prima di metterlo in cella, vogliono anche prenderlo a calci in culo così forte da farlo arrivare fino alla Croce del Sud. Per sua fortuna arriva Ken. E?
E sviene. Dice che c'ha la letargia. Ken chiede dell’acqua, ma non gliene danno. Chiede del cibo, e non gliene danno. Chiede dei fonzies, gli danno avanzi.
I due finiscono in prigione senza passare dal via e ritirare le ventimila lire. Ken può svenire a terra come un cencio di nuovo, mentre Bart cerca di coinvolgerlo in un’evasione,
ma Kenshiro è assorto. C’ha quell’espressione indecifrabile di chi non ricorda dove ha parcheggiato la macchina o se al tabacchino gli hanno dato o meno i cinque euro di resto. Non può però vedere la bambina trattata in quel modo,
perciò usa il potere di Kitemmù e a Bart in un attimo il gomito gli fa contatto col piede.
“Per favore, portami un altro bicchiere d’acqua. Se possibile Uliveto, ché piacerebbe pure a me attaccare bottone con Laura Chiatti sul terrazzino, sopra casa mia ci sono solo delle vecchie, grazie”, dice Ken.
Il giorno dopo, Lynn porta da mangiare ai due detenuti e Bart spiega che la bambina è muta dal giorno in cui ha visto per sbaglio in TV una puntata di quinta colonna in cui si parlava di rifugiati. Shock da demagogia, dice.
Ken è commosso da questo tristissimo e crudele racconto, a tal punto che le sopracciglia diventano più spesse di almeno tre centimetri.
Con la sola imposizione delle mani restituisce così la parola alla bambina, cancellando dalla sua mente quelle terribili immagini di rete 4. “È un impiego non distruttivo dei tuoi incredibili poteri?”, gli chiede Bart. “No, ho fatto un corso regionale per pranoterapeuti, c'ho pure l'attestato”.
“AHIA CHI CAZZU I MALI I CAPU, IA ARA MISÈ! MA CHI M’HA FATTU, OI CÒ?”, dice Lynn. La voce le è tornata, ma siccome è stato premuto per sbaglio anche un altro tsubo, ora può esprimersi solo in un’arcaica lingua di una landa perduta.
Kenshiro viene condotto quindi al cospetto dell’anziano del villaggio, un vecchio vestito di viola villanzone e con una barba finta, il venerabile Giannino Capaabomba.
Per ordine del vecchio, chiaramente rattuso, Ken viene spogliato: tutti possono vedere così la bizzarra catena di cicatrici che ha sul petto.
“Sono le sette stelle di Kitemmù, la costellazione della bestemmia maggiore! E che fisico! Posso toccare?
Ma arriva la banda di Zeta, inseguita da delle pagnotte giganti.
Ken e Bart vengono rinchiusi nuovamente in cella, ma Lynn lascia loro le chiavi e fugge via, dopo aver detto “Teh, fraticì, ‘na stimanza ppi Natale”. Ma Ken non ha bisogno di chiavi.
In lui scorre potente la forza di Kitemmù e sciarma tutto.
Kenshiro corre fuori e scopre che Zeta ha catturato Lynn e minaccia di aggiderla. Grosso, grosso errore. “Oi Ken, attentu a ‘stu scimmiuni!”, urla la bambina.
Il guerriero fa scrocchiare le nocche, come un bullo di periferia campionissimo di flipper e ras della giostra dei calcinculo,
poi rifila un calcione potentissimo a tre sgherri
e piroetta nell’aria. Applausi della Celentano e del resto della giuria di amicidimariadefilippi.
Epidemia di accucuzzellamento.
“Zeta, sei sconfitto”, gli dice Ken, “e per l’amor del cielo usa un deodorante, eghe”. Ma il puzzone non obbedisce e allora a Ken non resta che mostrare il pieno potenziale del Kitemmù,
le tecniche della SACRA SCUOLA DELL’HOSSAIKITEMMÙ.
Con il colpo segreto Full Monty, Ken si strazza da solo la t-shirt senza mani (Hulk Hogan sooca) e si sfila il gilettino madmaxo, quindi attacca Zeta con la sua tecnica più famosa,
il Ce l’hai-Ce l’hai-Ce l’hai-Ce l’hai-Ce l’hai-Ce l’hai-Ce l’hai-Ce l’hai-Ce l’hai (in giapponese: a-ta-ta-ta-ta-ta-ta-ta-ta, etc).
Zeta non fa a tempo a toccarsi il punto segreto per disinnescare il ce l’hai e stramazza al suolo, ingigantendosi sei o sette volte durante la caduta.
“I cento colpi laceranti della bestemmia maggiore di tutta la famiglia”.
Zeta torna delle sue dimensioni, si rialza e prova ad attaccare Ken, ma quello neanche se lo caga. “Ne sono sicuro, sei un uomo morto”, gli dice, senza nemmeno voltarsi.
E infatti un violentissimo ascesso si porta via Zeta.
Poi Kenshiro va via, inseguendo un lens flare di JJ Abrams, con Bart alle calcagna.
La piccola Lynn non capisce e piange,
ma il venerabile Giannino le spiega che “l’uomo dalle sette stelle deve andare dove c’è bisogno di lui”. Là dove è più forte il potere del Kitemmù.
“E quale sarebbe questo luogo, maestro?”
“Il raccordo, il lunedì mattina alle 8”. Sigla. 


GLI ALTRI POST DE LA PRIMA PUNTATA NON SI SCORD...EH?!?:
Transformers
Holly e Benji

I Cavalieri dello Zodiaco
L'Uomo Tigre
Capitan Harlock
Georgie
I Masters
Candy Candy
Astrorobot
Lupin III
Jeeg
Daitarn III
Il Grande Mazinga
Goldrake
Iron Man
Zambot 3
Tartarughe Ninja
L'Uomo-Ragno e i suoi fantastici amici
Babil Junior
Donna Ragno  

Getter Robot 
Kyashan

Godam
UFO Diapolon 

I 5 Samurai

Holly & Benji VIDEO
Balatack
Georgie VIDEO
Fantaman
Capitan Futuro
 

61 commenti:

  1. Ken uno di famiglia, quanti quanti ricordi. Questo è uno di quei cartoni che ha formato generazioni di rEgazzini.
    Zeta è il primo di una lunga lista meter chocolate che Ken asfalta senza tanti problemi.
    Basta adesso devo asciugare le lacrime perché "mai mai scorderai...".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa buffa, è che nella sigla italiana c'è il karaoke del brano usato nella sigla originale... che ha un tema completamente diverso da quello nostrano!

      Elimina
  2. Eeh, che nostalgia (canalis)...la sceneggiatura di questa puntata era più telefonata di un'intercontinentale verso Bora Bora, ma ricordo ancora le carrettate di mascelle cadute :-D

    RispondiElimina
  3. Un po' più epica la comparsa di Kenshiro nel film, dove spezzava un grattacielo semplicemente attraversandolo con calma, usando la testa.
    Ovviamente ignorando che all'inizio della pellicola veniva brutalizzato da Shin.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo ricordo, e degli sgherri crestati che assistono a questo poi lo affrontano spavaldamente con coltellini di 10 cm, quando un normodotato sarebbe scappato a gambe levate di fronte a uno che spacca i muri solo camminando.

      Elimina
  4. i bei programmi educativi di una volta...lacrime napulitane

    ho il terrore di come diventeranno le nuove generazioni cresciute senza la guida di ken shiro, signora mia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo una vignetta di Zerocalcare con un bambino di oggi brutalizzato da un coniglietto mentre quelli della nostra generazione evocavamo nella loro memoria Kayo che dice "Ti ucciderò e stuprerò Lynn".

      Elimina
  5. Con Ken si dovrebbe usare il timore riverenziale che si usa nei confronti di Capitan Harlok, ma effettivamente viene difficile con tutto quel materiale rubato ai video dei Twisted Sisters.

    Doc, ricordo che agli albori di questa rubrica ti venne chiesto di trattare Ken e allora rispondesti che:
    1) la prima puntata per te non aveva abbastanza sostanza scherzabile;
    2) avevi in mente un altro progettino su Ken.

    Quel progetto è morto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi capita spesso. Di riprendere delle prime puntate e di trovarle invece "scherzabili". Dipende anche dalla fantasia del momento, credo. Boh. Comunque di Ken, così come di Holly e Benji, mi sarebbe piaciuto registrare dei best of. I migliori scontri/le partite più importanti col commento scemo. Ma A) non avrò mai tempo per farlo, B) YouTube ormai mi canna di default video con anche tre secondi di animazione nippa dentro. E stica.

      Elimina
    2. Potremmo fare una visione collettiva una tantum, in stile 400tv.

      Una conferenza skype o un raduno su twitter e lo si commenta in diretta tutti insieme.
      Se dovessi chiudere davvero il blog, sarebbe un bel canto del cigno specialmente per chi come me non ha mai potuto partecipare ad un Antro-Raduno

      Elimina
    3. C'ho pensato un po' di volte. Non vorrei fare una roba troppo 400TV, ché i rompicojones dell'"Eh, aricopione!" son già pronti a fare il loro mestiere. Tocca inventarsi qualcosa di leggermente diverso.

      Elimina
  6. Alla tecnica dell' "a-ta-ta-ta-taaaa" sono cappottato dalla sedia dal ridere..

    Cmq cartone dall'epicità fuori scala, uno dei pilastri dell'adolescenza insieme ai Cavalieri e Colpo Gross..ehm...

    RispondiElimina
  7. Mi sovviene una cosa: chi ha incrociato in sala giochi il cabinato del gioco di Hokuto No Ken? quello con tipo 6 punchin-ball da mazzulare random durante gli scontri?

    Regia? http://www.hokutodestiny.com/merchandise/videogames/fighting_mania/cabinato.gif
    Io ho studiato Jeet-Kune-Do per 6 anni, e qualche pugno lo so tirare, ma quel coso era veramente impossibile!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, ho provato a giocarci, aiutandomi con il UATATATATATATATATA per darmi la carica. Risultato: periartrite bilaterale di spalla, figuremmè coi presenti e non sono andato oltre il primo livello.

      Elimina
    2. Le combo multiple si facevano easy tenendo entrambe le braccia verticali e colpendo di radio/ulna. ;) Potevano uscirti anche tutti i bersagli contemporaneamente e li abbattevi tutti con un solo movimento. :P

      Ah, i vecchi tricks da sala-giochi (quando ancora esistevano...) Un po' come ricaricare le pistole dei giochi sparacchini SENZA sparare al di fuori dello schermo (perdendo la mira...). Bastava otturare la canna con le dita e sparare...

      Bei tempi! :)

      Elimina
    3. Io nelle mega salate (o bigiate o cavalline) di scuola.. Sala giochi di Lucca alla piazza della colonna mozza (dove quest' anno c'era lo stand di Hellokittemmu XD).. avevano il cabinato e una sorta di guantino.. se non uscivi con le nocche insanguinate non eri nessuno! Se non ci ha ucciso li l' AIDS che venga l' inverno nucleare! Saremo a prendere il sole XD.. Che tempi!!

      Elimina
  8. io mi sono dovuto fermare all'uomo dalle orecchie enormi, ho riso come un matto per 10 minuti buoni ... per poi poter rientrare e leggere il resto (e continuare a ridere)!
    doc sei veramente ingiusto: un post su un mito come ken andava pre-annunciato con almeno una settimana d'anticipo, e magari avresti dovuto pure mettere un avvertimento ATTENZIONE: VISTO IL SOGGETTO TRATTATO PROSEGUIRE CON LA LETTURA PUO GENERARE RISATE INCONTROLLATE PER IL RESTO DELLA GIORNATA!

    RispondiElimina
  9. Per quanto sia sempre stato molto ma MOLTO più affezionato al manga che non alla serie (che ho sempre trovato animata con due piedi sinistri da un invalido di guerra), argomento comunque fondamentale per la nostra crescita come futuri esseri senzienti (e almeno per quanto mi riguarda, tifosi del Milan).

    Inoltre la sigla italiana,frutto di accoppiamento selvaggio con Pegasus Fantasy, è stata la ciliegina sulla torta dell'ultimo concerto con la mia band storica.

    So'rricordi,so'emozioni.

    RispondiElimina
  10. visto e rivisto millemila volte ma sempre in ordine abbastanza sparso causa repliche a casaccio delle tv locali. la nostalgia mi ha portato via e da un mesetto a questa parte le sto rivedendo tutte in rigorosissimo ordine cronologico. sono alla puntata in cui rei e boygiorgiayuda se le danno di santa ragione. tornando a questa prima puntata direi che per me è molto meno mimma che altre "prime puntate" di altre serie

    RispondiElimina
  11. Quando hai messo la foto della tata sono morto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci ho messo tipo due ore, per capire il senso. Poi ho cappottato! :D

      Elimina
  12. ho sempre trovato divertente che nell'anime ci hanno fatto quindici milioni di puntate di filler per la saga di shin, come se fosse il boss di fine serie, che nel manga si risolve nel primo tankobon, dopodichè hanno preso a seguire il manga piuttosto fedelmente (a parte robe tipo il carroarmato o la città degli zombi con campane)

    ancora più buffo è che nei primi episodi filler non avevano ancora alba di come fosse strutturato nanto e shin combatteva nello stesso modo di ken ma con le mani aperte XD

    RispondiElimina
  13. Avete mai visto la sigla in versione "Ken il mattiniero"?
    https://www.youtube.com/watch?v=MlGhOOrHP10

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai lincato il canale di Elisabetta, ti sei accorto.

      Elimina
    2. La versione con testo LOL-mediasetto del tema originale, cantata da GiorgiaCosplay! :D

      Elimina
    3. Sì, esatto! :-)

      Per la precisione hanno usato l'intro della prima serie e la sigla della seconda, ma comunque il risultato è simpatico!

      Elimina
  14. L'ho recuperata dopo aver visto i video di Aldo Jones..

    RispondiElimina
  15. Una delle cose fantastiche di questo cartone, erano le risate malefiche dei cattivi. Ogni loro battuta era preceduta e seguita da una risata. Tutte ma proprio tutte. Tipo:

    "Uahahaha! Ti ucciderò all'istante! Uahahaha"
    "Ne sei proprio certo?"
    "Uahahaha! si. Uahahaha!"

    ma anche

    "Liscia o gassata?"
    "Uahahaha! Una e una. Uahahaha!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più voce nasale di Shin. "Non ce la farai mai, Ken, Uahahaha". Pronunciato con una molletta sul naso.

      Elimina
    2. Il grande Bruno Cattaneo, che ha doppiato il 97% dei personaggi maschili dell'anime.
      Praticamente tutti tranne Raoul, Toki e pochi altri...

      Elimina
    3. E' stato doppiato a basso costo, con tre o quattro attori, un po' come Conan, in cui il Capitano Dice aveva la stessa voce del marinaio coi baffetti...

      Elimina
    4. Io mi ricordo nelle ultime puntate della prima serie a un certo punto si perde la sincronia audio-video e per 2-3 puntate buone si vedono parlare le persone e si sentono i dialoghi un buon 2 secondi dopo...
      Cosa mi piaceva molto del doppiaggio a basso budget era che potevamo apprezzare la voce originale di Kenshiro durante l'esecuzione dei cento pugni devastanti di Hokuto e le risate demoniache e le urla dei cattivi. A tal proposito lessi non molto tempo fa questo articolo: http://www.mangaforever.net/212835/ken-il-guerriero-tetsuo-hara-spiega-il-significato-dei-versi-hidebu-e-abeshi in cui Tetsuo Hara spiega cosa significano le parole urlate dai cattivoni prima di andare in frantumi.

      Elimina
    5. Contate che il pover shin faceva anche le voci di altri 50 o 60 personaggi in ken :D
      I doppiatori erano davvero pochissimi per la serie e i ricicli frequentissimi, se pensate che faceva pure Rei o Shu o Fudo...si doveva ingegnare, uno col naso tappato, uno con la patata in bocca e così via :D

      Elimina
    6. Povero Shin.. quei capelli e la voce in italiano gli hanno segnato il destino.

      In originale aveva un vocione da omaccione cattivo che ti faceva esitare prima di fare una battuta sul quantitativo di balsamo usato per tenere i cappelli così lucidi e lisci. :D

      Cheers

      Elimina
  16. Forse per Ken era meglio utilizzare le puntate successive,per esempio contro Zarya o contro Capo Serpenti e Capo Scorpioni

    RispondiElimina
  17. Ci sono cresciuto con questo cartone, insieme all'Uomo Tigre hanno forgiato il mio carattere. Per me ne é venuto fuori un buon episodio di "la prima puntata non si scord... eh?", ma le risate sono state in parte smorzate dai genuini momenti emozione delle immagini.
    Secondo me ci starebbe bene una rubrica tipo saintini in cui analizzi alcuni dei nemici piú pezzenti della serie (penso alla serie infinita di sgherri di Shin inventati apposta per la serie TV).

    RispondiElimina
  18. Devastebol...
    Cartone stramitico, citazioni e battute da cappottare...
    Grazie Doc!!!

    Bastianella #31, FC Antro;-)

    RispondiElimina
  19. Ehi, Ken è un'istituzione! Su di lui non si scherza (eheheh come no XD)
    L'anime di Ken lo amo così e non potrebbe essere diverso, con lo schema di ogni episodio prevedibile come quello di Sailor Moon, il fantasioso adattamento italiano, il doppiaggio con 5 attori a fare tutte le parti, il Nanto di Shin retroattivo e l'Ultimo Generale che ai tempi di Shu e Souther ha la silhouette da omone muscoloso perché gli autori del manga ancora non avevavo deciso che farci...è come una madeleine di sangue, violenza e interiora e guai a chi me la tocca :D

    RispondiElimina
  20. "con le creste da giocatori del Milan" mi ha ucciso ahahaha

    RispondiElimina
  21. Ah, bei tempi quando lo replicavano in estate insieme a City Hunter o altri anime sulle tv locali...

    RispondiElimina
  22. Ma in pratica nella prima puntata di Ken il Guerriero non succede quasi niente!
    Lui passa il 90% del tempo svenuto, Shin non si vede ancora, di Julia gusto un accenno. Non me la ricordavo così sciapa…

    RispondiElimina
  23. "AHIA CHI CAZZU I MALI I CAPU, IA ARA MISÈ! MA CHI M’HA FATTU, OI CÒ?"
    ...certo che il giapponese è una lingua ostica davvero!

    Alla tecnica del "Ce l'hai" si può opporre solo la tecnica del "Tua!". Ma per attuarla bisogna prima aver visto una suora...non è facile nel dopo bomba!

    RispondiElimina
  24. Dov'è che trovava sempre dei vestiti nuovi a fine puntata dopo averli stracciati?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Queste son cose che ci siamo chiesti un pò tutti...Evidentemente aveva degli armadi ben forniti!

      Elimina
    2. Nello stesso negozio in cui Bruce Banner faceva scorta di pantaloni viola...

      Elimina
  25. Ma soprattutto... nel deserto, morti di fame, contaminati da radiazioni e c'hanno TUTTI (anche i ragazzini) dei fisici da palestrati pluriennali???

    RispondiElimina
  26. Kenshiro era pieno di puntate sceme... Ad esempio quella del tizio la cui mossa segreta era fare sempre il bagno... O quelli che si facevano sparare col cannone. La prima puntata secondo me invece rimane decisamente bellissima e poco in quanto abbastanza verosimile per quanto di fantasia... Non che non mi siano piaciuti gli scherzoni ma sono meno "sfottenti" del solito !

    RispondiElimina
  27. L'ispirazione di Mad Max per i punkettoni sbavanti...

    Ma la vera perla di Ken come serie in Italia era dovuta al fatto che il personaggio, la filosofia stessa della serie, fosse l'assoluta coattaggine, che si sposava perfettamente con l'ambiente romano, dove questa coattagine trovava un terreno fertilissimo. Mica è un caso se i migliori film di Bud e Terence sono quelli di Barboni.

    Una volta un giapponese che aveva vissuto parte della propria giovinezza a Roma mi disse che, secondo lui, la lingua che meglio traduceva il giapponese fosse il romanesco, che condivideva con esso alcuni tratti peculiari, come il fatto che i rapporti fra due interlocutori si chiarissero nel discorso in base al livello di storpiatura delle parole, e come il tono della voce sia un canale di comunicazione di pari dignità della sintassi.

    In questo senso, sono indimenticabili gli sproloqui di Shin da solo ("Brucia! La Croce del Sud sta bruciando") o con Ken ("Sai qual è la differenza tra me e te, Kenshiro? Iiiiilll carATTere!") o contro quel pollo di Balkom ("Mai visto acciaio più malleabile!" e "Hai equivocato sulle tue reali capacità e ora non ti resta che censurare il tuo orgoglio!"), ma anche le fanfaronate di Ken ("Il granchio è il mio piatto preferito" o "Tecnica facile-facile"), una serie incredibile di assurdità comiche che in parte nascevano in Giappone, e in parte erano improvvisate quando la traduzione lasciava a desiderare...

    Una sola cosa mi sorprese dell'originale dopo anni con la versione italiana, e cioè come la recitazione dell'imperversante Cattaneo per Rei, all'apparenza legnosa e quasi confusionaria, fosse perfettamente IDENTICA a quella di Kaneto Shiozawa in giapponese (non scherzo, trovate la sua prima apparizione quando finge di essere una donna, oppure quando accorre in aiuto di Lynn che viene torturata dagli uomini del Re di Hokuto, è UGUALE).

    RispondiElimina
  28. Il primo episodio di una serie leggendaria...
    Il cartone che piu' di ogni altro ha marchiato a fuoco la mia infanzia e buona parte dell'adolescenza...
    Mi ricordo ancora la prima volta che lo vidi,su Telereporter(era il 1986,credo)e fu una folgorazione.
    MAI VISTO NIENTE DI SIMILE,IN TUTTI I SENSI.

    RispondiElimina
  29. l undici maggio del 2005 mi sono tatuato l'orsa maggiore sul avanbraccio destro...come posso esprimere di piu l importanza di ken nella mia infanzia? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non saprei... solo, evita di infilare le dita nelle scatole craniche altrui, potrebbero esplodere.

      Elimina
    2. Non saprei... solo, evita di infilare le dita nelle scatole craniche altrui, potrebbero esplodere.

      Elimina
  30. Ci ho messo venti anni prima di recuperare e sentire la sigla italiana completa.
    Dopo il primo ascolto, non la finivo più di grattarmi vigorosamente i testicoli.

    "Mai, mai, tu vivrai
    giorni felici..."

    RispondiElimina
  31. "Anno 199X!"
    "È già passato!"
    (Excel saga di Koshi Rikudo)

    RispondiElimina
  32. Nostalgiacanalis, grazie Doc.
    Un bel pieno di uattà. Ora mi è venuta voglia di Iron Fist

    RispondiElimina
  33. Ma io mi sono sempre chiesto... ma la Croce del Sud:
    1) che citta` e` se nessuno sa dove si trova?! o non lo dicono solo a Ken?
    2) chi ci abita? solo schiavi e punkacci che li frustano?

    Comunque i cattivi "intermedi" avevano il loro perche`. Il gia` citato tizio che si faceva seicento bagni al giorno, il ciccione che Ken gli tira un pugno e gli viene assorbito dalla panza...

    Poi mi ha sempre fatto impazzire il contrappasso dantesco con cui Ken aggideva i cattivi: il tizio che fa camminare indietro fino a farlo cadere dal quinto piano, quello che si lamentava di non riuscire a inspirare bene e allora Ken lo fa solo inspirare ma non espirare... il gia citato amante dei bagni che finisce affogato.
    E a proposito di cattivi scrausi, come non citare il Toki tarocco che provava a usare l'hokuto facendo pasticci!

    RispondiElimina
  34. Diciamo che questa puntata si è prestata un pò meno del solito, effettivamente ci stanno dei filler più brutti più avanti con ken, la prima puntata era anche carina rispetto ad altre viste qui che avevano tutt'altra deriva (vero holly e benji :D?)

    RispondiElimina
  35. Ahahahahahahah ma idolo!!! ma quanto ho riso!

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails