martedì 30 dicembre 2014

47

Kyashan il ragazzo androide, episodio 1 (La prima puntata non si scord… eh?!?)

Quel famoso, famigerato, famicom post sui personaggi Tatsunoko in cantiere da una vita prima o poi arriva. Davvero. Per ora accontentiamoci di un La prima puntata non si scord...eh?!? dedicato a Kyashan il ragazzo androide (新造人間キャシャーン, Shinzō ningen Kyashān). Uno dei tanti super-eroi della casa dell'ippocampo, Kyashan viene creato dal fondatore della Tatsunoko, Tatsuo Yoshida, nel 1973 e la sua serie arriva a inizio anni 80 anche in Italia, dove riscuote un notevole successo insieme ai fratocugini Hurricane Polimar e Tekkaman, prossimi ospiti di questa rubrica. E ora sotto con il primo episodio di Kyashan il ragazzo androide, intitolato con grande sforzo creativo "Kyashan il ragazzo androide" [...]
È una notte come tante nel castello del professor Azuma, noto scienziato giapponese con la fissa per le principesse Disney. Fa cioè talmente brutto tempo e c'è un'aria così tetra che pure i pipistrelli si toccano le balle.
Per ripulire la Terra da scorie, sostanze inquinanti, rifiuti tossici e lettori de Il Giornale, il professor Azuma ha costruito questi quattro androidi:
BK-1, un incrocio tra il Dottor Manhattan e il mostro di Frankenstein, "dotato di cervello elettronico superiore agli altri tre",
Ciccioformaggio (aka Sagure),
Tanino l'onanista (alias Akubon)
e Capodimontone (altrimenti noto come Barashin).
Quella notte, un fulmine potentissimo raggiunge il parafulmini del castello. Minchia abbiamo fatto tardi, Marty, ma vafangule tu e quella maiala infoiata di tua madre!, grida un uomo anziano col camice all'esterno, mentre dentro il laboratorio l'androide BK-1 viene investito da tutta quell'energia in eccesso…
…e ci diventa la fronte tutta arrossata. Oh, c'avete un po' di pomata? Un po' di nivea? Niente?, chiede agli altri androidi, ma quelli non se lo filano, le pomate sono cose da ginoidi.
Altri effetti della scarica: secchezza delle fauci, stipsi, occhiaie virate sul rosso, zigomi rivettati della malvagità
e due occhi perfidissimi su una scala da zero a Hello Kitty Magia Puccettosa. E insomma, BK-1 scassa tutto e si libera dalla sua prigione di vetro.
In un'altra stanza del castello, il figlio del professor Azuma, Tetsuya, sta dormendo insieme al suo cane Lucky. Ché a lui ci piace dormire con un cane di ottanta chili sui maroni. Lucky avverte il rumore dei vetri in frantumi e si fionda giù per le scale,
seguito di corsa da Tetsuya, ma solo dopo aver indossato il coordinato accappatoio e pantofole celesti del Napoli. Papà, qualcuno dev'esser penetrato nel nostro laboratorio!, dice Tetsuya. Mammata in bikini, ribatte il padre, poco convinto, prima di esser preso a cinquine dalla moglie. Si vivono momenti di grande tensione (= primi piani col fermo immagine sparagna animazioni), 
finché una mano celeste non sfonda la porta del laboratorio!
La signora Azuma è in preda al panico! Oddio che manicure dimmerda!, urla terrorizzata.
Pur di farla star zitta, se no quella pianta una storia fino al mattino, e mi sento ancora nervosa, e vammi a prendere questo, vammi a prendere quello, e mi porti un bicchiere d'acqua, il professore intima all'androide BK-1 di tornare nel laboratorio, per cortesia.
L'androide risponde con un paio di lampeggii degli occhi, che nel linguaggio delle macchine vogliono dire: "Ciupa".
BK-1 è ora una macchina dotata di autocoscienza, e come tale ha deciso in quattro e quattr'occhio di sterminare la razza umana, partendo dai padroni di casa.
Gli Azuma riescono miracolosamente a fuggire, e così vengono allertate "tutte le forze del corpo di difesa terrestre", cioè due camionette blindate e un paio di sidecar dei forestali giapponesi.
Ma BK-1 se ne frega delle cannonate, e allora quelli provano con il fuoco,
ma BK-1 se ne frega pure del fuoco, e allora quelli provano con lo squaraus… no, un attimo,
quello arriva quando lo vedono spaccare tutto e sollevare blindati e gridare MUORITE, UMANI INIORANTI!
Poi il malefico androide raccoglie da terra il cigno robot di Azuma di cui era invaghito da tempo e chiede la sua mano. Non ce ne ho, risponde il cigno, seriamente preoccupato.
Intanto, nell'assemblea in cui si decidono i destini del pianeta, il circolo dei possessori di papillon, si discutono le misure da adottare, mentre il nemico già si sta organizzando:
l'androide Capodimontone è stato nominato capo delle forze androidi, cavaliere del lavoro e lup. man. di gran croc.,
l'androide Ciccioformaggio, invece, sottosegretario ai servizi di informazione e consigliere vigilanza RAI,
l'androide Tanino l'onanista, per uno scandaloso caso di cattiva amministrazione della cosa robotica pubblica, addetto alla riproduzione dei robot,
e infine BK-1, aka Bryking, nazidittatore, capocummenda di tutta la cumpa, amministratore di condominio e all'occorrenza boss finale supplente di Street Fighter II.
Il castello di Azuma è stato trasformato nel quartier generale degli androidi e vi si producono nuovi robot, con le spalline a punta, ché son più graziosi.
I robot inondano le vie della città, marciando compatti, gridando canzoni sconce da stadio
e cambiando colore a ogni inquadratura, per confondere gli umani. Forza, tutti sul melvino! E riprendono i canti, Ollellè, ollallà, faccela vedè, faccela abbullonà.
Nulla sfugge alla loro marcia, nemmeno la bambola Magica Trippy,
che finisce distrutta! 'Nculachivebbiecchiu! Chira aspirapolvere 'i mammata!, grida una ragazzina in un criptico dialetto giapponese.
La voce del narratore ci spiega intanto che "il professor Azuma è stato accolto molto freddamente alla conferenza tenutasi al centro di ricerche". I premi per scienziati colpevoli di aver consegnato il pianeta nelle mani di un'orda di robot assassini erano evidentemente finiti, dice. Per fare ammenda dei suoi errori e risolvere il problema,
il professor Azuma si sta mettendo il balsamo effetto seta, ché bisogna aver cura dei capelli in momenti del genere, è un attimo che ti vengono le doppie punte. Quand'ecco che arriva quello scassaballe di suo figlio Tetsuya.
Padre, sei molto stanco, vero?, chiede il figlio al professore. Figlio, ma come MINCHIA TI VESTI?!?, gli risponde il genitore, con affetto.
Intanto facciamo la conoscenza di Luna, ragazza bionda che pedala felice in bicicletta,
 a DIECI METRI da una strada BOMBARDATA dagli androidi.
E infatti, due secondi dopo, un'esplosione la scaraventa in terra, DI NASO, mentre dai balconi tutti le urlano Cretina! Impedita! Drogata! Che cappello ridicolo!
Ma più impedito di lei è il robot che cerca di ucciderla, lisciandola almeno DIECI volte.
Lucky, lì di passaggio mentre era in cerca di qualche cagn… di compagnia, accorre per aiutare l'impedita, ma viene folgorato dal robot, ché non era proprio una cippa. Era solo miope, non riusciva a mettere a fuoco,
ma riesce in compenso a prender fuoco, e perciò esplode.
Luna porta il corpo di Lucky a casa Azuma, dove viene sepolto in una bara tecnologica celeste, ché il professore, anziché sbrigarsi a costruire QUESTO CACCHIO DI ROBOT PER SCONFIGGERE BK-1, si è dedicato al bricolage
e a un PIANO SEGRETO per far rivivere, in caso fosse morto come è appena avvenuto, il suo cane nel corpo di un cane robot. Si tratta del progetto top secret 0-VETT-0-K1ND3R.
La personalità di Lucky, il suo coraggio, il modo in cui si mangiava le pantofole e pisciava per dispetto nei reggivaso del terrazzino, ora rivivono in Flender, il cane che ti offender.
Papà, perché non trasformi anche me in un robot?, chiede allora Tetsuya al padre. Così sarò dotato di un'intelligenza superiore!!! Ma il padre è perplesso. Non ti preoccupare, per quella storia della licenza elementare risolviamo tutto, ti iscrivo al CEPU, poi vediamo.
Ma quello vuole proprio l'intelligenza superiore, e il professore, guardando quei pantaloni da pagliaccio in vacanza a Capri, non può che concordare che più deficiente di così era impossibile, in effetti. Sono attimi di grande dramma familiare:
Poco dopo, il professore ha tutto pronto per il trasferimento dell'intelligenza di Tetsuya nel corpo del nuovo androide. Capirai, ci vorranno sì e no tre secondi!, dice il luminare. Come? Che vuoi dire?, chiede Tetsuya, ma il padre gli fa segno di lasciar perdere, poi glielo spiega. All'improvviso, però, si sente bussare alla porta. Saranno i testimoni di Geova, dice il professore,
 ma non sono loro, e manco quelli di Equigiappone.
L'esperimento, a ogni modo, è concluso. Il nuovo androide, Kyashan, è pronto. Ha la mente di Tetsuya, ma tutto il resto fa da sé. La signora Azuma può tirare un sospiro di sollievo:
Oh, meno male che i vestiti glieli ho scelti io, come vai a combattere il male con i pois verdi che aveva chiesto lui, eghe!, confessa la donna al marito. 
Sì, ma Kyashan si scrive con la K, e sul petto ci hai ricamato una C, cretina di un'impedita, ecco da chi ha preso nostro figlio, risponde l'uomo, carico d'amore.
Ora va', distruggi il male, va', ci dice il padre, ché ci piacciono le citazioni dei cartoni del futuro, ma la moglie gli ricorda che l'ultima volta che ha alzato quell'indice son successi grossi casini. Tesò, abbassa quella mano, prima che scateni qualche nuovo genocidio.
 E telefona quando arrivi, eh.
I villanzoni, intanto, hanno circondato il tempio greco in cui si sono rifugiati gli Azuma e vrusciano tutto.
 Ma arriva Kyashan, li guarda storti e ci dice Sfaccimmi! Robotdiniente!
E avvitandosi nell'aere come un ballerino di Fantastico 5, li fracoma di mazzate, cinquine, calci volanti uattà, cavucincù, ginocchiate, saponette sulla testa, sputi, cingomme nei capelli, parole di maleducazione pesanti sulle mamme aspirapolvere.
Kyashan ha anche una doppia pistoletta giocattolo, premendo il grilletto della quale può volare, quando non si spara per sbaglio sull'alluce,
ma soprattutto c'ha la mascherina automatica per non diffondere bacilli in metropolitana, utilissima e aerodinamica. Ma mentre Kyashan distrugge gli androidi, devastando quelle rovine grecogiapponesi vecchie migliaia di milioni di anni, i villanzoni incaprettano e portano via i suoi genitori.
Allora Kyashan apre la mascherina automatica della salute, si porta due dita in bocca ed emette un potentissimo fischio. Deviando un gregge di pecore. Kyashan ci riprova: altro fischio potentissimo e Deborah, noto travestito brasiliano, si gira e gli propone un prezzo cortesia bocca e ammore. Kyashan declina e rifischia una terza volta. E si ferma un taxi.
Solo al dodicesimo fischio quel debosciato di Flender, il cane che non ha per nulla voglia di morire una seconda volta, si dà una cacchio di mossa.
Flender, all'occorrenza, oltre a sputare fuoco si trasforma in varie robe, tipo una pentola magica che cucina senza grassi, una mountain bike con cambio shimano o una navicella. Kyashan salta a bordo, si ritrova incastrato nella pentola, rifila un calcio in culo a Flender, e vualà, navicella pronta per l'inseguimento.
Un gruppo di robot compomibili si uniscono però in un robot energumeno che gli sbarra la strada
 e lo stritola. E tutto è bene quel che finisce bene, tranne che l'eroe protagonista del cartone sta per schiattare alla prima puntata. Nel secondo episodio, il professor Azuma riuscirà a trasferire la coscienza della moglie Midori nel cigno robotico del castello, Swanee. Da allora, oltre a Flender, accanto a Kyashan ci sarà anche la mamma, in forma aviorobotica, capace di supportarlo e comunicare con lui durante le notti di luna piena:
COPRITI, CHÉ FA FREDDO. STAI MANGIANDO? MI SEMBRI SCIUPATO. QUELLA TIPA NON FA PER TE. A CHE ORA TORNI? E CON CHI ESCI? VESTITI BENE, MI RACCOMAND...
Maledetti androidi, Kyashan non gliel'avrebbe mai perdonata!

GLI ALTRI PRIMI EPISODI:
Transformers
Holly & Benji
L'Uomo Tigre
Capitan Harlock
Georgie
I Masters
Candy Candy
Astrorobot
Lupin III
Jeeg
Daitarn III
Il Grande Mazinga
Goldrake
Iron Man
Zambot 3
Tartarughe Ninja
L'Uomo-Ragno e i suoi fantastici amici
Babil Junior
Donna Ragno  

Getter Robot 

47 commenti:

  1. Capolavorò, come sempre. Sul progetto kinder mi sono schiantato :-D

    RispondiElimina
  2. Sarà ma a me Bryking ricorda Mussolini come faccia..
    Vorrei consigliare ai fan dello Zambot l'episodio 19 quello col clown bomba che ha ispirato le bombe umane con cui menano la ciolla all'internetto da sempre.
    Autore della puntata sempre lo stesto Tomino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il look fascio-nazi degli esponenti del male era chiaramente voluto, molto della rappresentazione della guerra di Kyashan trae spunto proprio dalla WWII: Bryking è una fusione tra Mussolini (per l'aspetto) e Hitler (per il carattere), i suoi comandanti prendono le fattezze da veri gerarchi nazisti, il saluto romano, il simbolo uncinato che ricorda la svastica, gli elmi dei robot che ricordano Stahlhelm e Pickelhaube, i mezzi militari che sono ispirati a quel periodo, etc...

      Elimina
  3. Eh però non sono cose Già sono allettato con influenza villanzona. Non posso ridere ogni nano secondo !!!!!!!Sui fischi ho rischiato una caporetto...

    RispondiElimina
  4. Il problema di kyashan credo fossero tutte le altre puntate tra le prime due tre e l'ultima :D
    Una noia mortale : D

    PS nota precisinofungica: i robot rossi sono giusti, erano proprio un altro modelli sputafuoco ;) hanno pure i tubi sulle spalle diversi dai robot sparamani standard ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yep, lo so. Il cartone lo mostra in modo molto chiaro: era solo una battuta scema :)

      Elimina
    2. L ho riletta a mente fresca e in realtà ci sono arrivato....oh ognuno c'ha i suoi tempi :)

      Elimina
  5. Recentemente ho visto una puntata di una specie di nuova serie della Tatsunoko dedicata a Yattaman con Ganchan infoiato, Janet un po' kawaii/sexy. Nella puntata apparivano tutti i personaggi della Tatsunoko, compreso Kyashan, che se la prendono con il Trio Drombo. Oltre ad altre citazione di vari anime tra cui degli avventori di un bar che non si capisce se sono dei fratocugini di Tetsuya o di Actarus (che a loro volta sono fratocugino tra di loro visto l'aspetto).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pdf mode-on
      La puntata che dici di aver visto, altro non è che uno special diviso in 2 episodi per celebrare l'anniversario delle serie time bokan della tatsunoko. Gli avventori del bar (che in realtà è un piccolo ristorantino giapponese dove lavora Boyakki del trio drombo) non sono altro che i 5 gatchaman insieme al Dottor Nambu, che vanno via senza pagare il conto dopo aver pranzato.. Il primo episodio era una corsa tra tutti i cattivi delle serie time bokan, per decretare i protagonisti di una nuova e ipotetica serie. Il secondo episodio, invece, vede il trio drombo nel "regno di tatsunokon" alla ricerca di una pietra dokroston.. Il problema è che si troveranno contro TUTTI i maggiori personaggi creati da quella casa: kyashan, polimar, tekkaman, i 5 gatchaman e ovviamente anche il duo di yattaman! Memorabile la zuffa tra polimar e Ken l'aquila dei gatchaman.. Quante risate mi ci sono fatto..
      Pdf mode-off :)

      Elimina
    2. Come si intitola questo special, visto che mi avete incuriosito come il delfino? :)

      Elimina
    3. Se fai una ricerca come "yattaman oav" dovresti trovarlo senza alcun problema.. :)

      Elimina
    4. è una roba vecchia,devo avere le vhs in soffitta,ogni tanto lo rifanno su ManGa.
      mi pare si chiami time bokan e qualcosa..


      Ps
      Doc ti ricordo che il 2 gennaio esce il primo dvd di Jeeg in edicola e il 7 fanno Goldrake su ManGa ^^

      Elimina
    5. Ma dai non pensavo mancasse a tanti! Si chiama time bokan OAV in Italia, è la raccolta di due differenti OAV tatsunoko, il primo era una gara tra tutti i terzetti di cattivi stile wacky races, il secondo realizzato visto che ando bene il primo, con i drombo nel regno di tatsunoko vs tutti gli eroi ;)

      Meglio il secondo imho comunque carini da vedere :)

      Elimina
    6. Ecco la scena incriminata: https://www.youtube.com/watch?v=PPk5BuUc7mQ&index=4&list=PLA51251DBD14DE9D0

      Elimina
    7. Entrambi gli OAV sono fortissimi, Ganchan e Janet sono così sdolcinati da fare male ai denti, il trio Drombo mitico come sempre.

      Elimina
    8. No, niente, sono io che son bollito: non solo l'ho visto, ma ce l'avevo in VHS. Un paio di traslochi fa. Pensavo che Simone si riferisse a un NUOVO special di quel tipo.

      Elimina
    9. L'avevo visto di super sfuggita e solo qualche pezzo ma la scena è proprio quella.

      PS: se vogliamo farei i pdf fino in fondo non è proprio un ristorante ma ramen-ya.

      Elimina
    10. Visto su iutubb circa un anno e mezzo fa. Strààfico! :-)

      Elimina
    11. C'entra una fava, ma parlando di speciali, sta arrivando una nuova serie per i 40 anni di Tettamanzi che si intitolerà Yoru no Yattaman.

      Pare che in questa versione gli Yattaman siano dei dittatori e il trio Drombo un gruppo di ladri ribelli che lottano per la libertà. Pare in partenza per metà gennaio in Nippolandia.

      Cheers

      Elimina
    12. Maledetto correttore automatico!!

      Ovviamente intendevo i 40 anni di Yattaman e non di Tettamanzi... sono cose che non sono cose. :-P

      Cheers

      Elimina
  6. Kyashan, cosa c'era all'epoca di più romantico, malvagio e disperato che comunicare con la coscienza della madre, imprigionata in un cigno, solo nelle notti di luna piena?

    Lagrime.

    Il salto nella pentola però vince!
    Grazie doc


    RispondiElimina
  7. Mai avuto così paura per un cartone (la nascita di Briking, per l'appunto), fatta eccezione per la puntata del museo di Bem...

    RispondiElimina
  8. Che capolavoro doc!
    Ma davvero non ti hanno ancora dato il pulizzer? XD

    RispondiElimina
  9. Questa è la prima volta che lascio un commento sul tuo blog, Doc, nonostante lo segua ormai giornalmente da un paio d'anni.. Compagno di ogni giornata di lavoro: non inizio niente se prima non vedo cosa hai pubblicato.. Stamattina trovo questo post su Kyashan e la mia mente è tornata indietro alla mia infazia, travolta da ricordi che credevo di aver perduto.. Questo messaggio è per ringraziarti, Doc. Grazie per quello che fai ogni giorno, grazie per il tuo modo unico di rievocare memorie sopite. Ogni post che leggo è un "cassetto della memoria" che si apre e mi fa dire "questo che l'avevo!", oppure "Oddio! Me l'ero dimenticato!" Questo è il mio modo per dirti: GRAZIE! Simone'77

    RispondiElimina
  10. Queste recensioni mi uccideranno prima o poi! "Trovata morta soffocata dalle risate. Si indaga su Doc Manhattan" :-)
    Per me si trattava di un piano ingegnoso del dott. Azuma per liberarsi di moglie e figlio. "Fingo un incidente, attivo robot assassini così ho la scusa per infilare quell'oca di mia moglie in un cigno e quel demente di mio figlio in un robot che funzona a pile zinco-carbone, con una autonomia di quindici minuti. Appena schiattano disattivo i robot." La prova: a Flender dá diecimila poteri, anche i più assurdi, al figlio una tutina, due pistole giocattolo ed un raggio scarica-batterie. Al cane ci teneva, pare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti. Tutto 'sto casino perché non ha trovato un bravo avvocato divorzista. Va detto che il figlio ora è un androide dal look figo: prima era una gagà vestito di melma. Son progressi.

      Elimina
    2. Tale padre tale figlio. La signora Azuma poteva chiedere il divorzio con addebito per quella vestaglia arancione e verde-boh che indossa il marito.
      Io ad un mercatino ho reperito un Dvd con una sorta di remake di Kyashan del 1993.... Tu l'hai visto? Che ne pensi? A me è sembrato solo fanservice (Luna ha due satelliti che sfidano ogni forza di gravitá) ;-)

      Elimina
    3. Visivamente bello, una palla di storia. Grossomodo come il film live action del decennio scorso.

      Elimina
  11. Per ora nessuno ha ancora citato il devastante film di Kyashan live-action. Lo vidi al cinema con degli amici e ricordo che era una cosa mostruosamente pallosa, oltre ogni umana sopportazione. I gusti son gusti.

    Agevoliamo il filmanto:
    https://www.youtube.com/watch?v=EJBURIjZhtk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non era dispiaciuto...sicuro meglio di quel pasticciaccio di Capitan Harlock 3D!

      Elimina
  12. Ahahahhaha
    Non sai quanto ti ringrazio. Era una delle cose che ti avevo chiesto.

    P.S.: In originale, Kyashan è scritto Casshern quindi credo che sia per quello la C che compare sul petto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era una battuta anche quella (vedi sopra la storia dei robot di due colori diversi) :) A ogni modo, giusto per, il nome in giapponese è キャシャーン, cioè Kyashan: キ è il katakana di Ki, come probabilmente sai. È il nome internazionale dell'anime (e delle sue incarnazioni successive, come il film live action) ad esser traslitterato in Casshern o Casshan.

      Elimina
    2. Ah okay grazie :D
      P.S.: No, non sapevo. Dopotutto questo non è il blog che ti impara le cose? ;)

      Elimina
  13. Rotfl, "Flender il cane che ti offender" è una perla di citazione.

    PS: che Bryking si sia offender per l'autoverifica "Non sono un robot"?

    RispondiElimina
  14. Basta robottoni! Vogliamo più cartoni da femmine! Shojo! Shojo! Shojo!

    RispondiElimina
  15. Ma Kyashan non è un anime di robottoni! Anzi, proprio noi donne possiamo apprezzare un protagonista belloccio, carismatico e se Dio vuole non insopportabilmente invincibile come altri. Da bambina Kyashan faceva parte del mio ipotetico harem di fidanzatini ideali assieme a Terence di Candy, Abel di Georgie, Hiroshi di Jeeg, Sirius di Vultus V ed il Tulipano Nero...:-)

    RispondiElimina
  16. Dell'anime di Kyashan ricordo che il protagonista arrivava sempre dopo che le armate di Bryking avevano sterminato tutto e tutti e lui esclamava "sono arrivato troppo tardi"............. Kyashan, ma vafancuuul !!!!

    RispondiElimina
  17. Alla vista di Mario Merola sono sbottato a ridere ma sono le due di notte e per non far rumore mi sono sputacchiato tutte le mani. Bleah.

    Riguardo la pallosità media di Kyashan sottolineo che è niente al confronto della nuova serie di pochi anni fa. Una rottura di palle micidiale! Ti causa una depressione da ricovero urgente! Tutta quella ruggine, tutti quei robot morenti...due palle clamorose! Belli solo i rari combattimenti perchè almeno l' Kyashan ha dei nemici degni di questo nome.

    RispondiElimina
  18. Chi sfigato che era il povero Kyashan...

    RispondiElimina
  19. Comunque in una misera puntata succedono un sacchissimo di cose. Tatsunoko power .

    Flender è una delle cose più belle da un secolo a questa parte. Sarà che c ho la fissa dei dobermann per colpa sua .

    RispondiElimina
  20. Visto che hanno uscito l'action figure di Hurricane Polymar è possibile che nel prossimo o medio futuro ne faranno anche una di Kyashan? Cosa dicono in proposito i bene informati (wargaw / Drakkan / Doc)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora sentinel ha fatto vedere e messo in ordine una figure ispirata a polymar ma rivisitata parecchio.
      Con metallo e plastica, led sul petto, abbastanza caro ma ben fatto.

      Hanno già annunciato per la stessa linea molto probabilmente kyashan e ken l'aquila e joe il condor, anche se saranno quasi sicuro dei redesign modernizzati anche quelli

      Elimina
    2. Polymar della sentinel già pre-ordinato ;)
      A me sembra abbastanza fedele ai miei ricordi di bambino... in cosa trovi l'abbiano rivisitata?
      Quanto all'annuncio di Kyashan e Ken, era proprio quello che speravo di sentirti dire!
      Grazie mille per le info!

      Elimina
  21. Ho appena iniziato a vederlo: solo a me inquieta in modo inquietante sentire Tetsuya/Kyashan con la voce di Tom Cruise???

    RispondiElimina
  22. ma il padre di kyashan è pirlo!! :-O

    http://4.bp.blogspot.com/-5oA7n1VKfFk/VKJBlFfKvkI/AAAAAAABPw4/wDcAjt8c5SA/s1600/16-kyashan-prima-puntata.jpg

    asd

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails