venerdì 26 luglio 2013

118

Wolverine l'Immortale - la recensione senza spoiler

Wolverine e la faccia che fa lo spettatore medio nel vedere il suo film
"Alle 21,30 lo danno in 2D", ti dice ieri mattina un collega della cumpa con cui saresti andato a vedere Wolverine - L'immortale. Sooca, 3D!, dici te. E poi andate, e quando uscite nessuno ha il coraggio di dire niente, e tutti si va via a testa bassa. Sooca, spettatore!, dice il film [...]
Dunque, partiamo dall'inizio. Come si chiama il regista di 'sta roba? Mangold? Mangold. Ehi, tu, James Mangold, 'scolta un attimo. Te e la muta di sceneggiatori che ti hanno affidato decidete di basarvi per questo seguito del pezzentissimo X-Men le Origini - Wolverine sulla miniserie Wolverine di Claremont e Miller del 1982, e ok. Hai scelto o ti sei fatto scegliere una Yukio cessisissima, e ti si perdona solo perché invece questa Mariko è molto meglio dell'originale, e va bene. Ma, vedi Mangold, Jimmy, Giacomo, se porti Wolverine in Giappone, c'è UNA SOLA COSA che non puoi dimenticarti a casa. UNA. Ed è questa:

Uno scontro violentissimo con i ninja sui tetti.
Ninja. Dannatissimi ninja a tonnellate.
Shuriken che volano da tutte le parti, vetri infranti, tizi e tegole che precipitano, denti digrignati, parolacce pesanti sulle rispettive madri in giapponese. Una. Non è che ci voglia tanto, oh: una. E NO, la zuffa con gli sgherri della Yakuza artigliati a nastro senza che si veda una sola goccia di sangue non vale. La tonnara ninja sotto al castello? Nemmeno. 
Solo coi migliori mutanti pinne gialle
James Mangold, però, la miniserie Wolverine l'ha letta al bagno, così, di sfuggita. Aveva la possibilità di uscirsene con le scene più molto tanto fichissime mai viste in un film degli X-Men, uno spunto iniziale sufficientemente credibile per tirarne fuori una pellicola almeno decente (Wolvie che non ha ancora metabolizzato la morte di una certa rossa...), e invece si è accontentato di un inconcludente clonazzo scemo di un film di James Bond qualsiasi. La storia d'ammmore blandissima un dos tres maria una botta e via, i cattivi zozzi, gli stereotipi da sussidiario degli anni 70. Un film piatto come le sue nippoprotagoniste, in cui non c'è manco mezza sorpresa, uno spunto brillante, una qualche vago senso di suspense a cui lo spettatore possa aggrapparsi per non sprofondare in una terrificante noia stracciamaroni dopo una ventina di minuti scarsa. Niente. Vedi i personaggi tagliati a colpi d'ascia e mezzo secondo dopo ti dici: morto, morto, morto, si redime ma morto, sopravvive ma nella vergogna, morto. E ovviamente fai sei alla schedina. Qui il punto di non ritorno Lindelof™ arriva talmente presto che se ti distrai un attimo, se sei lì che ancora armeggi col popcorn e coi permesso mi scusi mentre cerchi al buio il tuo posto in sala, rischi di perdertelo. Colpi di qua, colpi di là, cosa accadrà, cosa accadrà: una cippa. 
Viper: in un film in cui NESSUNO indossa i costumini dei fumetti, una cosplayer russa di Adriana La Cerva durante la festa di San Patrizio
Due ore di film incartate attorno a un unico tema, in cui Wolverine e Mariko attraversano letteralmente di corsa un Giappone grande grossomodo quanto Catanzaro, in cui la nemesi principale fa ridere, i figuri di contorno pure (Silver Samurai, ahi, ahi), le situazioni di lui e lei da telefilm anche, le solite traduzioni a culo idem (bub = "bambolotto". GIURI), e le battute di Wolverine invece no, ché son roba da action movie degli anni 80, telefonate da una cabina pubblica della SIP con le mamme col passeggino che fanno la fila. Wolverine, il personaggio, nei fumetti ci ha messo grossomodo una trentina d'anni a diventare una macchietta, una caricatura che dice sempre le stesse cose e del quale, a un certo punto, per quanto sia diventato uno dei pilastri del soldificio Marvel, un eroe conosciuto da tutti e quello che vuoi, a te e come te a molti altri lettori non frega più un'infiocchettatissima. A venirti a noia, il Wolverine cinematografico ha impiegato invece molto, molto meno.
Anche Wolverine, appena arrivato a Tokyo, fa subito un salto ad Akihabara.
No, davvero.
Ne salvi qualcosa? La scena post-titoli di coda. Ma dopo due ore di sbadigli, sprofondato com'eri nella poltroncina e nella lista mentale di cosa da fare oggi (uno quando si scoccia deve pure trovare qualcosa da fare, no?), ci voleva ben altro per tirarti un minimo su e non farti pentire delle sette carte spese. Non ti aspettavi un capolavoro, intendiamoci. Ti sarebbe bastato un filmetto divertente, che si lasciasse seguire, giusto per chiudere bene la tua personalissima stagione di prime al cinematografò del giovedì. Le scimmie, insomma, le avevi lasciate a casa. Al loro posto, al tuo rientro, hai trovato solo un biglietto: "Non sono proprio cose, addio".
   

118 commenti:

  1. Insomma, un capolavoro. Roba che non merita nemeno un po' di banda....

    RispondiElimina
  2. Io sinceramente già dal trailer sentivo puzza catstatella, grazie doc mi hai fatto risparmiare 8 euro.

    RispondiElimina
  3. Roberto Recchioni l'ha recensito, e ne è uscita una cosa di Ridere...

    RispondiElimina
  4. Insomma...Wolvie era Wolvie in X Men e X2. Poi basta, anche la mia scimmia se n'è andata a Cinecittà a proporsi per un remake de "Il mio amico Charlie"

    RispondiElimina
  5. guarda doc, lo avevo immaginato sin dal trailer, e ne paralvo con l'amico blucyber, sto giro logan, non mi convince,
    c'è voluta la riunione condominiale a salvarmi ehhe.
    Cmq è un peccato anche se da quando leggo wolvie la sua parte nipponica non mi è mai piaciuta nemmeno sul fumetto :°(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bigione, dai buca solo per incontrare la condomina del 2° piano ;)

      Elimina
    2. Magari fosse, :°( ma non è cosi :(

      Elimina
  6. Concordo con le scimmie, non sono proprio cose

    RispondiElimina
  7. Peccato... il giovane erede ci teneva a vedere il film di Wolvie, gli spiegherò che il Dottore me l'ha sconsigliato.

    RispondiElimina
  8. Durante la parte dedicata a Tokyo mi sono divertito perché mi sforzavo di riconoscere i posti. Akihabara l'ho riconosciuta subito, mentre il tempio a Shiodome ci ho messo un pochino di più. L'albergo con le stanze a tema è credo sia a Shibuya, ma non sono sicuro.
    E' incredibile come girano mezza Tokyo in 5 minuti, da Shiodome a Ueno a piedi.


    Oltre questo niente, il film è sul piatto con i soliti cattivi tra il pezzente e il pezzentissimo e la cosa più bella è la scena after credits.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Akihabara sgamata alla PRIMA inquadratura: cartello di un negozio che conosco :)
      Da lì a Ueno, a piedi, ci hanno messo due minuti. Manco la Yamanote spinta da Superman.

      Elimina
    2. Mitico Doc... ma tu in quale quartiere cosnigli di alloggiare... Che quasi quasi con la signora Natant ci si fa il pensiero.

      Elimina
    3. Mi permetto: il Doc mi aveva consigliato una specie di residence vicino a Shinjuku ma bisogna chiedere a lui. Soprattutto bisogna vedere il tuo budget.
      A Shiodome ci sono dei bellissimi alberghi e se cerchi qualche offerta magari trovi senza svenarti.
      Non era il massimo l'albergo in cui sono stato l'ultima volta; era dalle parti di Ueno però era vicinissimo alla fermata della metro Shin-Okachimachi della E e ad un'altra fermata della Yamanote sempre Okachimachi.

      Elimina
    4. Il consiglio che do sempre a tutti, come scrive Drakkan, è quello di dormire a Shinjuku. In alternativa, va teoricamente bene qualsiasi punto vicino a una fermata della linea Yamanote, ma in alcuni poi ci sono pochi locali e tocca spostarsi per ogni cosa. A Shinjuku o Shibuya c'è tutto.
      Un anno fa siamo stati in un residence, e in tanti viaggi in Giappone (alcuni dei quali in mega-hotel super-lusso quando ero ospite di qualche compagnia) è stata una delle soluzioni migliori, perché avere anche il cucinino era comodo. Per questo viaggio non c'era posto, quindi abbiamo preso un albergo a Shinjuku. Con lo yen a questi livelli, si trovano ottime soluzioni a 100 carte a stanza per notte. Volendo anche meno, volendo (e prenotando molto prima) anche molto meno.

      Elimina
    5. Mi permetto anch'io: mi sono trovato benissimo con il Sakura Hotel che si trova ad Hatagaya, molto economico e con una bella atmosfera giovanile, da campo estivo delle Giovani Marmotte ma senza gran Mogol. Da lì si prende la Keio line e con due minuti si arriva a Shinjuku. Poi, come diceva il Doc, a Shinjuku c'è tutto, Yamanote in primis.

      Elimina
    6. Mitici... salverò tutto sul mio desktop... THX!!!

      Elimina
  9. chissà perchè non mi stupisco, purtroppo dopo i primi 2 x-men (film appena appena decenti) hanno mandato tutto in vacca

    anche se devo dire che col primo wolverine mi avevano quasi fregato, ma ora non ci casco più e che chezzo

    RispondiElimina
  10. Sono così abbattuto che non trovo nemmeno le parole per un commento. Doc ti prego, dimmi che almeno è meglio di Origins...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Origins era altrettanto brutto. Non so dirti se più o meno brutto, perché i film brutti per me sono grossomodo tutti uguali. Il mio superlativo assoluto di brutto è "brutto". Uguale.

      Elimina
  11. Visto ieri sera: partivo da aspettative talmente basse (l'orrido ricordo di wolverine:origini) che ho trovato quasi decente questo nuovo capitolo, anche se comprendo le critiche del Doc: dialoghi scialbi, capriole delle cineprese per non mostrare squartamenti, soundtrack anonima, personaggi, stereotipati. Immancabili i momenti maccosa

    POSSIBILI SPOILER

    l'adamantio non dovrebbe essere indistrutibile?
    Una persona esperta di lancio coltelli, perchè usa la sua abilità negli ultimi 5 minuti, dopo aver subito di tutto nel resto del film?
    La scena postcredit sarebbe notevole, ma è oggettivamente girata male, sia nella entrata del primo personaggio (con la sicurezza che reagisce coi riflessi di un bradipo a corto di sonno), sia soprattutto con l'entrata del secondo personaggio, che fa uno slalom infinito fa le sagome, roba da cinema parrocchiale.

    Personalmente al film darei un 5,5 tendente al 6.
    Ho apprezzato il tono del film (a memoria mai visto in altri cinecomic), poca azione, molti tentativi di approfondimento (a volte caduti nel vuoto), poche o nulle concessione alle tamarraggini viste nel film precedente.

    RispondiElimina
  12. Shoryuken Rage26 luglio 2013 08:54

    Grazie Doc; e' un gran giorno per noi "Amici di Ciclope",gruppo che si e' creato per far si' che Scott Summers si riprenda il posto che ormai da 30 anni e' occupato da Claudio Batta artigliato.


    Grazie,con affetto
    Scott Summers

    RispondiElimina
  13. Ragazzi che film mediocre. Il "mostro finale" e' cosi' cosi', mancano personaggi di rilievo, e alcune scene lasciano perplessi o fanno ridere. Ad esempio:
    - avete notato il ninja sul tetto durante il funerale? Non era molto furtivo, l'hanno visto tutti, mi aspettavo quasi di sentire un bambino dire: "ehi papa' guarda! Un ninja!" "otousan, mite! Ninja ga!"
    - com'e' che Silver Samurai e' fatto di adamantium (tipo, non riesce a romperlo nemmeno Hulk), e qui viene trafitto da una freccia e smontato a mano? Giunture deboli? Freccia in metallo Uru? Mangold aveva fretta di tirare lo sciacquone e non ha letto altri giornalini?

    La vera tragedia e' per un mio amico che e' venuto a vederlo con me. Non e' riuscito a vedere Pacific Rim domenica, perche' da noi e' terminata la programmazione, e cosi' ha detto: "mah, guardiamo Wolverine, sara' bello". Sento le note di Rains of Castemere in lontananza...

    RispondiElimina
  14. Questo doveva essere l'Anno Uno sel nerd (post Avengers) ma mi pare che se lo stiano bruciando senza alcuna dignità. Se vado al cinema a vedere un certo supereroe di cui ho letto e sentito tanto, mi aspetto di vedere quel supereroe di cui ho letto e sentito tanto, non il remake fantascienzo di arma letale o scoprire che le origini dello xenomorfo più scalciaculi del creato dipendano dalla compagnia di umani più imbecille della storia. Per non parlare del "Mostro di Metropolis". Va bene che bisogna adattare le storie per il grande pubblico, va bene che ci devono fare i soldi ma secondo me un'intersezione si trova. E invece... Boh, sarò ristretto mentalmente io ma se non trovo tipo di lavoro preferisco risparmiare tempo e denaro.

    RispondiElimina
  15. L'unica cosa buona di questo Wolverine è che mi sono visto tutto il trailer su xbox e in cambio mi hanno regalato gli artigli per l'omuncolo avatarro... che fa un po' ridere, perché mi sono "disegnato" tipo ragioniere che lavora al CAF di Vimercate, ma poi tiri fuori gli artigli e a tutti passa la voglia di ridere...

    comunque il film non lo guardo, aspetto che lo diano su Itaglia1...

    RispondiElimina
  16. lo sapevo, me lo sentivo che era nammerda....

    RispondiElimina
  17. Visto ieri, sostanziale delusione.



    POSSIBILI SPOILERS.




    Alcune cose si salvano. In primo luogo, Hugh Jackman che, a differenza di altri suoi colleghi che non vedono l'ora di abbandonare i panni dei supereroi per dedicarsi ai film seri™, crede in quello che fa, e probabilmente è realmente convinto di essere Logan anche fuori dal set. In secondo luogo la scena post-credits che, pur essendo girata in maniera approssimativa, è un trailer per il prossimo x-men e mi ha messo parecchio hype. Dovranno perdere qualche minuto a spiegarci due o tre cosette, ma son fiducioso.

    Tutto il resto mi ha deluso. Cara Hollywood, smettila col trucco di dirci "storia tratta dal fumetto di Cleremont/Miller", sappiamo che per voi "tratta da" vuol dire che ci sono alcuni personaggi con gli stessi nomi e alcune strizzate d'occhio ai nerd. L'ambientazione nipponica è assolutamente inutile, vista la piega che prende la storia, per cui mi viene da pensare che lo scopo fosse gettare fumo negli occhi dei nerd e compiacere il mercato asiatico, ormai sempre più pesante dal punto di vista degli incassi. Devo anche dire che i primi tre quarti di film, pur essendo schizofrenici, non mi hanno indotto il vomito. La storia di fondo, ossia Logan che vuole superare i propri demoni interiori che lo tormentano per aver preso parte a quella ciofeca di X-men 3, poteva essere molto interessante, ma è trattata con estrema superficialità. Si vorrebbe dare un approfondimento e una introspezione psicologica a Wolvie, ma ogni tanto dalla produzione chiama qualcuno dicendo "Ehi, è un film di supereroi, ci vogliono LEBBOTTE!!" e quindi giù di scena action random. Cattivi non pervenuti, persi tra l'overacting (Viper) e il doppiaggio ridicolo. Poi, diciamo, dalla comparsa assolutamente a casissimo dei ninja, il film svacca completamente, navigando a vista e proponendo una sequenza finale a metà tra il trash e il wtf. E dire che ero partito senza troppe aspettative per paura di restare deluso.

    RispondiElimina
  18. Saranno 10-15 anni buoni che Ciclope, passando PdF a FdP ha prima superato e poi DOPPIATO Wolverine, facendogli una pernacchia con l'ascella, ma i film che la Sony dedica agli X-Men sono ancora tutti incentrati sul banalissimo canadese (con la controparte cinematografica alta il doppio dell'originale). E' forse un caso che il film più godibile dedicato agli X-Men sia stato First Class dove l'artigliato faceva giusto un cameo?

    Vi meritate stè robe, cari fan di Logan. :)


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non la vedo proprio cosi, origins era già più carino
      il fatto sta nel mio modesto parere, che chi mettono alla sceneggiatura non sabbia una beneamata ceppa sul personaggio, o sfogli svogliatamente il fumetto o le informazione sulla tazza del cesso, la li un film che è una grandissima corazzata Potëmki :)

      Elimina
    2. Ma esistono ancora i fan di Wolverine? Tra i lettori anziani, dico. Esistono?
      A me ha iniziato a star sulle balle appena appariva in OGNI albo mutante. Quando è entrato nei Vendicatori la cosa è andata peggiorando. Leggo poco e niente le serie mutanti, ma quando lo faccio, ogni santa volta che ne prendo in mano una, trovo Wolverine che fa e dice sempre le stesse cose. Il rissoso bassista carismatico che fa il preside e il capetto e l'amico di tutti e ammazza Sabretooth per la millesima volta e si limona Tempesta.

      Elimina
    3. Nella serie ultimate èmmortammazzato gia da un po' ma non se ne sente la mancanza. ..anche la serie è peggiorata purtroppo

      Elimina
  19. puzzava di cag già da quest'inverno. jackman più passano i film e più sembra un bambolottone grandezza uomo vero di kentozzi, altro che la bestia che dovrebbe essere wolverine... mi sa che aveva ragione il dottor cox. a sto giro me la salto, ma stavoltacredo davvero di farlo

    RispondiElimina
  20. Boh, ma io mi chiedo come sia possibile che non riescano più ad azzeccare un mezzo film da The Avengers. Cioè, non che quest'ultimo fosse un capolavoro, però almeno a vederlo mi sono gasato e mi è piaciuto. Anche Iron Man 3 mi era piaciucchiato, però non mi aveva soddisfatto appieno. Non so, sarò io che pretendo troppo forse.

    RispondiElimina
  21. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  22. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  23. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  24. Intanto grazie Doc x avere detto le cose come stanno sul Wolvie cartaceo, personaggio ormai onnipresente ma dallo spessore zero. questo film dovevo vederlo stasera, a questo punto forse non vado. spero che non si faccia un terzo capitolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dan sposta la puntina del giradischi ti si e' incantato

      Elimina
    2. commentare da smartphone, esperimento da non ripetere!

      Elimina
    3. Io vado solo di smartphone, se ci prendi la mano poi e' uguale

      Elimina
  25. anche io ho sempre schifato la parte nipponica di wolverine... la mano, i ninja, silversamurai, lady deathstrike.... e compagnia bella.
    io volevo gli alpha flight!!!!! (però mi avevano già rovinato in xmen le origini uolverine visto che gli Hudson erano dei vecchi bacucchi.
    buuuuuuuu
    (sei litri di lacrime)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il problema è che non ci vorrebbe molto, a metter su una sorta di referendum come hanno fatto per altri film, dove chiedevano ai fans, o lettori che saga volessero vedere trasposta su grande schermo.
      ripeto molto ora è solo business quindi se ne futtono, è ti propinano queste minkiat :)

      Elimina
    2. A volte funziona a volte no, guarda l'ultimo Resident Evil, hanno fatto una mega referendum tra i fan per sapere cosa fare, hanno detto che sarebbe stato quello più fedele al videogame e alla fine il risultato è stato "Feci di Zombie"!

      Elimina
    3. Secondo me il problema nelle trasposizioni non è tanto la scelta della saga,quanto la scrittura della sceneggiatura.

      Elimina
  26. Domanda per chi ha già visto il film: la copia che ha proiettato il vostro cinema, aveva i dialoghi in giapponese sottotitolati?
    Nel mio cinema tutti i dialoghi jap non erano mai sottotitolati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'Arcadia di Melzo erano quasi tutti sottotitolati i dialoghi giappi ovvero i discorsi lunghi che servono a capire la trama hanno i sottotitoli mentre altri no.
      Probabilmente nelle copie distribuite c'è un problema di funzionamento dei sottotitoli perché un ragazzo (credo una maschera) ci ha chiesto alla fine del film se si fossero visti.

      Elimina
    2. Anche quaggiù in nordafrica. Sottotitoli per i dialoghi lunghi, nada per le frasette e i suoni gutturali. Dovrei controllare, ma così, a orecchio, il doppiatore del vecchio era lo stesso doppiatore di Watanabe e di qualsiasi altro tizio giapponese ci sia mai da doppiare in un film italiano.

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    4. Idem: le paroline no. Ma era comunque più o meno tutta roba che era stata già tradotta/spiegata, roba inutile o conosciuta, tipo gaijin,ronin e sayonara.

      Elimina
    5. Che poi il doppiatore del vecchio (che come giustamente ricorda il Doc ha doppiato Watanabe negli ultimi film) è il vecchio stesso. O meglio l'attore nel film è Haruhiko Yamanouchi, attivissimo in Italia sia come attore che come doppiatore di tizi jappocinocoreani.

      P.S. Rileggendo non so se sono stato abbastanza chiaro XD

      Elimina
    6. Chiarissimo, e che chicca incredibile: non lo sapevo mica!
      Ho visto ALMENO una ventina di suoi film, da 2019 - Dopo la caduta di New York in giù! :)

      http://it.wikipedia.org/wiki/Haruhiko_Yamanouchi

      Elimina
  27. Il primo film mi aveva fatto così tanto ridere (in senso negativo) che non ho nemmeno preso in considerazione questo seguito

    RispondiElimina
  28. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I commenti anonimi non sono ammessi. Se vuoi chiedere qualcosa, sei il benvenuto/la benvenuta, ma loggati o usa commenta con nome/ulr. Gracias.

      Elimina
  29. La cosa veramente folle è che al cinema dovrò andarci comunque, perché *la mia ragazza* vuole vederlo a tutti i costi... anni di fatica per portarla al Lato Nerd della Cinematografia mi si ritorcono contro così, perversamente (forse c'è una giustizia di fondo in questo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa te che la mia ha voluto vedere a suo tempo "La guerra dei mondi" perché c'era Cruise... a me andava benissimo, mi paice il genere, ma l'ho guardata così O_o e le ho chiesto se era sicura... mi fa "sì sì! voglio vederlo!"
      Credo sia stato più il tempo che ha passato con gli occhi chiusi per la paura (è una fifona) che aperti! :D

      Elimina
    2. Bei tempi, quando il rischio peggiore era che ti portassero a vedere drammoni sentimentali stracciabraghe... :D

      Elimina
  30. Il trailer dovrebbe gasarti e, in effetti, è come rinchiudere la tua voglia di vedere il film in una stanza satura di sarin.
    Io poi già non soffro più il doppiaggio italiano quando è fatto dai migliori doppiatori del mondo (secondo l'associazione italiana doppiatori); figuriamoci quando sento un vecchio giapponese che parla come il tizio della pubblicità di World of tanks. Non so se avete presente.

    RispondiElimina
  31. Doc. mentre vedevamo il film, arrivati alla scena in cui Logan va in moto sulla strada innevata, Drakkan ha trovato un'analogia con un tizio che tornava da San Siro, dopo la partita dell'Inter, in scoote sulla strada innevata! (Do you remeber?) Ma se ci mettiamo che io non ho fattore rigenerante e scheletro d'adamantio chi è il più tosto? Quindi mi pare chiaro che il prossimo film sarà "Wolverine Vs Bluecyber74" :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, almeno ci siamo fatti una risata.

      Elimina
    2. Sì, ma Wolverine non si cappottava ogni due secondi :D

      Elimina
    3. Beh in effetti hai ragione Doc.! Probabilmente il mio potere mutante è l'Accappottamento!! :)

      Elimina
  32. Anche (o forse soprattutto) quando non ti piacciono i film, leggerei le tue recensioni per ore, doc. Like a boss.

    RispondiElimina
  33. Basta quella prima immagine a dire tutto del film. Quel completo total black da manager della city è qualcosa di inverecondo ("chi ha preso i prospetti con la mia fottuta trimestrale di cassa?").LOL.

    Quoto chi dice che l'X-men movie migliore è quello con Big Bamboo Fassbender che iterpreta Magneto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È a un funerale ;)
      X-Men First Class/L'Inizio è anche per me il miglior film degli X-tipi senza proprio dubbio alcuno.

      Elimina
  34. I film Marvel sono un po' un mistero della fede. Succede che per esempio faccio vedere i BD di The Amazing Spider-Man a mamma e sorella e ... surprise! A loro piace da matti. Quando io al cinema ero tutto un "ma sì, forse...però dai...no...eccheccacchio!"

    Tuttavia, sto film di Wolverine non lo consiglierei proprio a nessuno, che ho ancora un minimo di reputazione da difendere.

    A proposito, Doc, quando lo recensisci il videogioco di Deadpool?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Venti giorni fa! :D
      http://docmanhattan.blogspot.it/2013/07/deadpool-videogioco-hotline-miami.html

      Elimina
  35. Vabbè, regista e troup volevano farsi una vacanza in jap di un mese tutto spesato e si sono inventati l'idea di fare un film di Wolvie per giustificare il conto spese alla Major.
    Probabilmente giravano svogliatamente le scene di sera, in 5 minuti, giusto in tempo per andare a divertirsi in qualche soapland.

    RispondiElimina
  36. Forse mi toccherà andarlo a vedere...non è che la cosa mi esalti moltissimo. Ormai sono tutti filmetti pg13 ultra annacquati e noiosi...

    RispondiElimina
  37. Paolo Pugliese26 luglio 2013 12:03

    In verità, per questo film avevo già aspettative zero, visto i nomi degli autori, ma la tua recensione ha ammazzato la voglia già bassa di per sé di andarlo a vedere questa domenica pomeriggio. Ma, dico io, ci vuole davvero così tanto per fare un buon film di supereroi? Se avete un fumetto come modello di riferimento, perché NON VI ATTENETE SEMPLICEMENTE AL FUMETTO, che può tranquillamente fungere da storytelling? Vallo a sapere, va...

    RispondiElimina
  38. Urka che roba! Ero convinto che questa volta avessero realizzato un film nettamente migliore rispetto a quella (IMHO) ciofeca di Origins ed invece...
    Non vedevo l' ora di vederlo per l' ambientazione nipponica, rivedere Tokyo (sopratutto), i Ninja!, Hiroyuki Sanada!
    Bà! E comunque pure io voglio riconoscere Akihabara subito, ecco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quoto a palla! Io misi Wolverine "X-men origin" al primo posto sul sondaggissimo del film di supereroi più pezzente in assoluto (soprattutto per QUEL DEADPOOL).
      Ovviamente è secondo se si prende in considerazione Conan 3D come film sui supereroi, a confronto di quello i Fantastici 4 di Coorman scalciano più cooli di Fisto...

      Elimina
    2. Resterai assai deluso dai ninja, sallolo.

      Elimina
    3. "sallolo", ahahahaha! Ok! Grazie omoragno per l' avvertimento, mi devo proprio preparare al peggio...

      Elimina
  39. Cavolo sono molto abbattuto :( speravo che il film stavolta meritasse dopo quella atrocità delle "origini"
    Io direi che è ora che si avveri sta proposta

    http://themetapicture.com/media/funny-book-slappers-movies-job.jpg

    ....doc ti proponi come candidato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gran bella idea, ma ci vuole qualcuno con la mano più pesante della mia...

      Elimina
    2. allora mi offro come tuo braccio violento, tu indichi ed io slappo

      Elimina
    3. Gioco a rugby, ruolo pilone. Possono essere sufficienti come requisiti per la candidatura?

      Elimina
  40. Ma anche se rimani sul vago, alla fine si capisce che ti è piaciuto, insomma, dai!

    RispondiElimina
  41. Stasera cinema...spingerò fortissimamente su "facciamola finita" almeno si ride.

    RispondiElimina
  42. Dimenticavo Doc., se non sbaglio ad un certo punto quando logan parla con Mariko del suo fidanzato, le dice "Ma dove lo hai trovato quello? Mi sembra Ciclope!" :)

    RispondiElimina
  43. Dopo mezz'ora di pubblicità (e vabbè), di cui solo 2-3 erano trailer (e vabbè), di cui uno era quello di Wolverine (e vabbè), parte il logo della Warner (ma non era Fox?) in stereoscopia (ma non era lo spettacolo in 2D?) seguito dalle parole Kaiju e Jaeger (ma non erano finiti i trailer?), dal minispiegone "a quanto pare guardavo nella direzione sbagliata" (ma non era Sala 4?) e dai PRIMI 4 MINUTI BUONI di Pacific Rim (ma non era Wolverine L'immortaCCILOROHANNOMESSOILFILMSBAGLIATO!), anche quelli in stereoscopia.

    Nel mentre la sala è in tumulto, si alza una voce sopra tutte: TACCI VOSTRA, L'HO GIÀ VISTOOOOOOO!!!, il tipo viene acclamato tra le risate, nel contempo qualcuno va a chiamare il personale del cinema. Pacific Rim in pausa accompagnato da un estemporaneo METTI VIA COL VENTO!, risate generali, di nuovo buio in sala, il tipo di prima che fa SE RIMETTI MEZZ'ORA DE TRAILER VENGO LA E TE GONFIO, altre risate, comincia Wolverine.

    Titoli di coda, ERA MEJO PACIFIC RIM SENZA OCCHIALETTI!, risate, scena post titoli.
    Silenzio in sala.

    Esclamazioni di stupore, qualche timido applauso (sig!), dalla fila dietro la mia Meglio sto trailerche tutto il film. E penso Quoto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il proiezionista, alla fine, lo faceva per voi.

      Elimina
    2. L'ho pensato, giuro: "Farà così schifo che lo stanno facendo apposta ", ho detto a mia moglie... :D

      Elimina
  44. L'avesse preso in mano un certo Darren Aronofsky, magari... E vabbé, niente.
    Si aspetta il ritorno di Synger agli X-Men e mercoledì, così almeno potrò bestemmiare anch'io contro questo Wolvie.

    RispondiElimina
  45. Doc, ma perlomeno i disegni del concorso son venuti fuori belli? :)

    RispondiElimina
  46. Qualche buon'anima che mi racconta l'after credits così risparmio i soldi a cuor leggero?

    RispondiElimina
  47. Doc. mi è venuto in mente a proposito delle scene che menzionavi tu di Wolvie che si crocca di mazzate con i ninja sui tetti, che in alcune foto dal set che giravano mesi fa si vedeva Wolvie sui tetti che combatteva con i ninja e ricordo anche una scena in cui dal tetto saltavano su un grosso camion e giù botte, ma niente di tutto questo è apparso durante la scena della tonnara. In parole povere le scene attinenti al fumetto le hanno tagliate in post produzione i genietti!!
    Inoltre se ripenso alla scena del treno non posso non ricordare il combattimento sul treno, in Spider Man 2 di Raimi, tra Spidey e Dr. Octopus.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno scontro sul treno come quello l'avrò visto in tipo 7564 film diversi :D

      Elimina
  48. Grazie Doc, mi hai fatto risparmiare 7 euro :D

    Avevo zero aspettative su questo film, e la tua recensione ha confermato tutti i miei dubbi...

    RispondiElimina
  49. Stavo per scrivere la solita tiritera del buttare soldi per andare a vedere film che già si sa non valgono la spesa, ma.... fra cinema ogni settimana, dvd importati, action figures a go-go, e viaggi periodici nel Sol Levante, sto cominciando a capire che il problema non sono certo i soldi. XD

    Eh, lasciami almeno brontolare, ché altro non posso fare. Io invece, laureata in lingua giapponese, professoressa di inglese, sono una di quei poveri cristi di cui parla il tiggì che coi soldi non riesce ad arrivare a fine mese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, io non è che sia ricco, eh. C'ho un lavoro, non abbiamo molte spese, non mi drogo. E quella in Giappone sarà l'UNICA settimana di ferie nell'ultimo anno. Una settimana in un ANNO. Manco gli schiavi nei campi di cotone :)

      Elimina
    2. Sì, ma io non ce li ho i soldi per farmi una vacanza in Giappone ogni anno e andare al cinema tutte le sere, Doc.

      Elimina
  50. Doc, ma due paroline due su Avengers Alliance per Facebook e Marvel Heroes??

    RispondiElimina
  51. Boh, sarò un ignorantone ma io questo Wolverine non l'ho trovato brutto per niente. Ha i suoi mazzetti di puttanate qua e là, ovviamente (quanto ho riso quando bistrattano quel foglietto strappandolo dal coltello a cui era stato fissato per 2 volte nel giro di 10 minuti) però per il resto si lascia guardare piacevolmente. Poi ho provato un piacevole senso di continuity con gli altri film sugli X-men, un po' come è poi successo coi film dei marvel studios, per elementi quali Jean Grey, la foto in cui si vede Tempesta e ovviamente la scena mid-credits. Insomma, imho, non un filmone alla Avengers (evvabbè grazie), ma neanche una porcata come Daredevil, Ghost Rider o Elekt-no non riesco neanche a pronunciarlo il nome di quel fi-no, manco era un film. basta. non esiste. ciao. (voto a Wolverine 7.5/10)

    RispondiElimina
  52. Il peggior cinecomic, per me, rimane Catwoman.....

    RispondiElimina
  53. ProfessorMarcus27 luglio 2013 13:17

    A proposito di Lindelof... cercando sue info su wiki ho notato una simpatica curiosità (l'ultima della lista):
    http://it.wikipedia.org/wiki/Damon_Lindelof#Curiosit.C3.A0

    RispondiElimina
  54. Salto... non si può vedere una cosa così indegna!

    RispondiElimina
  55. Sinceramente non mi è dispiaciuto: Ormai mi sono arreso a separare completamente il mondo mtante dei comics da quello dei film.
    Grande la scena post titoli con pelle d'oca inclusa

    RispondiElimina
  56. Partendo dal precedente Wolverine (cagata epocale) e facendo finta di non aver mai letto nulla del ciclo "jappo" di Logan ammetto di non aver disprezzato il film: per quanto mi riguarda la sufficienza riesce a portarla a casa.
    Nota di folklore: tanto cessa Yukio quanto bellissima Mariko... peccato per la maledizione "asse da stiro" che colpisce buona parte delle pulzelle del Sol Levante.

    Un'ultima cosa... propongo una menzione d'onore postuma a chiunque abbia inventato lo yukata (e la coda alta come acconciatura):è l'apoteosi dell'eleganza sexy :)

    RispondiElimina
  57. Oh Doc, sara' che me l'hai demolito cosi' tanto che sono andato al cinema pensando di vedere una cacata fumante... e invece mi e' piaciuto!!! Certo, non sara' un capolavoro ma a parte il secondo tempo tamarro e i colpi di scena telefonati si lascia vedere abbastanza. E poi Hugh Jackman e' un grande: sembra nato x interpretare Wolvie!!!

    RispondiElimina
  58. Questo lo salto a pie' pari.
    Mi sa troppo di Film LindeloL, oltre che di già visto.

    RispondiElimina
  59. Ohibò... sembrerebbe che sia meglio non andare... :(

    RispondiElimina
  60. Doc , mi hai già "visto" e risposto altre volte , e quindi sai che sono un "assiduo debosciato" , ma , fattelo dire , come critico cinematografico sei pessimo . Accetta la critica , hai ciccato su tipo quasi tutti i film supereroistici che hai recensito . A te la scelta se rimuovere o no il commento , ma era una cosa che andava detta .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rimuovere? E perché?
      I gusti sono soggettivi per definizione. E siccome, per l'appunto, non sono un critico ma uno che scrive sul proprio blog personale quello che gli piace e quello che non gli piace, non faccio altro che parlare dei miei gusti. Sempre per definizione, in pratica, io non cicco e te non sei nel giusto, o viceversa, anche se la pensiamo in modo diametralmente opposto in fatto di cinema.

      Elimina
  61. Non sono daccordo con la recensione. é un film innocuo, nulla di eclatante ma passabile.
    siamo lontani dal massacro di qualsiasi attinenza supereroistica visto in Iron Man 3, e questo basta per rendere discreto questo film.
    dopo l'avvento di Marvel-Disney basta un film sufficente per farti gridare al miracolo del tipo "fiuuuuuu non hanno stuprato pure questo personaggio".

    RispondiElimina
  62. Ho visto ieri il film dopo aver avuto la sventura di rivedermi Wolverine Origins a Londra (lo davano in tv e la mia ragazza voleva vederlo) e dopo aver letto la recensione. Di fatto sono andato al cinema con zero aspettative, ma con la speranza che proprio per questo potesse sorprendermi.
    E invece nulla, piatto dall'inizio alla fine, scontato come pochissimi film e con un colpo di scena così ridicolo che praticamente tutta la sala lo aveva capito dopo neanche venti minuti di film.
    Tra l'altro l'assoluta mancanza di sangue e gente quantomeno graffiata lo rende un film adatto praticamente ai bambini.
    L'unica consolazione è che in ogni caso è riuscito a non abbassarsi ai livelli di Iron Man 3, che trovo decisamente più orrido

    RispondiElimina
  63. Visto ieri sera, film abbastanza MEH ma a sentir voi sembrava peggio(...son pur sempre una fangirl, eh)
    La scena post-credit mi ha portato la scimmia per Days of future past a livello King Kong impazzito, sta urlando da ieri sera, e lancia banane a chiunque si avvicini. Quella scena ha letteralmente eclissato tutto il film, specie quella strappona russa e quel gundaMEH di adamantio. SIGH.
    (...lady deathstrike, QUANDO MAI sei stata una fighessa da proteggere. Ridatemi la mia giappa spaccac00li.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .......ah, e se quelli erano i ninja della Mano, ROTFLOL.

      Elimina
  64. appena visto, ottimo film.

    RispondiElimina
  65. Paolo Pugliese3 agosto 2013 17:24

    Intervengo in ritardo sulla questione. L'ho visto domenica scorsa e concordo con il parere del padrone di casa. Grande delusione soprattutto perché speravo (ma senza contarci troppo) in qualcosa di meglio rispetto al primo capitolo, rivelandosi invece addirittura peggiore. Come ho avuto modo di scrivere nella mia recensione, è un film anonimo, superficiale con sequenze d'azione insipide e a volte ridicole (quella sopra il treno), per non parlare dei buchi narrativi grossi come voragini. Ad esempio, il controsenso che Logan si ricorda del tizio salvato in Giappone (vai a far del bene, specie al tuo carceriere...), quando sia nei precedenti film è affetto dalla sua famosa amnesia. Poi tutto l'affare del clan Yashida, dell'eredità e dei ninja, è solo un gigantesco specchietto per le allodole (in questo caso noi spettatori) che alla fine lascia basiti per la gratuita stupidità della cosa. Unici aspetti positivi, la sequenza nascosta tra i titoli di coda, il fatto che il film si è riallineato alla continuity degli X-Movies e l'azzerare l'immortalità di Logan anche se con una trovata stupidotta (per non parlare poi del rimedio).

    RispondiElimina
  66. A me è piaciuto,certo ci sono alcune mimmate come l'automobile della giapponesina dotata di motori a curvatura (si fa il tragitto Tokyo--Nagasaki e ritorno in meno di un oretta) e il fatto che purtroppamente non vedremo mai Lady Deathstrike essenocela già bruciata in X-men 2 ma per il resto il film mi ha intrattenuto, se lo avessi visto al cinema non credo che sarei uscito deluso

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails