giovedì 13 agosto 2015

81

Ant-Man, la recensione senza spoiler

Ant-Man recensione poster
Ah-ah, Ant-Man, tesoro mi si è ristretto il super-eroe, LOL, frasidisimpatiadafacebook, tanto farà cagare, no? No. Ma dai, stai scherzando? No [...]
C'eri tu e, nella tua stessa fila del cinema qui sulla costa ovest della calabrifornia united che temevi fosse un cinemino ridicolo e invece dentro era molto più moderno di tante sale giù in città e costava meno, che le formiche si portino quegli avidi stronzi arretrati del capoluogo, c'erano un padre sulla quarantina e suo figlio, di cinque, massimo sei anni. Dalla faccia che aveva lui, da come fissava lo schermo sorridendo e zittiva il figlio a cenni, lo capivi subito che era un vecchio Marvel fan. Magari dell'era Corno, magari no. Il figlio invece, da come ripeteva ogni DUE minuti quell'urticante "Papà, è finito?", lo capivi subito che era un rompicoglioni. Uno dei tanti rEgazzini in una sala gremita di suoi coetanei, ché era pur sempre uno spettacolo pomeridiano in un cinematografò del mare. Ma oh, già tanto che un cinema aperto l'hai trovato e che ti sono state concesse due ore di semilibertà per andarci. Ma torniamo a quel papà e al suo sguardo, che brillava davanti a ogni citazione nerd buttata lì per astonishare lo spettatore (citazione di una citazione del film, perdutasi nella traduzione in italiano)
La sempre santa Evangeline Lilly.
(Con quel caschetto non sarebbe perfetta come... ?)

Perché a fare un film su Thor o Hulk son buoni tutti (tranne Ang Lee), ma se ti fanno un film su Ant-Man, e addirittura non fa schifo, vuol dire che te e tutti i vecchi Marvel Zombie in ascolto siete stati in realtà precipitati in una dimensione parallela (Terra-Uàu) in cui qualche entità suprema benevola ha prestato ascolto vent'anni fa ai vostri sogni da nerd più sfrenati. Tutti, tranne quello su Liv Tyler nuda nel tuo letto, ma oh, mica si può avere sempre tutto. E allora, fa schifo Ant-Man, il film? No, per niente.
Eppure aveva tutte le carte in regola per far schifo. Perché Edgar Wright, quello della Trilogia del Cornetto, che avrebbe dovuto dirigerlo, ha mollato il progetto in corsa, dopo averne scritto buona parte del copione, e perché, beh, è Ant-Man. Sarà pure uno dei membri fondatori dei Vendicatori (eggià) e dei personaggi preferiti di Stan Lee, che negli anni 90 non sognava altro che piazzarlo da qualche parte a Hollywood, ma stiamo pur sempre parlando di un cacchio di uomo-formica. Con la sua cumpa di formiche volanti. Naturale quindi che per Ant-Man si sia scelta la formula dell'action comedy, un film con un cuore da heist movie che non si prende MAI sul serio. Ah, ho capito, allora è un'infilata di stupide gag una dietro l'altra, no? No.
Michael Douglas, un settantenne premio Oscar che ci teneva ad apparire
in un film di super-eroi per bullarsi con i nipoti. True story.
Ant-Man è la storia di due uomini che hanno portato questo nome, il vecchio Hank Pym (Michael Douglas) e la nuova leva Scott Lang (Paul Rudd). Una storia che si intreccia con quella dei personaggi cartacei, tirando in ballo tutta una serie di altri character dei fumetti, dalla figlia di Pym, Hope Van Dyne (eggià) a quella di Lang, Cassie. Eggià pure qui. C'è molto altro, ma sorvoli per non spoilerare niente a nessuno, magari ne parliamo nei commenti sotto tag rovinatore. Allo stesso modo, questa piccola storia (ahah) si innesta nell'affresco più grande del Marvel Universe cinematografico. Ah, ma sarà solo qualche battutina, qualche citazione, no? No. E, scusa se te lo si fa presente, amico interlocutore immaginario, ma stai diventando fastidioso con questo tuo non sapere una mazza di niente, ecco. Anche qui, per evitare spoiler, ti limiterai a due paroline: "Fase" e "tre". Ah, c'è pure la prima citazione semiufficiale nel Marvel Cinematic Universe di un certo personaggio che tutti aspettano come un computer da riavviare.
Lo Scott Lang di Rudd è un po' lo Scott Lang classico, per il costume (fichissimo come sembrava nei trailer) e per il suo background da malandrino, un po' un fanfarone come l'Eric O'Grady visto nell'Irredeemable Ant-Man scritto da Robert Kirkman. Giusto senza quegli aspetti da maniaco guardone. Chiaro, ti è rimasta la curiosità di come sarebbe stato l'Ant-Man - il personaggio quanto il film - con Wright dietro la macchina da presa, probabilmente una pellicola più brillante, ma questo qui funziona. Funziona il protagonista, incerto eroe di dimensioni domestiche, in più di un senso, chiamato a salvare il mondo (eggià), e funziona il film, nel suo complesso. Le scene da micromondo, tanto per dire, non le hanno girate con due soldi: budget da 130 milioni di dollari ed effetti speciali di oggidì, Tesoro mi si sono ristretti i ragazzi un paio di ciufoli.
Un film scanzonato, con un buon ritmo e, addirittura, non privo di un paio di momenti epici. Da guardare con gli angoli della bocca all'insù e qualche sana risata qui e là. E il brilluccichio negli occhi se si è dei Marvel fan di mediovecchia data, certo. Ok, e i gggiovani non-fan? Boh. Anche sticazzi dei giovani non-fan. Quelli come te un film su Ant-Man, la possibilità stessa che sul grande schermo arrivassero eroi Marvel di ogni tipo e statura (ri-ahah), se lo sono sudato per tre decenni, senti. L'unica cosa che sai è che, beh, quei momenti epici lì e il tono generale del film, soprattutto nella seconda parte, hanno conquistato ieri l'intera sala e il suo pubblico con età media 23 anni (quarantenni e sei-settenni). Tanto che al più bello, semplice ma alla fine riuscito di suddetti momenti di epicume, il pubblico di rEgazzini e vecchi lettori è scoppiato come un sol (super)uomo in un applauso. Lì, parola, ti sei commosso. C'è speranza per il mondo, hai pensato. Le forze del bene possono ancora vincere.
Sei stato a lungo indeciso tra il 3 presidentesse e mezzo e il quattro presidentesse, perché poi uno magari legge 4 presidentesse e non va al cinema a guardarlo con la giusta forma mentis da venga-quel-che-venga, ma alla fine hai scelto la busta B, perché il film di Peyton Reed ha fatto quello che doveva e forsanchepiù. Ti sei divertito. Non sarà da ghignate sbracate quanto i Guardiani della Galassia, né un capolavoro del cinematografò, ma ti sei divertito. Eggià. Per quanto ti riguarda, per quel che ti frega, ché poi ognuno giudichi in cuor suo quel che gli pare, ti sei divertito. Con il film sull'Uomo-Formica, ma tu pensa. E la Fox sono dieci anni che NON riesce a fare un cacchio di film decente sui Fantastici Quattro. Ultimate eggià. 

Ah, dimenticavi: never underestimate the power of il trenino Thomas. 
Ant-Man
Recensito da: DocManhattan Data: Aug 13 2015
Voto: 4

81 commenti:

  1. Preso il primo numero del fumetto uscito (Ant man vs la disoccupazione)

    il film ha un tono simile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, non l'ho letto.
      Ma magari qualcun altro l'ha fatto e può risponderti.

      Elimina
  2. Concordo, secondo me e' bello bellissimo, e la scena del treno e' fantastica, entrera' nella storia delle gag del cinema.

    RispondiElimina
  3. Visto in lingua originale, davvero godibilissimo, il fatto che ci sia una piccola Cassie Lang mi fa pensare che la vedremo adolescente nella futura fase .
    Ho visto i fantastici 4, Doc pretendo che tu lo veda e lo recensica.
    Mica posso soffrire solo io

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Obviubruslì. Sto facendo marcire dei pomodori apposta.

      Elimina
    2. Solo dai trailer visti nell'internetto non merita nemmeno il passaggio dal torrente. NO. Quelli non sono i fantastici 4.

      Elimina
    3. Ne ho lette di cotte e di crude sul nuovo film degli FQ. La sintesi di tutto è "Fuggi finché puoi (e risparmia i soldi del biglietto)

      Elimina
  4. Paul Rudd è quello che sposava Phoebe nell'ultima stagione di Friends, giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si esattamente lui
      quello che sposa Princess Consuela Banana-Hammock
      mr Crap Bag

      Elimina
  5. Il trailer mi ispirava, felice di sapere che il mio sesto senso di bugarone non mi ha abbandonato sui film supereroieschi. E' lo stesso senso che mi dice di evitare come la peste i Fanatici 4, Doc (e chiunque altro li abbia visti) è il caso di spendere dei soldi al cinema per vedere questa versione del quartetto? Ok, ho visto che prepari i pomodori, ma un fan che li ha amati dai tempi della Star comics con la gestione John Byrne e quindi sarebbe pronto a giustificare ogni mimmata, troverebbe comunque qualcosa di bello nel film?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto in VO sabato

      - possibile rovinatore -





      Inizia come Ultimate FF e dopo 20 minuti diventa... peggio

      Elimina
    2. Ad entrambe le tue domande Zione, a mio parere la risposta è "No".

      Elimina
  6. Non me l'aspettavo davvero.
    A questo punto l'hype mi sale non poco.

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefano, per piacere cancella il tuo commento e ripostalo mettendo l'ultima parte sotto tag [SPOILER]. Poi ne parliamo, gracias.

      Elimina
  8. Doc d'accordo su tutto! Solo non hai parato degli altri personaggi. Come hai trovato il Calabrone? Leggo da ogni parte che è l'ennesimo villan senza spina dorsale. A me non è dispiaciuto


    PICCOLO SPOILER






    Nella scena in cui Cross chiede a Pym cosa avesse visto in lui e il caro dottore dice qualcosa di sé stesso per poi sfociare in troppo di sé stesso, non ti è sembrato che i Marvel Studios ti stessero dicendo: "Lo sappiamo che il Calabrone è Hank Pym, era solo un casino metterlo su schermo."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In un film dall'impostazione comedy, personalmente, mi importa poco del villanzone e del suo spessore. Qui, peraltro, si sono sforzati di dargli un minimo sindacale di personalità. Con quella storia del complesso da figlio allontanato e alcune battute che sarebbero state benissimo in bocca a Ultron. Giusto per restare in casa Pym.

      Elimina
  9. Il trailer mi ha bene impressionato, però sono rimasto perplesso quando ho sentito parlare di "superforza".
    Doc, mi puoi dire se è vero o è solo nel trailer?
    Grazie Mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel trailer sono vaghi. Non è che lui sia superforte, bensì quando è piccolo come una formica mantiene la forza che avrebbe a dimensioni umane.

      Elimina
    2. È come scrive sotto Arcamalion: forza di un tizio muscoloso di 90 kg zippata nel corpo in versione mignon, per la storia della distanza tra gli atomi (e della densità dei corpi, credo) alterabile con le particelle Pym.

      Elimina
  10. Non é proprio super forza.
    Ma ha la forza di un uomo di 90 kg anche quand'è grande come una formica, come fosse un proiettile insomma u_u

    RispondiElimina
  11. Interessante, mi sa che questo sabato/domenica ci si tuffa al cinema.

    Rispetto per Douglas ma non so quanto si possa bullare. Mi immagino prepotentemente questa scena.
    Douglas ai nipoti: Sono Hank Pym !
    Nipoti: Ah il guardone che picchiava la moglie ?
    Douglas: Ehm... (si riduce ma per l'imbarazzo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Povero Pym, è successo una sola volta e s'e guadagnato la nomea di marito violento a vita.
      Motivo per cui non è il protagonista e l'hanno ridotto a vecchio mentore.

      Elimina
    2. Che secondo me è comunque una scelta azzeccata. Rende più vario il Movieverse e si da spazio un pò a tutti

      Elimina
    3. Per l'immaginario collettivo, le versioni cinematografiche dei super-eroi si impongono su quelle cartacee in modo facilissimo. Nessuno, tra chi non legge o ha letto fumetti Marvel, sapeva chi fossero Pym e Scott Lang, così come nessuno conosceva i Guardiani della Galassia. Ora, per il mondo là fuori, QUESTI sono Pym e Scott Lang. E Tony Stark, Cap, Falcon, etc. Che Pym fosse nei fumetti uno schizzato, al popolo, non gliene cala molto, temo. Subtrivia: anche Peter Parker colpì una volta l'allora ancora moglie più o meno allo stesso modo... Ricordate?

      Elimina
    4. e con la forza di ragno! ed era incinta!

      Elimina
  12. Doc, visto ieri in V.O. e, forse perché non mi aspettavo chissà cosa, mi è piaciuto un frappo! Peraltro vorrei sapere come se la sono cavata in versione originale con le varie inside jokes (prima fra tutte quella sulle Tales to astonish appunto), ma anche con la straordinaria verve narrativa di Luis. Per dire.

    RispondiElimina
  13. Visto ieri e l'ho davvero davvero gradito tantissimo.
    Non mi aspettavo né un altro GotG né un altro Winter Soldier ma si è dimostrato solidissimo e godibile al massimo.
    Anzi, visivamente è stato forse tra i primi 5 film del MCU.
    Rudd ha la faccia e il piglio scanzonato perfetto per Scott Lang, la Lilly è BELLISSIMA e katsootissima e Douglas è un gigante, ma che ve lo dico a fare.
    Cross: forse il villain meglio sviluppato ad oggi, vero il punto in cui dici che alcuni suoi aspetti e battuti erano più da Ultron, ma bene uguaglio.


    [ALLERTA ROVINATORI]






    - Solo io ho visto (o mi è parso di scorgere) una sagoma di Wasp nella scena caleidoscopica nel microverso?
    - seconda scena post-credits: Credi che "gli accordi" di cui si parla rimandino a quel famoso Atto di Registrazione (considerato che cronologicamente sarà intorno alla metà di CW)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. [Rovinatore]io la sagoma di Wasp l'ho vista distintamente in due fotogrammi diversi, sempre localizzata nella parte alta/dx dello schermo

      Elimina
    2. Visto ieri sera e confermo in pieno lo stesso avvistamento ma sul momento credevo di essermelo immaginato dopo essere stato forse influenzato del fatto che

      [ROVINATORE]




      quando Hank Pym ha cominciato a raccontare di Wasp scomparsa nel Microverso ho subito pensato di brutto al ciclo comics di qualche anno fa: morte di Wasp alla fine di Secret Invasion -> scoperta che in realtà era scomparsa nel Microverso -> ricerca/recupero di Wasp -> ritorno/resurrezione di Wasp.


      [/ROVINATORE]

      Elimina
  14. [RISPOSTA AL ROVINATORE E DUNQUE PROBABILE ROVINATORE]

    Credo che gli accordi siano quelli di AoU anche perché nel prossimo Civil War deve succedere prima un incidente che vede coinvolti gli Avengers.

    PS: io la sagoma di Wasp non l'ho vista però il Doc a breve ci fa un post con tutti gli Inside Joke, vero Doc? *--*

    RispondiElimina
  15. No scusa, cioè anche te coi ragazzini rompicoglioni che non volevano vedere il film? Anche da me!
    Che due bolas.

    Film piaciuto, concordo con la review. L'intro del film molto bella per la continuity ed il combattimento finale devo dire molto bello da vedere.

    RispondiElimina
  16. Non l'ho ancora visto, che ci si va stasera, ma mettiamo il tag, che non si sa mai:

    [ROVINATORE]
    Per il discorso sulla fase tre ti riferisci a Cap: Civil War? Perché già gira questo.
    Invece per la cit. del personaggio reboot, parli di quando Lang dice <<"Uomo Ragno" era già preso>>? Che è nel trailer che gira adesso anche in italiano.
    [/ROVINATORE]

    Nel dubbio cmq l'eventuale risposta e i vari commenti li leggo quando torno dal cinema ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. [ROVINATORE]
      ...
      1) Yep, si parla proprio del futuro di Ant-Man nel Marvel Cinematic Universe e del suo rapporto con gli Avengers.
      2) Un certo personaggio, parlando degli esseri con super-poteri in giro, a un certo punto dice che c'è "uno che rimbalza (Speedball!!!1!), uno che è molto veloce e uno che... ;)"

      [FINE ROVINATORONE]

      Elimina
    2. Visto! Pollice in su e sorriso a 32 denti.

      [ROVINATORE]
      Yep. Inoltre la battuta del trailer di cui sopra sul nome nel film neanche c'è. O mi è sfuggita.

      Unica cosa da ridire sul film: la cosa del portachiavi, visto che tra l'altro è stato inquadrato tipo, boh, 2 o 3 volte, era abbastanza telefonata, si potevano evitare la battua spiegon(cin)a e andare direttamente di scena action.
      [FINE ROVINATORE]

      Baideuéi... viste le facce del nuovo Spidey e di T'Challa per il nuovo Cap Civil War?

      Elimina
  17. A me è piaciuto The Green Hornet, figuriamoci se non mi piace questo.

    RispondiElimina
  18. Argh, come l'ultimo dei noob ho aspettato solo una scena dopo i titoli di coda. La seconda me la sono persa......

    Se qualcuno mi vuole descrivermela (in inglese non c'ho capito una ceppa) :-)

    parlando del film: godibilissimo. Scanzonato come immaginavo, a tratti troppo veloce (infatti dura meno di due ore).

    [rovinatore
    Ci sarà spazio per un prequel con protagonista pym?
    E cosa si riferisce con "ne pago il prezzo" riferito all'uso della tuta?
    [/rovinatore]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. [rovinatore]





      una vecchissima teoria era che tutti i cambi di statura di Hank Pym ( da Ant-Man a Calabrone passando per Giant-Man e Golia) lo abbiano progressivamente indebolito fisicamente e dato una spintarella non indifferente ai problemi "psichici/caratteriali" . All'esordio Calabrone/Yellowjacket era un villain dopotutto .
      Ho visto la battuta come una citazione a questo e anche come un spiegazione indiretta per la villanzitudine di Cross .
      Ma io sono uno di quei vecchi ( vecchiosticaXXi ) lettori di cui parlava il doc...

      Elimina
    2. [ROVINATORE]
      ...
      ...
      Non so. Per me Pym, con prezzo pagato, intende soprattutto che ha perso sua moglie nel mondo subatomico.

      Elimina
    3. [ROVIANTORE]

      Io interpretavo il "non posso essere io Ant-Man" come un limite oggettivo (fisico) piuttosto che una rinuncia dovuta alla perdita della moglie. Che ci sta altrettanto bene e che poi è il motivo per cui per 9/10 di film non vuole che Hope segua la strada della madre .

      Elimina
  19. Porca zozza. Douglas è diventato identico al padre! Wow...sembra un clone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la serie, "all'inseguimento della pietra verde" è del 1985 e l'ho più o meno visto al cinema (più o meno perchè ero impegnato con una) . E Douglas è un figo anche adesso, Kathleen Turner invece non si può vedere .

      Elimina
  20. L'ho visto a freddo, senza nemmeno la visione del trailer.... E mi è piaciuto. Cazzo non riesco a crederci che dopo il primo Iron-Man
    siano riusciti a fare un cinecomic Marvel senza sputtanare qualcosa.
    L'antagonista diciamolo, è Stereotip-Man, ma il resto del film è stato godibilissimo e finalmente dimostra che quelli di Ant-Man non sono poteri del cazzo.

    RispondiElimina
  21. Caspita.... 4 Olivia Wilde!
    E pensare che me lo volevo recuperare a tempo perso dopo Ferragosto...

    RispondiElimina
  22. Ant-Man visto, piaciuto, consigliato. Certo che vedere una sala con sole 10 persone fa tristezza, ma il film vale i soldi spesi e in 3D merita parecchio. Scanzonato, fresco, anche Douglas appare simpatico. Avevo paura per il protagonista ma mi sono dovuto ricredere. E attenti, due scene dopo i titoli di coda.[SPOILER]Doc, che ne pensi della tuta vista nella prima scena post crediti indossata da Evangelin?[/SPOILER]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Subito un posto negli Avengers per lei, presto! :)

      Elimina
    2. E da ieri sera che non faccio altro che pensare a Evangeline Lilly con quella tuta addosso!! Natasha Romanoff dormi preoccupata!!! :)

      Elimina
  23. a proposito di inside jokes, sbaglio o il bar sfigato vicino all'appartamento sfigato di Scott si chiama Bar Milgrom? ma magari me lo sono sognato ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà se si riferisce ad Al o a Mordehai.
      O a tutti e due: doppia citazione carpiata con avvitamento. :)

      Elimina
  24. Ma per papà Stark, quanti attori cambiano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno per Howard adulto e uno per Howard giovine.
      Poi si, c'è un terzo Howard vecchio in Iron man 2, ma è apparso solo in una foto.

      Elimina
    2. Adulto da qualche anno (Howard Stark nel 1946 - durante Agent Carter - non era un ragazzino, nel flash back di metà anni '80, ne più di 60...) :-)

      Elimina
  25. Doc. ti quoto a mille!!! Anche per me il personaggio non mi acchiappava molto nei fumetti e l'idea di un film su un supereroe del genere mi puzzava di meenchiata, e invece mi sono divertito un casino!!

    ROVINATORE:
    La scena con Falcon mi è piaciuta un sacco e poi c'è quel tizio, quello che....un mio amico mi ha detto che il tizio che gioca con lui a baseball conosce una tizia che gli ha detto che un tizio.......hahahah che ghignate!!!

    RispondiElimina
  26. Non ho capito la seconda scena post credit.. qualche buona anima nerd che me la spieghi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://www.cinemablend.com/new/How-Ant-Man-Post-Credits-Scene-Connects-Captain-America-Civil-War-72641.html

      Elimina
  27. A me è piaciuto un sacco, però non ho fatto a meno di uscire dalla sala con l'amaro in bocca. E' un buon film che fa il suo dovere, ma se Wright fosse rimasto al timone probabilmente sarebbe stato una bomba, peccato.

    Comunque ho notato due cose:
    - E' il film più disneyano della Marvel (e non è un male, sia chiaro)
    - E' uno dei pochi film marvel post-avengers che ci si può godere anche se non si è visto neanche un minuto di MCU, se non fosse per quel paio di scene (palesemente inserite a forza) con Falcon (DOBBIAMO PERFORZA PRENDERE CUELLOGGETTO IMPORTANTISSIMOH)

    RispondiElimina
  28. Visto ieri sera,allora non il miglior film del MCU ma neppure il peggiore (titolo che riservo a Thor TDW).
    Anch'io non riuscivo a credere di essere lì in sala a vedere un film su Ant-Man,il mio io ragazzino non avrebbe mai pensato che un giorno avrebbe visto un film su Ant-Man sinceramente,neppure il mio adulto voleva credere che l'avrebbero fatto sul serio,neppure dopo il trailer dell'ascensore,ero straconvinto sarebbe stato un progetto fallimentare,e invece ieri l'ho visto.
    E mi è anche abbastanza piaciuto,forse un pò troppo rimaneggiato come sceneggiatura in confronto al fumetto ma molto simpatico,era ovvio che ne venisse fuori una commedia,non mi aspettavo un film epico però a mio parere è troppo prevedibile,viaggia su binari sicuri,l'addestramento dell'eroe,il salvare il mondo e la lotta contro il cattivo,ma fa comunque il suo dovere di film MCU.
    In ogni caso mi ha dato molto l'idea di essere solo un lungo prequel a CIVIL WAR(che sarà la parte centrale della fase 3),intanto hanno buttato le basi per il secondo capitolo,quindi vedremo.

    RispondiElimina
  29. Allora tocca andare a vederlo :-) . grazie per esserti sacrificato per noi il 13 agosto in un cinema con bimbi urlanti. :-)

    RispondiElimina
  30. La presenza del grande Bobby "Gyp Rosetti" Cannevale, ben mi predispone nei confronti di questa pellicola di piccoli uomini con le mutande sopra i pantaloni

    RispondiElimina
  31. Evvai sono proprio contento! Formiche tutta la vita! ma la Lilly ce la giochiamo così o avrà un futuro? E poi, domanda difficile lo so difficilissima... ho una figlia di 7 anni abbastanza addentro al mondo marvel, ma i fottuti censori lo danno PG-13, immagino per qualche parolaccia. Chiedo a tutti: si può fare? grazie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente sì. La sala era piena di rEgazzini, film adattissimo, se togli un paio di tizi disintegrati (no splatterosità, comunque).
      Per la Lilly, non perderti LE scene post-credits.

      Elimina
    2. grazie mille! E cavolo... voglio wasp! ma non wasp/hank pym, possibilmente :)

      Elimina
  32. P.S. Sul discorso della forza di Ant-man consiglio la letture di La fisica dei supereroi di James Kakalios che spiega molto bene la questione, e inoltre è godibilissimo anche per i non ingegnerini nerd come me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. confermo, il libro di Kakalios è divertente e spiega molte cose anche nel dettaglio più spinto. Va bene anche sotto l'ombrellone :)

      Elimina
  33. mah nonmi è piaciuto sto granchè sarà perchè avevo letto che era decente e non ci sono andato con le aspettative sottozero come per i guardiani cmq i tre idioti mi stanno sulle scatole in una maniera assurda e non mi ha fato ridere neanche un po'

    RispondiElimina
  34. mi è piaciuto un sacco, la storia riesce a chiudere bene tutte le situazioni proposte, è scorrevole come i film che non fanno più. il villain (come in tutti i film marvel) è un po' sottovalutato rispetto all'eroe ma oggi è una cosa normale ma in più ha il merito di avere motivazioni coerenti (mica come ultron...). molte scene divertenti senza diventare una commedia. attenzione che ci sono ben 2 credit scenes non uscite prima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Mamma Marvel insegna che è il supercattivo a rendere il supereroe grande... In questo caso trovo azzeccatissima l'idea di non fare un film "di supereroi", ma un "ocean's eleven (mi sfugge il genere) con superpoteri"... Ci pensano col finale e con il piccolo scontro per ottenere il distorsore a ricollocare ant-men nella sua dimensione!

      Elimina
  35. Domanda: ma il Senior Stark non era stato eliminato come spiega Zola in Cap2?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è stato assassinato nel 1991 , ma il flashback è del 1989

      Elimina
  36. A me è piaciuto, devo dire che l'ho trovato molto divertente! Comunque a chi avesse ancora dubbi consiglio anche questa recensione, che a me aveva fatto venire molta curiosità:

    http://lifestylemadeinitaly.it/ant-man-la-recensione-del-nuovo-film-marvel/

    RispondiElimina
  37. L'ho visto il 12 in un multisala vuoto (spettacolo delle 19.50), che dire... Mi è piaciuto un botto! La cosa che più mi ha lasciato di stucco è che... È finito troppo presto, mi sare i guardato volentieri altri 30 minuti di pellicola!! La stessa cosa accadde coi GOTG :)

    RispondiElimina
  38. Ah, solo a me Evangeline col caschetto ricorda la Valentina di Crepax?

    RispondiElimina
  39. Alla fine, il mio classico Ferragosto in sala me lo sono consumato. Cosa dire: sarà che partivo con aspettative basse, anche perché non sono mai stato un fan del personaggio (come disse il poeta Fanboy: "Hank Pym è famoso per aver montato un robot genocida e picchiato la moglie... quando anche un idiota sa che avrebbe dovuto fare il contrario). Ovviamente sapere che sarebbe stato il secondo Ant Man il protagonista ha aiutato molto a dirottarmi al cinema. E, cosa devo dire, l'ho adorato! La scena della scazzottata con Falcon, molto stile Marvel anni 70 (con tanto di futuro team up) mi è piaciuta tantissimo, il personaggio di Scott Lang è venuto alla grande. Anche Darren Cross, nel suo essere un cattivo che in realtà non è un cattivo, mi è piaciuto molto (domandona per il DOC: ma c'entra niente con quel pistola di Crossfire, quello che indicava pure dove colpire al nemico? Mi è sorto questo dubbio). Nel complesso, uno dei film individuali meglio riusciti: non siamo ai livelli di Iron Man e di Capitan America TWS, ma sicuramente un film da vedere, splendido raccordo tra fase 2 e fase 3.

    Adesso devo solo aspettare il Doctror Strange...

    P.s. Col floppone dei F4, c'è possibilità che Richard e soci vengano salvati dalla Fox per entrare nel MCU come Spidey?
    Adesso

    RispondiElimina
  40. http://img.ifcdn.com/images/7568974677aef9b76002daf23cca229a9dbb82711f5803b7e8060e3fd61d03f2_1.jpg

    piccolo spoiler dal film

    una chicca di citazione che, onestamente, non avevo notato.

    fortunatamente dopo diventa almeno 3 volte + grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un fotomontaggio, la scuola di Zoolander è completamente diversa.

      Elimina
  41. Non mi attira manco per il cosìdetto

    RispondiElimina
  42. /ROVINATUAREG

    azzardo sull'identità dei tipi citati da falcon? il rimbalzello mi piacerebbe associarlo a mr fantastic,ma ovviamente la fox ha da rompere le fireballs per almeno altri 7 anni,avendo appena fatto un film. l'arrampicamuri,beh,che ne parliamo a fare.il tipo che fluttua?suggeriamo un certo stregone supremo ?dopotutto è già stato citato in Winter Soldier...

    ROVINATUAREG/

    RispondiElimina
  43. "Never underestimate the power of il trenino Thomas."

    AHAHAH!!! FANTASTICO!

    Oh, comunque, Evangeline a distanza di anni.... con quel capello lì... mhmhm

    RispondiElimina
  44. Mi è piacuto un sacco. Certo che ormai se non ce mettono un'inticchietta di Quantico se sentono male eh.

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails