giovedì 4 luglio 2013

236

15 film di fantascienza degli anni 90 e Duemila sottovalutati

Dopo il post sui 15 migliori film di fantascienza distopici/post-apocalittici degli anni 70, torniamo a parlare di vecchi film fantascienzi. Quella che state per leggere - lo chiariamo subito a scanso di equivoci - NON è però una lista dei 15 migliori film sci-fi degli anni 90 e Duemila (o Zero, o come diavolo vogliamo chiamare quelli fino al 2009): quella che state per leggere è una lista di quindici film fantascienzi usciti in quel periodo lì che, a seconda dei casi, non hanno avuto il successo che meritavano, hanno floppato di brutto al botteghino o semplicemente sono scivolati via senza che il grande pubblico se ne accorgesse. Un appassionato di robe sci-fi che possa dirsi tale li avrà già visti con ogni probabilità tutti, chiaro, ma magari molti di voi debosciati non l'hanno fatto. E, beh, dovreste. Sul serio […]

PITCH BLACK
(di David Twohy, 2000)
Film fantascienzo tirato su riciclando idee da ogni dove, ok. Ma buttando nel frullatore Aliens-Scontro Finale, Ombre Rosse e Con Air, ne è venuta fuori imprevedibilmente una roba divertente, un filmetto godibile anche e soprattutto per il carismatico protagonista, Richard B. Riddick. Protagonista che Vin Diesel e il regista, David Twohy, si sono impegnati poi tantissimo per far stare sui maroni alla gente con il pezzenterrimo sequel, The Chronicles of Riddick. A ottobre esce il film numero 3 della saga (intitolato semplicemente Riddick), ma non nutri grande speranze al riguardo. Ricordiamo, già che ci siamo, il gioco The Chronicles of Riddick: Escape from Butcher Bay del 2004, per PC e prima Xbox, e lo ricordiamo perché era un giocone. Andiamo avanti.
GALAXY QUEST
(di Dean Parisot, 1999)
Cosa succede se, metti, gente come Sigourney Weaver, Tim Allen e Alan Rickman sono i protagonisti di un telefilm VAGAMENTE simile a Star Trek, chiamato Galaxy Quest, che degli alieni prendono per una roba vera? Succedono due cose: 1) che quegli alieni poi chiedono una mano agli attori, non capendo che era tutto finto e che stavano solo recitando; 2) che ne viene fuori una delle commedie fantascienze più spassose che tu abbia mai visto.
2013 - LA FORTEZZA
(di Stuart Gordon, 1992)
Uno di quei film di serie B C che, per una ragione o l'altra, abbiamo visto tutti un numero esagerato di volte, nelle repliche eterne su Italia 1. Diretto da un maestro delle pellicole girate con due lire come Stuart Gordon, La Fortezza gioca bene sul suo tema da sci-fi anni 70: il divieto di proliferare, il carcere gestito da una corporation, i prigionieri controllati con l'esplosivo, che se sgarri boom, ciao. Megaflop al botteghino USA, il film (ambientato per la cronaca nel 2017. Il titolo originale è infatti solo The Fortress: da dove meenchia sia saltato fuori il 2013 del titolo italiano non l'hai mai capito) racimolò però un sacco di grana all'estero, probabilmente per la fama di Lambert (era successo lo stesso con Highlander, dopo tutto). Assolutamente terrificante il seguito, La fortezza: Segregati nello spazio (Fortress 2, di Geoff Murphy, 2000).
L'ESERCITO DELLE 12 SCIMMIE 
(di Terry Gilliam, 1995)
Viaggi nel tempo e scenario post-apocalittico in un film di cui ti fa strano parlare, perché non riesci a immaginare che ci sia ancora qualcuno che non l'ha visto. Eppure è così: là fuori, ci scommetteresti, è pieno di Vitoiuvari che non hanno visto L'esercito delle 12 scimmie. Grandi incassi in tutto il mondo, ma limitati negli USA, per quel solito discorso degli spettatori scemi che vogliono i film scemi. Ma comunque: remake di un cortometraggio francese del 1962, La Jetée (più che un film, uno slideshow di diapositive), L'esercito delle 12 scimmie è una pellicola talmente densa di citazioni e curiosità da meritarsi prima o poi un suo 20 cose che forse non sapevate su… Ah, Brazil di Terry Gilliam, uno dei tuoi film sci-fi preferiti di sempre, non figura in questa lista perché del 1985. Ma, ecco, facciamo finta che ci sia lo stesso, ok? Ok.
EQUILIBRIUM 
(di Kurt Wimmer, 2002)
Ahhhh, i futuri distopici che nei film ti piacciono tanto. Un mondo fascio in cui i sentimenti sono illegali, così come lo sono libri, musica e qualsiasi altra forma d'espressione. Così, almeno, sui forum di videogiochi non c'è più gente che si scanna per stabilire se i videogiochi siano arte o meno. Con Christian Bale e Sean Bean. Domanda: ce la farà Sean Bean ad arrivare vivo ai titoli di coda, una volta tanto, senza fare una morte assurda delle sue, di quelle che poi ci fanno i filmati su youtube? Macché.
SERENITY
(di Joss Whedon, 2005)
Non hai mai visto la serie Firefly, come noto, ma il film chiamato a concludere la serie e che è andato in pari con il budget stanziato solo grazie agli incassi worldwide, facendo rischiare a Joss Whedon un mare di coppini sulla nuca, sì. E ti è anche piaciuto. Dice: e questo non ti ha spinto a recuperare la serie? No. È una storia lunga, ha a che fare con Buffy e ne hai parlato mille volte. Prima o poi te la guardi. Magari appena finito con il Doctor Who, cioè tra qualche anno. Andiamo avanti.
PRIMER 
(di Shane Carruth, 2004)
Thrillerone fantascienzo sui viaggi nel tempo. Costato grossomodo una cippa e mai uscito in lingua italiana, per quanto ne sai, è un film originale e intelligente. L'esatto opposto della fantascienza scema per spettatori scemi dominata dal Punto di Non Ritorno Lindelof™, per intenderci. L'hai trovato molto simile, come atmosfera, a Pi Greco - Il Teorema del delirio. Se vi capita, dategli un'occhiata.
CYPHER
(di Vincenzo Natali, 2002)
Uno di quei film in cui la trama è alla fine molto più importante dei personaggi, che finirebbero per essere totalmente anonimi se non fosse che la protagonista femminile è Lucy Liu. E per scordarsi Lucy Liu, specie la Lucy Liu di dieci anni fa, ce ne vuole. Di Vincenzo Natali si consiglia a voialtri debosciati anche Cube - Il Cubo, del 1997.
SUNSHINE
(di Danny Boyle, 2007)
Boyle e lo sceneggiatore Alex Garland ancora assieme dopo The Beach e 28 giorni dopo, in un film interpretato proprio dal protagonista di quello zombie movie, Cillian Murphy. Il sole si sta spegnendo, il genere umano rischia l'estinzione e due astronauti vengono spediti con alcuni scienziati in una missione che definire difficile sarebbe riduttivo, visto che a) si tratta di maneggiare una bomba grande quanto Manhattan, e b) la loro astronave si chiama Icarus II, perché i primi a tentarci, l'equipaggio della Icarus I, non si sa bene che diavolo di fine abbiano fatto... A proposito di Sunshine, buttiamo dentro al listone come clandestino anche Eternal Sunshine of the Spotless Mind , gran bel film indiscutibilmente fantascienzo, per quanto in Italia ci si sia come al solito industriati per appioppargli il risibile titolo da commediola Se mi lasci ti cancello.
EXISTENZ
(di David Cronenberg, 1999)
Ossia l'unico film incentrato su un "videogioco rivoluzionario del futuro" che non ti abbia fatto addormentare. Una realtà virtuale così organica, un collegamento macchina-uomo così intimo, una storia dai risvolti così inquietanti che dietro ci poteva essere solo Cronenberg. Sedici anni dopo Videodrome, il regista canadese sforna un nuovo racconto da incubo sul rapporto tra l'uomo e la tecnologia. Orso d'argento a Berlino e altri premi assortiti, ma in sala ha raccolto le noccioline.
DARK CITY
(di Alex Proyas, 1998)
Quattro anni dopo il successo de Il Corvo, il film che ti ha spinto ad andare a una festa in maschera per l'ultima volta in vita tua, Alex Proyas si cimenta in un noir fantascienzo scritto da lui e da David S. Goyer. Storia alla Philip K. Dick (per un elemento in particolare ricorda Memoria Totale, il racconto da cui è stato tratto Atto di Forza/Total Recall) pucciata in atmosfere da pellicola anni 50, Dark City è fortemente debitore di film come La città perduta (1995) e Brazil, ma a sua volta è stato una fonte d'ispirazione evidente per Matrix. Girato in parte negli stessi set e con più di un punto di contatto con l'opera di Proyas a livello di trama.
Ah, è grossomodo l'ultimo film in cui Jennifer Connelly è ancora bellissima.
HARDWARE - METALLO LETALE
(di Richard Stanley, 1990)
Oltre ad essere praticamente lo zio di Ghost Rider 2099, M.A.R.K-13 è la versione molto, molto, molto cattiva del Numero 5 di Corto Circuito. Citazioni a nastro e la comparsata di Lemmy Kilmister valgono da soli il prezzo del biglietto (cioè, conoscendo voialtri debosciati, zero. Buona pesca). Horror-sci-fi-cyberpunk vecchia scuola, da vedere.
THE FOUNTAIN - L'ALBERO DELLA VITA
(di Darren Aronofsky, 2006)
Gigafloppone senza vasella al bottheghino, il film di Aronofsky con Hugh Jackman e Rachel Weisz è una roba fantascienza solo in parte. Una storia di amore e morte talmente onirica in cui diventa difficile a un certo punto capire cosa sia realmente accaduto nelle tre storie che compongono (a secoli di distanza l'una dalle altre) il racconto, o cosa sia invece solo fantasia. A molte persone che conosci è risultato insipido, e ricordi ancora le pernacchie con cui fu accolto al festival di Venezia, ma a te è piaciuto. Tutte quelle luci sparaflashate ti hanno fatto uscire dal cinema con gli occhi a fessura di Clint Eastwood, ma ti è piaciuto. Incasinatissimo, fin troppo votato a perseguire più la visione allucinata del regista che l'appagamento dello spettatore, a tratti soporifero, ma ti è piaciuto. Se avessero chiamato Lindelof per fargli correggere lo script, per infilarci tutti gli spiegoni necessari ne veniva fuori una pellicola da quattro ore tipo I dieci comandamenti.
STRANGE DAYS
(di Kathryn Bigelow, 1995)
Di quell'anno ricordano tutti il buco nell'acqua talmente enorme da inghiottire mezzo continente causato da Waterworld, ma in proporzione il film della Bigelow andò molto peggio, racimolando in sala meno di un quinto del suo budget. La differenza fondamentale è che Strange Days non era un film ridicolo. Anzi. Che sia stato scritto da James Cameron si vede lontano un paio di parsec, considerato il ritmo con cui procede la narrazione. Anche qui millemila curiosità, ma si sta facendo tardi perciò limitiamoci a una: uno dei primi scrittori a trattare il tema delle esperienze di altri individui registrate è stato Primo Levi, quasi ventinove anni prima (con il racconto "Trattamento di quiescenza", in Storie Naturali).
GATTACA - LA PORTA DELL'UNIVERSO
(di Andrew Niccol, 1997)
Non potevamo che chiudere con il Grande Incompreso. Uno di quei film che hanno pagato la loro originalità, perché si è sempre tutti buoni a lamentarsi dei film di fantascienza tutti uguali, ma poi quando ne esce uno diverso dagli altri finisce che se lo cagano in quattro. Poi i Wachowski girano The Matrix, che presenta in modo nuovo idee già trite e ritrite, e vengono salutati come gli alfieri del nuovo millennio e i salvatori del genere, e portati in trionfo per le strade. Non te la prendere, Andrew Niccol: è il mondo. Sono i film adrenalinici con la gente con lo spolverino di pelle che schiva le pallottole che fanno più presa al cinema dei tuoi tizi vestiti come negli anni Sessanta in lotta con le caste del futuro. È il mondo. STACCE™.

236 commenti:

  1. tranne un paio che non conoscevo, sono un estimatore di gran parte di questi film, tranne Equilibrium forse, che prende una buona idea ma alla fine la usa solo per far vedere morti e feriti.
    Galaxy Quest e' fantastico: da Trekkie incallito rivedo a rotazione un po' tutte le serie di Star Trek, e ogni volta che qualcuno dell'equipaggio entra in un tubo di Jefferies sorrido e penso alla analoga scena di Galaxy Quest!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa bellissima è che Galaxy Quest era temutissimo alla vigilia dai Trekkie, che temevano lo spernacchiamento della saga. E invece oggi è per tutti loro un film cult :)

      Elimina
  2. L'Esercito delle 12 Scimmie è tipo uno dei miei film fantascienzi preferiti in assoluto.
    Tra le altre cose, presentava un Brad Pitt ed un Bruce Willis entrambi impegnati a togliersi di dosso le etichette rispettivamente di belloccio stupido e di star d'azione (cosa che per Pitt avverrà definitivamente con Fight Club e con Willis con Sesto Senso).
    Ricordo una causa infinita sul fatto che Terry Gilliam ci aveva rubato ad un mangiarane l'idea della sedia del futuro, se non mi sbaglio.

    RispondiElimina
  3. Non li h visti tutti, ma su alcuni mi stupisco siano stati dei flop.
    Pitch Black è una figata: Riddick è un personaggio che finalmente è badass ED interessante, anzichè badass ed irritante come lo sono in genere i personaggi badass di quel tipo.

    Galaxy Quest è stupendo: è il film per i nerd di Star Trek definitivo. Solo alla partenza dell'astronave ho riso almeno un quarto d'ora.

    Dell'Esercito delle 12 Scimmie ne ho un ricordo vago, ma positivo.

    La Fortezza è godibile.

    Strange Days è un film molto bello, con protagonisti fatti bene e mi è piaciuto molto.

    Gattaca..... no, decisamente mi ha annoiato a morte.

    Gli altri titoli o non li conosco o non mi hanno mai ispirato, però Hardware mi ha incuriosito.

    RispondiElimina
  4. Usti, Hardware, The Fountain e Galaxy Quest me li sono proprio persi per strada... Toccherà rimediare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parti da Galaxy Quest, che dei tre è sicuramente il "più per tutti".

      Elimina
  5. Wow. Alcuni dei miei film preferiti sono nominati qui. Da grande cultore di Gilliam non posso che genuflettermi alla citazione di Brazil.

    Matrix deve molto anche a Dark City, ma come hai detto i film UATTAH! vanno molto di più...

    Strange days invece è un film che mi ha sempre disturbato...

    RispondiElimina
  6. Come mai questo buco per gli anni '80?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché i film sci-fi sottovalutati degli anni 80 avranno ovviamente un post tutto loro.

      Elimina
  7. Ah, è Galaxy Quest lo rivedo sempre molto volentieri... Magari un giorno JJ Abrams ci fa un remake con tanti bei Lans Flare! XD

    RispondiElimina
  8. Ne ho visti una buona parte e, ad eccezione di The Fountain che ho personalmente trovato troppo pretenzioso e noioso, son tutti film che ho apprezzato. Scorrendo la lista temevo non ci fosse Gattaca, e invece il doc non delude!

    A suo tempo, apprezzai molto Equilibrium, che ho leggermente rivalutato in negativo dopo averlo rivisto poco tempo fa a causa di alcuni risvolti un po' semplicistici. Però il Kata della pistola mi ha sempre gasato un casino, e anche visivamente non era male.

    Ah, l'esercito delle 12 scimmie è un filmone.

    RispondiElimina
  9. Equilibrium va visto solo per il Kata della Pistola, una delle cose più esaltanti e tamarre di sempre!

    La saga di Riddick mi è piaciuta molto, sta per uscire il terzo, spero rimanga ai livelli di Pitch Black e sequel...

    Le 12 Scimmie e Strange Days sono capolavori fuori scala.

    Galaxy Quest è ingiustamente sconosciuto, molto divertente!

    RispondiElimina
  10. Finalmente scopro di non essere l'unico estimatore di sunshine!!

    Ora ho materiale per un mese di visione!
    Grande Doc

    RispondiElimina
  11. Who-oh, ma questo topic è una figata, finisce diretto nei preferiti! (e mi ha spinto ad uscire da anni di anonimato e leech selvaggio di questo blog XD)

    Metà di questi film li conosco e li ho visti e mi sono piaciuti. L'altra metà la guarderò e tra l'altro curiosità interessante, "The Fountain" l'avevo appena messo nella mia lista "to see", scoperto per caso, ora ne sono più convinta ancora!

    RispondiElimina
  12. Allora, andiamo in ordine.
    Pitch Black l'ho sempre evitato perché Vin Diesel non è un attore. E' un primate e pure poco espressivo.
    Galaxy Quest l'ho recuperato qualche mese fa e l'ho trovato molto divertente... peccato che tutte le citazioni relative a Star Trek mi sono scivolate addosso perché non ho mai visto una puntata della serie. Sigh.
    L'esercito delle 12 scimmie è un f***uto capolavoro, uno dei miei film preferiti in assoluto assieme ad Existenz (anche se preferisco sempre Videodrome!!); Brazil l'ho visto all'età di 15 anni, non avevo capito una mazza. Devo ancora trovare il coraggio di riguardarlo e *gulp* recensirlo.
    Equilibrium l'avevo visto all'uscita in sala, così come Dark City. Rammento di essere uscita dalla sala soddisfatta ma dei due film ricordo poco. Recupero anche quelli prima o poi.
    Gattaca... mah, anche lì ero adolescente e mi ero annoiata tantissimo. Quindi mi fiderò e recupererò sia questo sia tutti gli altri che mi mancano!
    Grazie per l'utilissimo post!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pitch Black è fantastico, e, indipendentemente da ciò che dicano gli altri o l'IMDb, NON ESISTE nessun seguito

      Elimina
  13. Giggione8504 luglio, 2013

    Visti tutti tranne Hardware che non sono mai riuscito a trovare. existenz e l'esercito delle 12 scimmie sono due filmoni assoluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hardware è di recente stato ristampato in dvd, ed l'anno scorso è uscito anche in Blu Ray ;)

      Elimina
    2. Straquotone. Existenz e' uno dei piu bei film di Cronenberg (per me e' il suo miglior film dopo La Mosca) e L'esercito delle 12 scimmie e' un capolavoro assoluto. In entrambi i casi tutte le persone che io conosco che li hanno visti o li hanno adorati o li hanno detestati. Sono film che non ammettono le mezze misure...

      Elimina
  14. Ok devo chiederlo, non mi si scudisci troppo forte;

    e Nirvana ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche Nirvana è un fottuto capolavoro!

      Elimina
  15. mamma mia il Mark-13! Nella versione originale di Hardware la voce alla radio è quella di Iggy Pop!

    RispondiElimina
  16. Bella lista di due decenni un po' scarsi in fatto di cinema fantascienzo, concordo su tutti i titoli.
    In particolare grande la citazione di "Chyper" e di quel genietto incompreso di Vincenzo Natali (di cui recupererei anche il folle "Nothing").

    Dei 90 citerei pure...
    - Screamers (Christian Duguay)
    - Fuga da Absolom (Martin Campbell)
    - Space Truckers (Stuart Gordon)
    - Cacciatore di teste (John McNaughton)
    - Aurora (Christopher Kulikowski)
    e il bellissimo film d'animazione...
    - Il gigante di ferro (Brad Bird)

    Degli sfigatissimi anni zero, invece citerei anche...
    - Moon (Duncan Jones)
    - Guida galattica per autostoppisti (Garth Jennings)
    - Fantasmi da Marte (John Carpenter)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Moon è sicuramente il più bello tra i film che citi. Ma è stato un successo della critica ed era costato pochissimo, perciò non è stato un flop. In altre parole, non vale :)

      Elimina
    2. Ah, pensavo fosse stato un mezzo flop, in effetti non avevo ragionato sul fatto che fosse costato pochissimo.

      Elimina
    3. Moon veramente bello. Sam Rockwell è un grande.

      Elimina
  17. io avrei inserito ben volentieri anche "13o piano" e "Nirvana"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per Nirvana vedi risposta a commento 15 poco sopra.

      Elimina
    2. Infatti DOC, 13° piano è stato un flop, o ricordo male?

      Elimina
  18. Equilibrium non è originale ne tantomeno un film scifi, è un documentario sulle condizioni di vita in paesi come Cina, Corea del nord, Cuba o l'Italia se avesse vinto il PCI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, basta scrivere "fascio" per far saltare fuori i soliti due o tre troll. Abboccano. Abboccano sempre. Talmente prevedibili da esser noiosi.

      Elimina
    2. Il problema di Equilibrium secondo me è che è taaaaaaanto noioso e visivamente squallidone...

      Elimina
  19. Uno che a me è garbato un casinone è Punto Di Non Ritorno, visto/conosci?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi devo offendere per la domanda? :D

      Elimina
    2. Ehm ehm... sai che non ho mica capito? :)

      Elimina
    3. Intendevo: ho visto roba come Primer, ti pare che mi perdevo Event Horizon? Al cinema all'uscita, ma non ne conservo però un grande ricordo. Gli va riconosciuto di aver comunque ispirato molta roba che è venuta dopo.

      Elimina
    4. Ah, mi sa che qui da me al cinema non passò nemmeno. Lo vidi qualche anno su consiglio di un amico. Primer prima di oggi non l'avevo mai sentito dire, grazie della dritta a proposito!

      Elimina
    5. Che io sappia Event Horizon è stato usato come ispirazione per buttare giù l'idea di Dead Space

      Elimina
    6. Event Horizon e' un film STUPENDO. E poi l'ha girato Paul Anderson, autore di tamarrate spettacolari come Mortal Kombat, AvP e un paio di Resident Evil.
      Lo ricordo con piacere perche' quando lo vedemmo terrorizzo' mia sorella...

      Elimina
  20. Andrea Pagani04 luglio, 2013

    visti tutti tranne Hardware e Primer... vedrò di sistemare la cosa! :D

    Ah, consiglio di inserire anche Space Truckers: molto carino ;-)

    RispondiElimina
  21. Grazie per questa carrellata, me ne sono segnati diversi da vedere.

    RispondiElimina
  22. Eh no, la minchata di Sunshine del "riattivare" il sole con una mega bomba nucleare no! Con che coraggio si può chiamare sta minchata fantascienza? (Senza contare tra l'altro il resto del film che mollami proprio).
    In confronto anche The Core è più plausibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stessimo a guardare il verosimile, allora la fantascienza non esisterebbe. E che facciamo, bocciamo Terminator e Aliens perché pieni di robe improbabili? I gusti son gusti, ma la plausibilità, personalmente, è quello di cui mi frega meno in un film sci-fi.

      Elimina
    2. Ma loro non sono implausibili perché fanno vedere cose ancora non conosciute. Ma le stelle muoiono per un motivo conosciuto, ma se li spari un petardo dentro la cosa non migliora.

      Elimina
    3. Il teletrasporto di esseri umani o intere astronavi è, per quel che ne so, fisicamente impossibile. Dovremmo toglierlo dai film di Star Trek? Capisco il tuo punto di vista, Davide, ma film del genere richiedono un grosso sforzo in termini di sospensione dell'incredulità: non sono gialli in cui succede la cosa impossibile e ti fa indignare. Un film di fantascienza pone delle regole: per quanto strambe siano, si gioca con quelle regole e non con quelle del mondo reale, e l'importante è la coerenza interna, il rispetto di quei paletti. Fermo restando che di Sunshine la premessa, cioè la bomba e la missione con la bomba, sono secondo me la cosa MENO importante di tutte.

      Elimina
    4. Andrea Pagani04 luglio, 2013

      Vabbè, è chiaro il tuo pensiero, e in parte lo condivido: anche io sono un amante dell'hard sci-fi, ma non è facile da ideare né si può pretendere che tutti i film sci-fi siano verosimili... in effetti The Core è forse meno verosimile di Sunshine...

      Elimina
    5. Oltre al problema di fisicità errata, mi è sembrata tanto un l'inverso di Event horizon, con il sole che ha una valenza divina come il buco nero è dove risiede il diaulo. Non sono contro la sifi misticheggiante, ma è tutto buttato così ad mischiam, con dei protagonisti che dovrebbero essere i migliori nel loro campo per salvare il mondo ma fanno cappellate incredibili (come lo psicologo che impazzisce per primo e il pilota che per fare una deviazione si dimentics di riposizionare lo scudo solare....EDDDDDAAAAAIIIII!)

      Elimina
    6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    7. Tanto per fare il PdF: il teletrasporto lo si realizza già in laboratorio su fotoni e atomi, solo che non è esattamente quello che l'uomo della strada ha in mente: non è fisicamente impossibile il teletrasporto, quello che è impossibile è determinare lo stato di ogni singola particella senza alterarlo oppure teletrasportare la persona nel senso di teletrasportare la materia... Credo però sia ovvio che l'ispirazione di Bennett e soci quando hanno fatto i calcoli per il loro articolo derivasse proprio da Star Trek..
      PdF mode: off

      Elimina
    8. Li leggo anch'io i giornali, Giuseppe, grazie :D
      Non a caso parlavo di teletrasporto di "esseri umani o intere astronavi", nell'accezione che del teletrasporto hanno reso popolare Star Trek e la fantascienza tutta.

      Elimina
    9. Scusami, è che di lavoro mi occupo proprio di queste cose a altre correlate e tendo ad essere abbastanza pedante...

      Elimina
    10. Il teletrasporto è una cosa insulsa ed inutile, superata per comodità ed efficienza dalla velocità smodata

      Elimina
    11. Per non parlare del motore ad improbabilità infinita :D

      Elimina
    12. Occhio che il teletrasporto e' pericoloso se ti si infila un mosca nella cabina...

      Elimina
  23. Ottima lista! Visti tutti tranne forse un paio...
    Ci sono dei capolavori del cinematografo come L'Esercito Delle 12 Scimmie o Existenz ma anche ottime pellicole come Strange Days e Dark City e la spassosa Galaxy Quest!
    Purtroppo come hai fatto notare, sono stati un flop al botteghino per colpa degli ammerregani scemi che non capiscono trame più complesse di due righe due. E infatti si vede nei nuovi film assolutamente piatti degli ultimi anni...
    Tristezza a palate!

    RispondiElimina
  24. Praticamente li ho visti tutti, anche se di alcuni il ricordo comincia a sbiadire nella mia memoria. L'unico che non sono mai riuscito a vedere per un motivo o per un'altro è Hardware, e adesso scatta la caccia al film, lo devo trovare, ci devo riuscircelo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hardware lo si ricorda per certe sequenze abbastanza interessanti però non è molto vario nello svolgersi della trama. Da vedere comunque.

      Elimina
    2. Ma senza aspettarsi troppo.

      Elimina
  25. a parte equilibrium e chyper visti tutti e adorati, soprattutto galaxy quest, un film che ogni trekker deve vedere almeno una volta nella vita e gattaca uno degli ultimi veri film di fantascienza usciti al cinema


    ma perchè dici sottovalutati? a parte un paio meno noti al pubblico di massa mi sembrano tutti film piuttosto famosi e amati dal pubblico sci-fi

    un film fantascienzo sottovalutato secondo me è REPO-MAN, uscito piuttosto in sordina, non un capolavoro del genere ma degno di essere visto



    RispondiElimina
    Risposte
    1. A inizio post c'è una parte (in GRASSETTO) in cui si spiega cosa intendo per sottovalutati. Quasi tutti i film in questa lista, per farla breve, non hanno incassato grossomodo una cippa. O meno di quanto meritassero. Sempre all'inizio del post, c'è scritto anche che i veri appassionati di fantascienza questi film li hanno visti sicuramente tutti, ma magari gli altri no. Perché questo blog non lo leggono solo gli appartenenti alla prima categoria. C'è scritto tutto. Davvero, controlla ;)

      Elimina
    2. azz, durante la correzione mi sono mangiato un pezzo di testo..

      il fatto è che già il genere fanscienzo non interessa al grande pubblico, o almeno dagli anni '80 in poi è diventato un genere quasi di nicchia

      parlo della vera fantascienza (di cui questi film sono esponenti) non quella farlocca di robot e navicelle che esplodono che va di moda adesso quindi è naturale che questi film non hanno ricevuto il successo che meritavano


      seriamente quale è stato l'ultimo film fantascienzo che ha avuto un gran successo? e il primo che risponde avatar lo faccio rinchiudere nel cubo

      Elimina
  26. a parte qualche titolo,tipo primer,poi li ho visti e apprezzati tutti
    Strange Days,Hardware,Pitch Black su tutti

    RispondiElimina
  27. Gattaca è uno dei miei film preferiti

    RispondiElimina
  28. Strange days è un capolavoro invecchiato benissimo, poteva essere il nuovo Blade Runner, era il pubblico che era diverso ed era gia rimbabito dal Grande Fratello ed il troppo pensare gli andava giù male. Hardware da colpi in culo pure a Terminator ed in dvd è introvabile (lo cerco da un bel pò). Pitch Black è fantastico ed il giocone di Riddick insieme alla conversione di Doom3 e Halo ti facevano capire l'enorme differenza tra la morte nera Microsoft e quel giocattolino che era la Ps2 (dovresti fare un post sulle console sottovalutate). Avevo la X collegata con il cavo buono (quello che ti dava la risoluzione a 720p) ed anche qualche Ps2 (ne avrò avuto una quattrina tra vendute e ricomprate). La macchina microsoft l'ho dovuta vendere per motivi di spazio ma la considero una delle migliori console mai possedute con capacità emulative e di personalizzazione estrema, ricordo ancora come la hackai tramite il salvataggio di Splinter Cell ed un cavo modificato del Joypad trasformato il lettore usb, soddisfazioni vere! Questi che hai recensito sono per me i veri film fantascienzi cult di quel periodo forse anche superiori a quelli mainstream. Bravo Apreda ti meriti tutti e i 12.000.000 di internetspettatori , spero nella tua prossima conduzione del Festival di San Remo al posto di Fazio.:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hardware lo trovi su Amazon in BR

      Elimina
    2. e anche in DVD, ho appena controllato

      Elimina
    3. se è in ita lo compro mò mò. Grazie per la dritta.

      Elimina
    4. PDF time. Strange Days è ambientato a San Silvestro del 1999 ma è uscito un lustro prima del reality "Il grande fratello" - edizione italiana (facevo il servizio civile e i pischelli della comunità lo guardavano)

      Elimina
  29. Grazie per Galaxy Quest sembra fantastica :D Poi mi mancavano giusto un paio di film della lista. Comunque dovresti riappacificarti con Whedon, che poi ai matrimoni si creano imbarazzi et. Etc. :(

    RispondiElimina
  30. Paolo Pugliese04 luglio, 2013

    Per me Pitch Black è un B-Movie meraviglioso, con molti pregi e pochi difetti, anche ben realizzato se consideriamo che era una produzione molto low-budget. Visivamente, ha una bella atmosfera desolata e inquietante, con una dimensione da sopravvissuti dei vari personaggi che poi diventa tipo quella di "10 piccoli indiani". Inoltre, c'è un protagonista iconico come Riddick, titolare di gustose battute da Badass e soprattutto di un'evoluzione spiazzante all'interno del film, che cambia radicalmente gli equilibri della storia: da criminale/minaccia a eroe, da comprimario a protagonista.

    Galaxy Quest è invece una commedia spassosissima che meritava sicuramente maggiore fortuna ai botteghini. Se Pitch Black col tempo è diventato un piccolo cult rivelandosi anche redditizio nel mercato dell'home video e del merchandising (vedi Escape from Butcher Bay), GQ invece no. Nonostante una sceneggiatura ben calibrata e ricca di gags, ottimi effetti speciali (mi pare della prestigiosa Industrial Light & Magic) e un cast ben assortito (sui quali svetta il bravissimo Alan Rickman, titolare di ottimi villain in Die Hard e Robin Hood con Costner). La leggenda dice che essendo una parodia del mondo di Star Trek, il film fece infuriare i Trekkers che fecero un enorme boicottaggio... oppure il bersaglio della sua satira era semplicemente sconosciuto/poco intrigante per il grande pubblico, vallo un po' a capire.

    L’Esercito delle 12 Scimmie, Sunshine e Strange Days sono tutti originali e visionari (soprattutto i primi due), ma appartengono alla fantascienza d’autore e quindi già di per sé sono poco mainstream. A me piacciono molto, senza contare che Lenny Nero è uno dei miei antieroi cinematografici preferiti (sconfitto e imperfetto, ma anche di quelli che non mollano mai), titolare poi di una bella ed emozionante scena finale con la tostissima Mace/Angela Bassett (e vogliamo parlare della meravigliosa colonna sonora?).

    2013 La Fortezza mi ha molto annoiato (nonostante abbia apprezzato non pochi film di Stuart Gordon come Re-Animator o Dolls, evidentemente dà il meglio di se con l’horror). Equilibrium così e così: bella idea centrale, inizia bene ma poi si incarta con scontri da picchioduro e il tema del predestinato (entrambe cose poi scopiazzate da Wachowski in Matrix). Stessa cosa per Hardware: per l’epoca era molto originale, con una discreta ambientazione e design, però inizia bene e poi si perde diventando inutilmente ridondante e ripetitivo. Dark City l’ho trovato superficiale mentre Serenity è simpatico, anche se un po’ vuoto nella parte centrale, con il pregio di riuscire a concludere degnamente le sottotrame del serial interrotto di Firefly (che è molto divertente e ti consiglio di recuperare, Doc!). The Fountain e Gattaca, al di là dei loro meriti ed dell’indubbia originalità, sono purtroppo pesantissimi e deprimenti, forse per questo il pubblico li ha snobbati.

    RispondiElimina
  31. E' la prima volta che commento (dopo aver MOLTO letto e apprezzato da tempo). Quindi non mi linciate pls.
    Ma.... Aeon Flux non potrebbe far parte della lista?
    Per il resto grandissimi Gattaca, Brazil e DarkCity miei preferiti di sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto a bordo. Ma il film, dici? No, perché a parte la protagonista (sempre sia lodata)... :)

      Elimina
  32. Grande lista!
    Alcuni di questi li devo assolutamente recuperare!

    RispondiElimina
  33. Appena letto il titolo del post ho pensato immediatamente "Ecco, se in sto listone non ci saranno Sunshine e Gattaca sei proprio un vitoiuvaro qualsiasi". Tz.
    Una delle più grandi delusioni avute in questo genere di cinematografia è stato proprio Equilibrium. Solleticato tutto il mio immaginario (katane, gente cupa che non ha bisogno di vedere per combattere, filosofie zen fantascienze) da un trailer ultra adrenalinico il film, poi, si è rivelato in buona sostanza una pellicola stanca fin dall'inizio.
    Dark City invece enorme.

    RispondiElimina
  34. Paolo Cego04 luglio, 2013

    Illustre collega, stasera mi tocca dirtene due, ti sei dimenticato Children of Men. Che, al di là della presente lista (ottima, peraltro), è un film completamente struggente che devi vedere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esimio collega, lei mi offende. Ce l'ho pure in DVD.
      Candidato a tre Oscar, i soldi li ha fatti (ma, questo è vero, all'estero e non negli USA. STRANO), se n'è parlato molto. Non lo definirei insomma sottovalutato.

      Elimina
  35. Galaxy Quest è fantastico. Equilibrium visto un paio d'anni fa su Sky anche se mi ha ricordato un po' l'idea che stava alla base di Brazil (aspetto pazientemente il 20 cose che non sapevate su...).
    Mi permetto di citare A Scanner Darkly, film che è quasi andato in pareggio, ma che per una milionata di dollari allaroundtheworld ciccia. Storia visionaria di Dick e interessante tecnica di post-produzione

    RispondiElimina
  36. Ora saprò come impiegare le serate morte :D

    Pitch Black, Equilibrium (adoro Bale), Le 12 Scimmie e 2013 la Fortezza li ho visti.
    Debbo recuperare i restanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bale è FANTASTICO! Ogni suo film vale la pena di essere guardato almeno una volta!

      Elimina
  37. Ok quelli più sottovalutati, ma quelli non sottovalutati ma che sono tipo obbligatori da vedere sennò la morte chimica? Magari un giorno che ti serve un articolo tappabuchi? E che alla fine, comunque, twelve monkeys spacca di brutto.

    RispondiElimina
  38. Hai citato 2 dei miei film preferiti: Gattaca e L'Esercito delle 12 Scimmie.

    Sunshine ha la colonna sonora più figa di ogni tempo ( http://www.youtube.com/watch?v=SMVik3EFVn4 )

    Di Dark City e Strange Days ho un bellissimo ricordo.

    Mi incuriosisce Cypher, dato che The Cube (il primo e basta) mi era piaciuto molto.

    RispondiElimina
  39. Grande post! Ho visto solo metà dei film in lista, urge rimediare...

    RispondiElimina
  40. Grandissimo gattaca ricordo con molto affetto dato che, "visto a casa" con la fidanzata dell'epoca, lo dovemmo rivedere praticamente tutto perchè nemmeno era iniziato che stavamo gia facendo altro :D

    Per il resto concorso su molti ma non su tutti (sunshine e la fortezza molto molto MEH)

    Aggiungo un bel Mr nobody, che non credo sia nemmeno arrivato qui da noi, nella rubrica la luna consiglia, visto che è MOLTO incasinato e mi è sembrato dalla lista titoli che questi siano film di tuo gradimento, soprattutto vedendo the fountain ;)

    RispondiElimina
  41. Sunshine l'ho visto un paio di volte, e aveva una bellissima scenografia u__u

    La tuta dell'astronauta nelle ultime scene era una mostruosità barocca che non se ne vedono spesso, se confrontata con le anonime tutine made in Nasa

    RispondiElimina
  42. ehi doc, per caso hai visto Cloud Atlas dei fratelli (o meglio, fratello e sorella) di Matrix, i Wachowski?
    comunque per quanto riguarda questi film, di alcuni ho ricordi un po' annebbiati, come Pitch Black, di cui invece mi ricordo il seguito.
    In inverno invece iniziai a vedere le prime puntate di Firefly, e mi fermai solo per lo studio e gli impegni, comunque non è male, Fillon mi ispira simpatia da sempre, quindi il risultato è assolutamente godibile

    RispondiElimina
  43. Primo commento dopo mesi di lurkaggio.

    Grande lista, 3-4non li conosco e mi toccherà recuperarli, ma Fantasmi su Marte del buon Carpenter non merita una citazione?

    Secondo me, è stato molto sottovalutato e non è stato letto per quello che è (come tutti i film di C.), ovvero il solito western...

    Ad ogni modo, complimenti per tutto!

    RispondiElimina
  44. Emil Sanders04 luglio, 2013

    Dottore, qua la mano!Visti TUTTI e tranne Dark City e Sunshine di cui non ricordo una mazza, gli altri mi sono piaciuti tantissimo! Fra pochi giorni sarò in vacanza,avrò il tempo di rivederne alcuni, insieme con la lettura di qualche buon Urania,Cosmo Oro e Cosmo Argento arretrato.

    Adoro le distopie, ma soprattuto le ucronie.Chissà se un giorno avrò il coraggio di mettere nero su bianco una storia ideata da me :)

    RispondiElimina
  45. Visti tutti tranne Equilibrium e Gattaca ma rimedierò :) a questa bella lista manca forse un altro gran film spesso dimenticato, I Figli degli Uomini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per I figli degli uomini, vedi risposta a commento 35 poco sopra.

      Elimina
  46. Bellissimo post!
    Ho colto l'occasione per recuperare due gravi mancanze, Gattaca e Galaxy Quest; gli altri, a parte Primer e Cypher, li ho visti tutti.
    Tra i preferiti sicuramente vanno Equilibrium, L'Esercito delle 12 Scimmie, Hardware e Dark City, e almeno un paio sono di gran lunga più belli di altri film più osannati.
    Non mi hanno fatto invece impazzire né Existenz né Sunshine :|

    RispondiElimina
  47. Gattaca era un filmone con i controcosi... per il resto pernacchie molto sentite a chi a qualcosa da ridire su Dark City e la banda di uomini calvi.

    RispondiElimina
  48. Stavolta sono costretto (ti giuro che non volevo) a fare il PDF. Mettere L'esercito delle 12 scimmie tra i sottovalutati perchè conosci gente che non l'ha visto è un errore grande come una casa. All'epoca è stato amato (e molto dalla critica) ricordo le recensioni entusiastiche in Italia e su rottentomatoes potrai vedere le ottime recensioni anglosassoni. Sul versante incassi, è stato uno dei pochi veri successi del grande Gilliam (Brazil è un capolavoro). Infatti a fronte di 29 milioni di badget incassò circa 169 milioni worldwide. 19° incasso mondiale del 1995.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa non ti garba della frase "Grandi incassi in tutto il mondo, ma limitati negli USA". Perché sì, nonostante il cast, negli USA non ha incassato quanto doveva.

      Si calcola sia costato tra i 30 e i 35 milioni di dollari. Negli usa ne ha presi 59. Sono pochi? No. Sono pochi considerando il cast e quanto se n'è parlato? Sì.
      E per quanto a te possa sembrare strano, non tutti l'hanno visto. E invece dovrebbero. Fermo restando, chiaramente, che nelle mie liste ci metto quello che mi pare e che la risposta generica per le PDFate ("non rompete") è sempre validissima. :D

      Elimina
    2. Non ti arrabbiare Doc ;) Ho letto benissimo, ma ti ricordo che siamo in Italia. E per quanto possa sembrare strano il mondo non comincia e finisce con gli Usa. In italia incassò bene. E in Usa ebbe anche 2 nomination all'Oscar e vinse anche il Saturn (il premio più importante di settore) come miglior film fantascienzo. il cast poi era meno stellare di quanto sembri oggi, visto che Brad Pitt divenne star proprio quell'anno con Seven, prima non era mai stato protagonista di film sbancabotteghino quando fu scelto per questo film. Mettere dunque un film che è stato amatissimo da subito, che ha incassato un fottio nel mondo tra i sottovalutati solo perchè in UNO stato ha incassato meno del previsto (che poi negli USA Gilliam ha sempre incassato due lire, dunque che si aspettavano?) e perchè conosci qualcuno che no l'ha visto continua a sembrarmi azzardato. Conosco più di qualche persona che non ha visto Guerre stellari e Blade runner ;)...Poi se tra gli antristi la maggioranza è di nazionalità Amerrigana mi rimangio tutto ;)
      P.S
      E' ovvio che nelle classifiche ci metti ciò che vuoi, non c'è bisogno di sottolinearlo, ma ho pensato un conto è quando scrivi "i più belli, i preferiti, i film del cuore etc." un'altro è se si parla di incassi e gradimento generale di un film, classifiche che si basano su criteri un po' più oggettivi ;)
      Per il resto spero amici come prima ;)

      Elimina
    3. Oh, ma mica me la sono presa, eh. Scherzi? Con tutti i PDF integralisti con cui ho a che fare ogni giorno? :) Il fatto, tornando al topic, è che quello stato è lo stato in cui il film è stato prodotto e che detta al mondo del cinema quando può bere o andare al bagno. Il purtroppo non c'è neanche bisogno di aggiungerlo.

      Elimina
    4. Fortunatamente per 12 Monkeys non è stato così (intendo sul che ci devono dire quando bere o andare al bagno). Infatti lo vidi al cinema in una sala bella piena.
      P.S
      Sul seguito di Pitch Black anche io penso che sia pezzente, nonostante il badget stratosferico. E lo pensano anche le 5 persone che ci portai e che alla fine volevano pestarmi ;)

      Elimina
  49. L'albero della vita è uno dei film che consiglio a destra e a sinistra praticamente dall'uscita in sala... ma per ora ho ricevuto solo insulti e pernacchie. Film difficile, lontano dall'essere perfetto ma mai banale e estremamente affascinante. Storia di Amore e Morte in tre piani temporali distanti.. può non piacere ma sicuramente emoziona.

    Chicca delle chicche nella lista: " GALAXY QUEST " ..ricordo un giovane Sam Rockwell nella parte del tizio che deve morire come da tradizione trekkie. film sottovalutatissimo

    RispondiElimina
  50. Grandissimo doc. per aver citato "The fountain", ricordo che la distribuzione fu pessima e non riuscii a vederlo al cinema perchè lo davano soltato in due cinema super-extra periferici (sono di Roma). Ho amato l'uso degli effetti speciali, la scena in cui si vede l'albero credo sia uno dei "quadri" più belli della storia del cinema. Per la trama, capisco che o si ama o si odia, ma ricordo comunque un finale coerente che mi era piaciuto.

    Corro a recuperare i film che mi mancano, a parte 2-3 titoli che non conoscevo molti sono nella mia lista dei "film da vedere assolutamente" da sempre.

    RispondiElimina
  51. Non so se è già stato citato, ma io avrei aggiunto Frequency. Viaggi nel tempo, rapporto piangerone padre / figlio, sottotrama thriller, cambia passato e cambia il futuro. Secondo me un gioiellino del filone temporale a cui sono affezionatissimo, cagato zero in sala ma abbastanza diffuso poi in home video. Secondo me non delude.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. +1, l'avevo rimosso e lo hai riportato alla mia memoria. Me lo ricordo come un film piacevole, che si lascia seguire, con tanto di indagine poliziesca quadrimensionale ma che alla fine capitola in quei soliti plot-hole tipici del viaggio nel tempo.

      Elimina
    2. Per restare nel filone dei viaggi nel tempo, ricordo anche "The Butterfly Effect", film non proprio indimenticabile ma con alcune trovate interessanti (e qualche plot-hole). Però secondo la wiki ha incassato poco meno di 100 milioni di $ worldwide a fronte di 13 milioni di budget, quindi non è annoverabile tra i flop.

      Elimina
  52. Post davvero interessante! Mi sono segnato 6 film da vedere prossimamente. Grazie :-)

    Hai visto "Franklyn"? E' un gothic-thriller-sf del 2008 con una bellissima Eva Green che potrebbe entrare di diritto in questa lista tra i film passati in sordina.

    Scorrendo la lista mi è venuto in mente "The Returner" (2002) con già un titolo da coolo (non solo per l'assonanza) e accozzaglia di generi (Terminator, Matrix, E.T., Transformers etc...) utile solo per chi vuole fare un ripasso di film sf e che merita giustamente di rimanere nell'ombra, ma se uno ha tempo da perdere...

    P.s. Galaxy Quest è troppo divertente e Alan Rickman è un mito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franklyn ce l'avevo in lista per guardarlo al cinema, poi mi sono distratto e ho perso l'attimo. Appunto mentale per guardarlo a casa, e pure li, mi son distratto ed è caduto nel dimenticatoio.
      Qualche giorno fa è ricicciato a mente (non so neanche come) e già era risparito.
      Grazie per aiutarmi a combattere l'alzheimer. :D

      Elimina
  53. HARDWARE TUTTA LA VITA!!! Magari no, però mi è sempre piaciuto tantissimo.
    Concordo quasi su tutto dato che non conosco PRIMER e vedrò di recuperarlo.
    Equilibrium, Serenity, Strange Days e Dark City tra i miei preferiti.
    Se mai parlerai di occasioni mancate fantascienze anni '90 citerei:
    Johnny Mnemonic che ogni tanto ripesco,
    Virtuality con Denzel W. ed un giovanissimo Russel Crowe,
    Il Tagliaerbe,
    Hackers con una Jolie regazzina,
    Hevent Horizion,
    Wing Commander,
    Supernova che è veramente venuto male,
    E abbasta cosi, il tutto ovviamente IMHO

    RispondiElimina
  54. Jennifer Connelly è davvero cambiata in peggio nel corso degli anni. Peccato.

    Russ

    RispondiElimina
  55. Jude Law è presente come protagonista in ben due di questi film grandi incompresi, Gattaca ed Existenz. Non è che porta sf*ga ? A me sono piaciuti un sacco però, come pure Strange Days.

    Sean Bean è uno spoiler vivente.

    Jennifer Connelly è invecchiata bene, dai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima "Sean Bean è uno spoiler vivente"! Finira' che gli offriranno la parte di un immortale e lascera' il film per protesta!

      Elimina
    2. Jennifer Connelly bagna sogni da Labyrinth a +∞
      e lo "spoiler vivente" è da meme :D

      Elimina
  56. Domanda: IL Tredicesimo Piano?
    Stando a quanto leggo in rete è andato assai bene come guadagni, ma quanti lo conoscono? ^^
    un saluto, doc!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Il Tredicesimo Piano direi che ci sta tutto.

      Elimina
  57. Gattaca grande incompreso: concordo con te, Doc, e aggiungo che e' anche uno dei miei film di fantascienza preferiti. Bellissimo, toccante, sceneggiatura intelligente. Onore a Danny de Vito che lo produsse.
    Tra gli altri, Galaxy Quest molto divertente e Strange Days decisamente interessante.

    RispondiElimina
  58. Gattaca è una roba stupenda, peccato che non se lo sia mai inculato nessuno (questa è la prima volta che trovo qualcuno che l'abbia visto)!
    Pitch Black gioiellino, sputtanato da un sequel assolutamente inguardabile.
    The Fountain giuro, ci ho provato: sono entrata in coma dopo i primi 15 minuti...
    Però metà dei film citati non li ho visti; finalmente ho trovato qualcosa da fare quest'estate!

    RispondiElimina
  59. Shoryuken Rage04 luglio, 2013

    Ma solo io ho creduto che Hardware fosse il film di Superpatriot?
    Ridatemi i soldi!

    RispondiElimina
  60. Ogni volta che qualcuno mi ricorda il titolo italiano di "The eternal sunshine of the spotless mind" muoio un pò dentro. Ammetto di aver visto solo alcuni di questi film, ma quelli che ho visto li ho trovati tutti piacevoli.

    RispondiElimina
  61. Anche questo post è fonte di grande ispirazione, dovrò andare a pesca.
    Alcuni di questi film ho avuto il piacere di vederli mentre altri per mille motivi non li conoscevo affatto o non li ho mai visti per intero; uno fra questi ultimi è L'Esercito delle Dodici Scimmie che ho visto a pezzi e non mi ha mai entusiasmato (please non lapidatemi), magari rivedendolo lo potrei apprezzare a pieno.
    Equilibrium è carino ma la versione ridoppiata fa morire dal ridere.

    @ Doc
    non ritirarmi la tessera ma guardando Rollerball mi sono addormentato, ero molto stanco quella sera e mi si sono chiusi gli occhi. Se ci rivediamo ti presto il cofanetto di Fire Fly.

    RispondiElimina
  62. Ah, no, ok, pensavo di essere l'unica a cui The Fountain era piaciuto. Grazie per avermi fatto sentire meno sola, Doc.

    Molti li ho visti, altri no. Buona pesca a me.

    RispondiElimina
  63. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  64. Un film che ha incassato poco , sia in maniera oggettiva che morale, è Ghost in the Shell, che solo perché un film di animazione, non se lo è cagato nessuno a parte i Wachiosky; ma se era un film dal vero era più osannato di Blade Runner.
    Riguardo al comemnto su Hardware, mi aspettavo che il Doc citasse il Superpatriot di Larsen, non Ghost Rider 2099.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sarebbe male un bel post sui film d'animazione belli degli ultimi anni tra cui non potrebbe mancare Ghost in the Shell.

      Le similitudini sono maggiori con Ghost Rider 2099 (secondo me): entrambi si rimontanto da soli automaticamente, come armi d'offesa usano lame e artigli (non pistole) e la testa è a forma di teschio.

      Elimina
    2. Molto più Ghost Rider 2099 che SuperPatriot (un umano con innesti da cyborg, che una qualche faccia sotto quella maschera ce l'ha ancora).

      Elimina
    3. Come concetto ricorda più GR 2099, però sono pronto a scommettere le balle di Berlusconi che quando Larsen ha creato il Superpatriot con la maschera a stelle e strisce , aveva ben in mente questo film.

      Elimina
  65. Bellissima lista, me ne mancano giusto due o tre da vedere. Galaxy Quest è favoloso :D

    RispondiElimina
  66. Bello HardWare! E pure Dust Devil, dello stesso regista, sorta di slaher onirico, merita.
    Equilibrium, sarà perché in parte girato a Roma (all'Eur) di Agosto e quelli c'avevano il cappottone pesante mi è sempre piaciuto.
    Strange Days, l'esercito delle 12 scimmie, Gattaca, Dark City...vabbhè sono Filmoni, faccio prima a dire quelli che non mi convincono (mi sa solo the fountain, però devo darli un'altra possibilità. Primer è bello, ma si fa un tantino troppo autocompiaciuto).

    Buffy la odio pure io, però Firefly è molto caruccia come serie.
    Se poi, un giorno vorrai fare lo stesso post per gli anni 2000, ti segnalo Los Cronocrimenes (con il joypad dell'ultra 64 usato comee elemento di scena fantascienzio)
    Sul Doctor Who, ma il dopo David Tennant merita? Vabbé torno a giocare a speed rumbl...al lavoro!

    RispondiElimina
  67. Gattaca l'ho scoperto dopo essere andato in cerca per il web di un bel film di fantascienza da acquistare. Dai commenti positivi degli utenti estasiati avevo pensato che fosse davvero un film da vedere, nonostante alcuni pareri discordanti che dicevano fosse noioso e altre cose di cui non mi importava molto perchè alla fine stavo cercando un film sul genere Solaris 1972. Fatto sta che io non amo approfondire troppo la trama di un film perchè già il riassuntino ti spiega metà del film, e allora vado a vedere le immagini sul web e vedo tutte queste immagini fantascientifiche e una scritta "gattaca le porte dell'universo" e penso: cazzo le porte dell'universo, qui si tratta di una corporazione che effettua viaggi interstellari e c'è Ethan Hawke che sembra essere il dirigente o comunque un pezzo grosso che ha qualcosa che gli frulla per la testa, poi vabbè per sicurezza, vado a leggere su mymovies e scopro che non è dirigente di una cippa ma si parla di ribelle e restano sempre i viaggi e la corporazione quindi ancora meglio e lasciamo stare il punteggio che non ci azzeccano quasi mai. Poi guardo il film e scopro che la trama letta su mymovies non viene sviluppata ma continua a girare sempre intorno allo stesso punto, allora ci rimango male per le aspettative che mi ero fatto e non per il film in se che lo guardi abbastanza volentieri. Un unica visione per un film che non era il film che avresti voluto vedere in quel giorno. Per questo quando guardi un film non dovresti mai farti condizionare da trailer pubblicitari, slogan stupidi del genere "il capolavoro di...". Prendete Drug me to Hell, la ragione per cui molti si sono lamentati della visone è dovuto esclusivamente a un' aspettativa sbagliata formatasi con la visione di trailer, locandine e frasi fuorvianti che non hanno completa attinenza con quello che ti appresti a vedere al cinema, illudendoti di andare a vedere un film puramente orrorifico.

    RispondiElimina
  68. Gattaca è uno dei miei film preferiti DI SEMPRE. Mi spiace invece non vedere nella lista Avalon di M.Oshii che, come "film incentrato su unvideogioco rivoluzionario del futuro" personalmente trovo superiore ad Existenz (e non mi fa affatto addormentare...)

    RispondiElimina
  69. Belli sushine, e "l'organico" eXistenz.
    Doc, non so se hai visto anche:

    Pandorum - L'universo parallelo, un film del 2009 che non mi è per niente dispiaciuto. Certo un po' sfighè, mi sembra che in origine facesse parte di una trilogia. Mai prodotta ovviamente colpa i pochi introiti del primo film.

    Impostor del 2002, altro film che fino a qualche mese fa manco sapevo esistesse. Storiella banale ok, ma ho passato un'oretta e mezza senza addormentarmi. Non ho la minima idea di come sia andato ai botteghini onestamente..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Impostor (tratto, tanto per cambiare, da una storia di Dick) non era malaccio. Pandorum non l'ho visto.

      Elimina
    2. Preferisco Panetonem XD

      Elimina
    3. l'unica cosa che in eXistenz non sono riuscito a capire è la struttura del gioco.

      Elimina
    4. Pandorum è davvero meh.
      Segnalo la presenza di Dennis Quaid per gli aficionados.

      Elimina
  70. Grazie di avermi ricordato che un giorno devo finalmente decidermi a guardare Hardware,Doc :)

    Comunque a parte La Fortezza (che a me non e' mai riuscito a piacere) e' tanta bella roba quella che hai suggerito; personalmente stravedo per 12 Monkeys,Gattaca e Dark City.

    RispondiElimina
  71. Personalmente avrei aggiunto Moon alla lista ed avrei tolto The fountain. X il resto d'accordo su quasi tutto. 2-3 non li conoscevo e dovrò rimediare a questa lacuna.

    RispondiElimina
  72. Doc, a quando una lista dei film più sopravvalutati del medesimo periodo?

    Tipo che c'è dentro metà filmografia di Will Smith, una o due cosette di Spielberg, uno Shyamalan a caso...

    RispondiElimina
  73. Bella retrospettiva Doc! A quando una dell'universo lovecraftiano? Hai indiscrezioni di prima mano su at the mountains of madness????????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quello che so per ora non e' nei piani di Del Toro che probabilmente spera in un successo stratosferico di Pacific Rim per poter acquisire maggior potere contrattuale, ma intanto dovrebbe girare il suo primo film horror in lingua inglese.

      Elimina
    2. Se mai lo farà, spero venga cassata definitivamente la possibilità che ci sia quel bamboccio di Cruise...

      Elimina
  74. ... per quanto riguarda "2013 La Fortezza" e il 2017, azzarderei un'ipotesi: dato che il 17 "porta male" da noi e il 13 "porta male" per gli anglosassoni, è forse possibile che il traduttore / titolatore abbia voluto fare un piccolo sfoggio di cultura, e in un certo senso "rendere la pariglia"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho pensato anche io, ma avrebbe avuto più senso il contrario (cioè se noi avessimo trasformato in 17 il 13 anglosassone)...

      Elimina
    2. Infatti. Boh, avranno buttato lì una data a caso :)

      Elimina
    3. Boh, tutto può essere. :-)
      Per quanto riguarda "l'avere senso" intendevo un ragionamento del tipo: "visto che LORO hanno ambientato il film in un anno sfigato per noi, adesso io lo intitolo con un anno sfigato per loro, così imparano!".
      Ragionamento assurdo quanto si vuole, ma un senso ce l'ha, no?

      Elimina
  75. Ah, equilibrium! Dite quel che volete, ma a me sto film tutto cupo, freddo, indifferente, maniacale, dove tutta la vitalità deve essere messa al bando piace un casino... è geniale e me lo rivedrei anche mille volte...

    RispondiElimina
  76. L'ESERCITO DELLE 12 SCIMMIE e GATTACA - LA PORTA DELL'UNIVERSO sono due filmoni da paura!
    Li vidi tutte e due in gioventù: non ci capii nulla, ma mi piacquero.
    Li ho rivisti qualche anno dovo con una mente più matura... erano proprio tanta roba!

    RispondiElimina
  77. il dottor who intendi il reboot del 2005?
    secondo me meritano molto le serie con Christopher Eccleston e David Tennant (molto più Eccleston che gli da un tocco quasi gotico) mentre dalla 5 in poi con Matt Smith parmi roba contaminata da una vena bimbomikiese che trovo insopportabile.
    Firefly con Buffy non c'entra nulla te la potresti pure vedere. (però guarda che le ultime 3 serie di buffy meritavano eh, che si diceva?) ah si diceva che si ti piace dr who e ti è minimamente piaciuta la prima serie del reboot 2005 di dr who potresti fare un pensierino anche su torchwood.

    RispondiElimina
  78. Senza entrare nel merito dell'elenco docchiano (è roba sua e ci mette quello che vuole), colgo l'occasione per batterci violentemente le mani a quei quattro perdigiorno dei SUB-ITA, senza il cui sbattimento aggratis per l'altrui diletto non ci potremmo bullare di dire che sì, Primer l'abbiamo visto e ci piacque.

    E per l'angolo delle richieste: a quando una superclassificasciò dei migliori filmz degli anni '50 e '60, padri di tutto il vintaggio fantascienzo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te l'appoggio, che in quel campo ho grosse lacune, e le liste stilate da altri (Doc) sono incredibilmente comode.

      Elimina
  79. Tutto perfettissimo (la lagrima napulitana scatta con Hardware, però: lo vidi in anteprima al Dylan Dog Horror Fest, con Richard Stanley a presentarlo. QUELLI erano tempi per i fumetti e per il cinema gratis...).
    Unico neo: difficilissimo perdonarti il fatto che ti manchi da vedere Firefly. Proprio difficilissimo.

    RispondiElimina
  80. Metà già visti e un a metà da recuoperare.
    Grandissimo Gattaca.
    l'esercito delle 12 scimmie invece non lo ricordo positivamente, ma sono passati millemila anni e forse è il caso di rivederlo.

    RispondiElimina
  81. Che c'entra GATTACA con la fantascienza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hemm parla di un futuro in cui l'eugenetica ha sostituito quasi del tutto la riproduzione naturale umana, e di come questo ha ripercussioni sulla società. La fantascienza non è solo raggi laser, robot e astronavi.

      Elimina
    2. ...e poi è il più bel film di fantascienza in cui non si vede né lo spazio, né un'astronave (in realtà qualcuna si vede ma da lontaaaaaano), né un alieno.

      Elimina
  82. Sono delusissimo.
    Non mi parli di Avalon, film geniale, del 2001, polacco con un regista giapponese a caso (e già qua), lo stesso regista giapponese a caso che ha fatto anche alcuni capolavori tipo ghost in the shell, jin roh, patlabor e un altro miliardo e mezzo di capolavori più o meno noti.

    Attori sconosciuti, budget inesistente.

    Capolavoro assoluto della fantascienza anni 2000

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thal, ti quoto (e ti ho anche preceduto al commento 69). Sono contento di sapere che qualcun altro oltre a me consideri Avalon un capolavoro (soprattutto rispetto ad Existenz...)

      Elimina
    2. Sinceramente non avevo letto nemmeno un commento quando l'ho scritto.
      Per me avalon è stato il film di fantascienza del 2001, ok, è lo stesso anno di AI... tuttavia a fare un confronto scompare senza lasciar traccia.

      Elimina
    3. Non lo conoscevo, lo recupero subito.

      Elimina
    4. Sì, Avalon meritava indubbiamente un posto in questa lista, e la sua assenza sarebbe ingiustificabile. Sarebbe. Se non avessi in programma da tempo un altro post solo sui film nippofantascienzi ;) State tonnati.

      Elimina
    5. Sottoscrivo in pieno su Avalon, appena uscito l' ho comprato immediatamente in dvd ITA, grande M. Oshii.

      Elimina
    6. C'è in italiano? Io son due anni che mi vedo e rivedo una versione in spagnolo. Mo' me l'accatto.

      Elimina
    7. Ach! Tiafolo di un Doc! Quando si commenta qui sull'antro bisogna sempre mettere in conto che il Doc è comunque già talmente avanti che i suoi post han fatto il giro. Due volte.

      Elimina
  83. Per il martello di Grabthar, per i soli di Warvan, tu sarai vendicato!!

    dovevo dirlo...

    RispondiElimina
  84. tristezza io ho visto solo gattaca, e pure a scuola...

    ma rimedierò, oh se rimedierò!

    RispondiElimina
  85. Semi-OT: Doctor Who è per me in ascesa costante dal reboot in poi. È la prima serie che vedo in cui ogni stagione riesce a superare la precedente, e considerato che siamo alla settima non è cosa da poco. Scimmia atroce per il cinquantenario (di cui per ora sappiamo solo che torna Tennant e John Hurt interpreta una rigenerazione dimenticata del Dottore durante la Time War, alla faccia della guest star), che è la cosa che piú attendo di quest'anno IN ASSOLUTO. Torchwood vale solo per la terza stagione, un capolavoro senza se e senza ma.

    RispondiElimina
  86. Smetterò di definirmi un appassionato di fantascienza visto che non ne conosco ben 5...no dico cinque!
    Quando ho letto il titolo del post ho pensato "Oh, finalmente stavolta so tutto in materia! Li conoscerò tutti".

    E invece 5 li ho scoperti solo oggi. Toh, che strano Emule si è avviato da solo...com'è possibile...ma tu guarda...

    PS Sorpresona per me vedere Gattaca come ultimo film nella lista perchè io lo adoro ma lo conoscono in 5 mannaggia...

    RispondiElimina
  87. Doc, che ne pensi di Repo men, se l'hai visto? So che è fuori da questa lista (è del 2010) ma sono curioso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello l'inizio, intriganti le premesse, poi un po' così.

      Elimina
    2. Beh Repo Man entra ad honorem in quanto che non se l'è filato nessuno. Ma Jude Law si deve fare la boccia!

      Elimina
  88. Qualcuno sa quanto ha incassato Until the end of the world?

    RispondiElimina
  89. ...

    Ne ho visto solo uno.

    ...

    Pitch Black.

    RispondiElimina
  90. Credici o no ma a me "Pi Greco - Il Teorema del delirio" mi ha cambiato la vita. Giuro!

    RispondiElimina
  91. Ciao a tutti!
    Non vi sembra che M.A.R.K. 13, di "metallo Letale"
    somigli a Super Patriot di Freak Force?

    RispondiElimina
  92. Dubbio: perchè non Donnie Darko?

    Se non ricordo male, quando è uscito al botteghino )la prima volta, nel 2001) ha effettivamente floppato clamorosamente; si è diffuso come film cult solo diversi anni dopo.

    RispondiElimina
  93. mi stavo già pre-gustando la lista... scommettiamo che il doc non conosce existenz ? dai... via uno... via un altro... dai che lo salta... dai che lo salta... cazz... eccolo in lista.
    Che dire ? Chapeau!
    Odio cronemberg ma existenz è stato un filmone. visto al cinema ricordo ancora che riusciva a trasmettere la nausea di alcune ambientazioni...

    RispondiElimina
  94. L'esercito delle 12 scimmie è il film più bello di tutto il listone, ma che vuoi farci, Gilliam non riesce a fare neanche un film che non sia un capolavoro. Invece The fountain credevo che mi sarebbe piaciuto, lo avevo tenuto da parte come spesso faccio con i film che penso mi entusiasmeranno così da vederli nel momento più adatto, e invece mi ha annoiata a morte... Sarà che Hugh Swolverine mi sta un po' sulle balle, ma è più probabile che sia per la regia che se la crede un po' troppo, anche se ammetto che visivamente ha momenti molto piacevoli. Ps i post sui film sono i miei preferiti, sono una cinemadipendente, più post sul cinema! *(schiocco di frusta)*

    RispondiElimina
  95. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  96. Bernardo Capriglione04 luglio, 2013

    Praticamente siamo gemelli DOC, abbiamo gli stessi gusti!!!I due terzi della lista è nell'Olimpo dei miei film preferiti.

    RispondiElimina
  97. "Galaxy quest" è stato una grande sorpresa, l'ho beccato già iniziato in Irlanda per poi recuperarlo per intero al rientro in Italia: Alan Rickman riesce ad avere il fascino dell'uomo britannico anche con in testa mezzo chilo di protesi al latex. "Serenity" è ovviamente un piccolo capolavoro, così come "Firefly" è oggettivamente il miglior telefilm di sempre, nei secoli dei secoli e così sia (seriamente Doc, è imperdibile).

    RispondiElimina
  98. Pandorum anche secondo me val la pena, forse non è ottimo, anzi, decisamente non lo è, però mi è piaciuto.

    Purtroppo in mezzo a Gattaca mi sono addormentato e mi son svegliato sul finale...
    (ok, però non scartare Pandorum per la mia narcolessia!)
    grazie per la lista

    RispondiElimina
  99. Galaxy Quest, Prime, Cypher, Exstenz e The Fountain mi mancano.

    Hardware per me è un cult assoluto ha anche una grande colonna sonora e un'atmosfera malata che levati! Pitch Black grande sorpresa e sputtanata successiva con il sequel.

    Serenity non mi ha detto granchè, un po' anonimo alla fine. Storia banalotta e troppo "vorrei essere qualcos'altro" che aleggia su tutto il film.

    RispondiElimina
  100. Dire che Pitch Black "non abbia avuto il successo che meritava o sia scivolato via" è abbastanza una panzana, il film ha incassato talmente bene da generare una saga, vinto premi e, soprattutto ha fatto partire la carriera di Vin Diesel, prima solo comparsa o Su-Per-man...

    Idem per L'esercito delle 12 scimmie, successone commerciale che ha vinto pure un Golden Globe.

    Sono entrambi bei film ma assolutamente non "sottovalutati".

    RispondiElimina
  101. L'esercito delle 12 scimmie ha un finale che va in contrasto contro tutta la logica temporale di tutto il resto del film, (lo stesso motivo per cui odio TERMINATOR 2) e purtroppo lo rovina...
    Sunshine è un capolavoro assoluto, e non è un film di genere( tutti i film di Boyle sono dei capolavori senza genere) è l'"Apocalipse now" ambientato nello spazio...

    OUTALNDER l'ultimo vichingo è rimasto fuori dalla lista per quale motivo?? :-)

    RispondiElimina
  102. Doc. ti ringrazio di cuore per aver "rovinato" le mie prossime settimane di vita: tempo di recuperarli tutti e via di personale cineforum estivo!

    RispondiElimina
  103. D'oh! Ne ho visti solo 3 di tutto il listone docmanhattanaro. Anche se sono pezzi da 90 nella mia classifica personale (L'esercito delle 12 scimmie, Strange Days, eXistenZ, in ordine sparso), devo assolutamente provvedere, a cominciare da Gattaca e Pitch Black. Grazie per i suggerimenti!

    RispondiElimina
  104. GATTACA - LA PORTA DELL'UNIVERSO...visto 3 VOLTE al cinema fiamma di via Bissolati a Roma.
    Che all'epeca lavoravo in un albergo e avevo tre ore libere al pomeriggio. Oltre a dilapidare il misero stipendio da Avalon (il negozio nerd per eccellenza quando ancora dei nerd si aveva solo la rivincita), di fronte c'era sto cinemino monosala.Gattaca l'ho visto tre giorni di fila, che la scena iniziale di Ethan che si depila-pulisce le unghie è da antologia del cinema e Uma ancora non va in giro offrendo Sciueppes...
    Ciao e STACCE

    RispondiElimina
  105. AH! E comunque Brasil uber alles!

    Sai Doc più leggo 'sto blog e più penso che tu sia un mio clone (perchè son più vecchio di te).

    RispondiElimina
  106. SonoIscrittoMaNonRicordoLeCredenziali04 luglio, 2013

    VISTI TUTTI!
    Bellissimi e sono in genere d'accordo con te Doc.
    Però, però, manca Casshern! E Casshern a me è piaciuto un botto indipendentemente dal parere generale (ma del resto ha avuto lo stesso destino di molti dei film qui sopra).

    OT.
    Ragazzi ho capito la morale del film "L'Uomo d'Acciaio":
    "Oggi non basta farsi un culo così, sabati e domeniche comprese, devi salvare il pianeta dagli alieni per trovare un cacchio di posto di lavoro!" ...e manco a tempo indeterminato
    -___-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finalmente trovo qualcuno che ha apprezzato Casshern.
      La gente è rimasta troppo delusa che non è una trasposizione 1:1 del cartone.
      A me invece è piaciuto molto, soprattutto per la spettacolosa fotografia. Visivamente c'è di tutto, dai duelli in bianco e nero con le katane, ai boschi del Signore degli anelli.

      Elimina
  107. Finalmente qualcuno che parlade l'albero della vita con Hugh Jackam! Fino adesso era sempre quello omonimo coi dinosauri... :/

    RispondiElimina
  108. Buona parte sono tra i miei film fantascenzi preferiti,
    con Pitch Black sono rimasto sorpreso, all'epoca pensavo fosse un filmetto random invece me lo sono dovuto vedere due volte di fila perchè ero in visibilio.
    Galaxy Quest è adorabile, ed è bello e ti commuove perchè in fondo tu con Star Trek ci sei cresciuto e ci vuoi tanto bene e quando ammiccano sei contento. Un po' come quando sei piccolo e se dicono "scureggia" sei contento. Ma anche da grande eh. Strange Days mi è piaciuto, ma l'ho apprezzato meglio solo da più grande, anche se resta ugualmente inquietante. Per Equilibrium apprezzi che si menano come fabbri, guai toccargli il cane. E' molto intelligente il futuro immaginato, nonostante le mazzate fa anche pensare.
    Gattaca invece è un capolavoro, ci sono affezionato perchè la storia del ragazzo che vuole andare nello spazio è un po' quella di tutti i ragazzi/ni degli anni 80. Non sto neanche ad elencare tutti i momenti che mi commuovono di quel film, ma io sono un po' una mammola per certe cose.
    In ogni caso grazie Doc, mi hai ricordato di rivederne alcuni ;)

    RispondiElimina
  109. Bel post. Spiace sempre come film notevoli come Dark City o Strange Days siano in quattro gatti a ricordarli.
    Equilibrium non mi ha mai esaltato. Ce ne sono alcuni che devo recuperare. Grazie, Dottore. :)
    Il secondo ce se lo ricorda di più perché ha ispirato i creatori di Dampyr per Harlan Draka.
    Fatto sta che per i più Lindelof è un mago della sceneggiatura. Bei tempi quando i registi come Hitchcock dicevano al pubblico: "la storia è questa. Se la capisci bravo, sennò STACCE™"

    RispondiElimina
  110. Mi vergogno di non esser mai riuscito a vedere Equlibrium , adoro le storie su futuri distopici , ma soprattutto adoro Christian Bale , grandissimo attore che , come trovo scritto sull'internetto , in questo film regalò un'interpretazione tra le migliori della storia dei film fantascienzi . Sarà...devo regalarlo al più presto alla mia scimmia .

    RispondiElimina
  111. Di Pitch Black, non so come ne perché, a casa girava una VHS. Come dici te, un filmetto non male, interessante, e un Riddick coi contro coi.

    Dall'Esercito delle dodici scimmie non sapevo che aspettarmi, e mi è piaciuto assaie. Davvero uno di quei titoli che non ti spieghi perché vengano così snobbati (cioè, se non pensi alla gente che normalmente incontri mentre fai la fila al cinema).

    Equilibrium lo presi vagando per le pagine dell'allora Drunken Donkey. Lo rivedo ancora con piacere, tutta quella storia delle emozioni proibite, il kata della pistola, il combattimento con le katane. Bel film. Anche se poi scopri che... :D

    Serenity visto pure io senza aver visto la serie. Non ne ho un buon ricordo. Neanche brutto eh. Solo che non m'è rimasto molto impresso. E di solito è indice di meh.

    Eternal Sunshine of the Spotless Mind perché il titolo (traduzione operata dal dio pagano UOTTEFAK il Possente a parte) m'ha incuriosito ed era l'epoca d'oro di Jim Carrey. Gran bello, si, davvero particolare.

    Dark city c'ho come l'impressione di averlo visto, almeno a pezzetti. Ma vaga, vaga.

    Strange Days non m'è piaciuto particolarmente, ma forse sono io...

    Gattaca invece si (mi sa che ero uno dei quattro), quindi forse sono davvero io... :D

    All'elenco aggiungo di mio John "Phenomenon" Travolta (1996), con l'immenso Robert Duvall, che m'è piaciuto un sacco. Scifai è scifai, e ogni volta che entusiasta lo faccio vedere a qualcuno, rimedio solo occhiatacce e sguardi di disapprovazione.


    Detto questo grazie per l'elenco di cose da vedere che vanno ad accumularsi alle trecentoquarantaduemilioniseicentotrentasettemilasettecentotrentuno ore di cose-accumulate-da-vedere-prima-o-poi.

    In coda, quelli che hai citato che più m'hanno stuzzicato la curiosità: Galaxy quest, Brazil (perché non l'ho visto?!? Boh), Primer se (ovvio che si) si trova subbato - e a sto punto pure Pi Greco Il Teorema del delirio -, Cypher, Sunshine (che volevo andare a vedere al cinema ma che poi, per una cosa o per l'altra, me lo sono perso), Existenz, Dark city (visto che non me lo ricordo) e The fountain (che mi piace rimuginare sulle storie intrecciate e incasinate nel vano tentativo di trovarci un senso).

    RispondiElimina
  112. Boh, senti, volevo dirti che anche se non commento molto spesso per tutta una questione di acquisti sbagliati di smartphone tarocchi che poi si connettono poco e male, di account di cui dimentico user e password, della poca pazienza con tutto quel giro di link che mi rimandano ad altri link e del fatto non trascurabile che di rado mi siedo in pace davanti allo schermo del mio vecchio portatile, anche se non commento molto spesso - dicevo - leggo sempre con enorme piacere i tuoi post. Ma con un piacere enorme, proprio. Volevo che sapessi che quando sarò morto e le misteriose entità che presiedono al destino degli uomini valuteranno l'andamento della mia esistenza passata, chiedendomi quanti simbionti popolano l'universo o chi è il più forte tra gli araldi di Galactus potrò avere salva l'anima solo grazie a te, che tieni desto il mio pargoliano bimbetto. Vabbè insomma continua così. Daje.

    RispondiElimina
  113. Scusate ma com'è possibile che nel 2013 ci sia gente che non conosce GATTACA e L'esercito delle 12 scimmie? O_O IO NON CI CREDO!

    RispondiElimina
  114. Grazie mille per questa serie di "segnalazioni" SF, veramente necessarie di questi tempi in cui il genere è in grossa crisi: se penso ai film visti di recente, si va dal "vabbè" di John Carter all'orrore sotto il tumulo di Prometheus passando per i film spiegopatici (TM) come Oblivion.
    L'unica è recuperare dal passato, anche recente ^^

    Rispetto al listone 70s, qui ne conosco la maggior parte, ma già Galaxy Quest vale il post! La cosa bizzarra è che avevo seguito le anteprime, per poi dimenticarmene per strada: sarà uscito in un periodo strano e probabilmente in poche sale. DEVO vederlo, per le citazioni e il cast!

    Gattaca e L'Esercito delle 12 Scimmie sono i miei preferiti nella lista, ed anzi meditavo già di rivederli appena possibile. Gattaca, in particolare, ha alimentato la mia innata paranoia (devo ricordarmi di tenere la Monsanto lontana dal mio DNA u.u)

    Equilibrium l'ho rivisto da poco, grazie al bluray che temevo non uscisse più in italiano, ed è sempre godibile: gun-kata, un Bale che valorizza la sua inespressività =P, uno a caso muore xD... certo, diciamo che l'originalità è relativa, se "451" e "1984" sono due numeri ben impressi nella mente ;)

    Serenity mi lasciò un certo alone di perplessità... all'epoca pensai fosse dovuto al non aver visto la serie: qualcuno mi può confermare/smentire la cosa?

    Attendo con paziente trepidazione la lista 80s... chissà se ci metterai un film a me... "carissimo" xP ?

    ps: un "URK" a parte per Eternal Sunshine of the Uottefak Mind... mai capito che abbia di bello, e nonostante le insistenze di almeno due persone, non credo di rivederlo. Forse la sceneggiatura avrebbe meritato un regista e un cast differenti? Ogni volta che lo sento citare, nella mia mente parte un meccanismo di sicurezza e si avvia questo video, giuro xD http://www.youtube.com/watch?v=lIpev8JXJHQ

    RispondiElimina
  115. Leggo il forum, ma difficilmente commento... però questa te la devo proprio dire... alla tenera di 13 anni, Hardware l'ho visto al cinema (penso di essere stato uno dei pochi)

    RispondiElimina
  116. Beh, L'esercito delle 12 Scimmie non era andato neanche malissimo, al cinema. Altro film molto sottovalutato è stato Code 46 con Tim Robbins e Samantha "che poi faccio la precog in minority report" Morton.

    P.S.: Solo una cosa. Jennifer Connelly non ha mai smesso di essere bella. Che si sappia.

    RispondiElimina

I COMMENTI ANONIMI VENGONO ELIMINATI IN AUTOMATICO DAI FILTRI ANTISPAM. QUELLI SUPERSTITI, IRRISI ED ELIMINATI UGUALE. NON. USATELI.

Related Posts with Thumbnails