venerdì 14 ottobre 2011

81

Le Cronache del ghiaccio e del fuoco di Martin: la vergognosa edizione della vergognosa Mondadori

All'incirca tre mesi fa, dopo aver visto la prima stagione di Game of Thrones, ti sei messo in testa di leggere tutti i libri della saga di George R. R. Martin, e di farlo pure subito. TREMILAEDUECENTO pagine più tardi, ti sei rimesso in pari con tutto quello che finora ne è stato pubblicato nel regno di Berlusconia, ossia i 9 volumi in cui sono stati spezzettati i primi quattro libri originali. Ma tranquilli, niente spoiler: ché oggi non andiamo a parlare del contenuto ma del contenitore. Del perché ti sei fatto tantissimo del male rivolgendoti all'edizione italiana e mondadorata anziché puntare forte e deciso in direzione di quella yankee. L'hai fatto perché alla Ubik vicino casa li avevano già tutti e nove, belli in fila, con lo sconto: è stato un grosso, grosso, grosso errore […]
Non sono tanto i soliti, endemici problemi delle pubblicazioni di genere di Mondadori. Come le copertine pescate a cazzo di cane da una cartella del PC chiamata GENERIC FANTASY UNRELATED SHIT, o le scelte di traduzione, per così dire, suggestive (per dire: perché nella toponomastica dei Sette Regni molti nomi sono stati tradotti e altri sono rimasti in inglese, anche se perfettamente traducibili? Erano figli della septa bianca? E cos'è questa fissa per il verbo "ruscellare"?). E neanche la vergognosa quantità di refusi, typo e sfondoni assortiti che soprattutto nei tre volumi del terzo libro tocca nuove vette di squallore, impensabili per la più importante casa editrice del Paese in una prima edizione, figurarsi alla DODICESIMA. Nemmeno. Ti riferisci al modo ridicolo in cui tutta la questione della suddivisione in volumi è stata portata avanti.
Dividere un romanzo in più uscite, quando si è deciso di farlo, nel 1999, non era certamente una pratica nuova, intendiamoci, e non ci vedi di per sé nulla di scandaloso. Basta che se hai un libro che si intitola Game of Thrones e vuoi spezzarlo in due come una mela, le due parti le intitoli "Il Gioco del Trono - Parte I" e "Il Gioco del Trono - Parte II". E quando passi con la tua terza uscita al secondo volume ammerrigano, sopra al titolo ci aggiungi anche un bel "Cronache del ghiaccio e del fuoco - libro 2". Sai, Mondadori, serve a chi lo compra, così magari ci capisce qualcosa, ma serve anche a te. Ché magari ne vendi qualche copia in più. Del resto è così che hanno fatto in Spagna, per esempio
O IN QUALSIASI ALTRO PAESE CIVILE DEL MONDO
Ma no, niente, i lettori italiani non devono capire. Cazzo vogliono, questi nerd. Beata l'ignoranza. Così, metti, se uno pesca alla Feltrinelli uno dei libri a caso, che so, Il Portale delle Tenebre, non ha alcun modo di sapere che in realtà non si tratta di un'opera a se stante ma solo della terza rata di un libro che, a sua volta, è il terzo capitolo di una saga ben più vasta. Niente, è fottuto.
In compenso, sul retro di copertina dei volumi si apprendono nuove, intriganti locuzioni prepositive senza senso
In un mondo senza uichipìdia, il lettore abbandonato alla sua sorte di cui sopra non avrebbe altra soluzione che leggersi quel libro, non capirci un cazzo, pensare che Martin è un pistola. Certo, si dirà: nelle prime pagine c'è il titolo originale scritto in corpo 4, e c'è un elenco delle opere dell'autore pubblicate nella collana Oscar Mondadori e facenti parte delle Cronache del ghiaccio e del fuoco. Peccato però che se l'elenco vai a cercartelo nell'ultimo volume pubblicato, L'ombra della profezia, non è in ordine cronologico:
Ma neanche lontanamente, guarda
Va da sé che il quinto libro, A Dance with Dragons, l'hai preso dagli amazzonici in lingua inglese. L'edizione italiana esce tra qualche giorno, ma "I Guerrieri del Ghiaccio" è solo la prima di tre parti in cui è stato frantumato a colpi di piccone l'originale. E le altre due quando escono? Boh, non si sa. Cazzo volete. Circolare.
Le barbonate, proprio
Chi non si fosse ancora accostato alla saga di Martin e volesse farlo, può pertanto scegliere tra due opzioni. Spendere centodiciannove euro per i 10 volumi Mondadori (incluso I Guerrieri del Ghiaccio), copertine dimmerda ed errori facciamo tutto un conto, oppure aver cura di se stesso, andare su amazon.it e spenderne 33 per TUTTO.
Ah, c'è chi ti chiedeva giorni fa del gioco A Game of Thrones: Genesis, lo strategico per PC uscito a fine settembre. Non l'hai provato, e a differenza di un sacco di simpatici pirla che popolano l'internetto - quelli che citano i voti di Edge, presente? Quelli sono i peggiori - preferisci non lanciarti in giudizi salomonici su titoli che non hai provato di persona. C'è da dire comunque che le recensioni sono tutt'altro che incoraggianti
e che una Barriera lunga quattrocento metri in tutto fa ridere i polli

81 commenti:

  1. The cryptkeeper14 ottobre 2011 07:31

    Ottimo Doc. Concordo su tutta la linea: anche se non è il primo caso (e non sarà neanche l'ultimo) per Martin si è dato sfoggio dell'intera gamma degli errori editoriali (e dire che vende). Io per il momento ho comprato il volumone che racchiude i primi 2 (4 per l'edizione italiana) capitoli ma probabilmente mi orienterò su quella americana per i restanti. E dire che Urania aveva proposto una versione fedele all'originale, anche se sempre con copertine ridicole, se non ricordo male.

    RispondiElimina
  2. Pienamente d'accordo, edizioni vergonose, coglione io che non ho preso le riedizioni non spezzettate pubblicate come Urania.
    Pensa che "Il dominio della regina" mi è arrivato nella versione con copertina rigida, senza motivo...

    Domanda, "A Dance with Dragons" mette fine a questa pantomima o no?

    p.s. A Jamie bisogna vole bene.

    RispondiElimina
  3. Ovviamente no. :)
    A Dance with Dragons è il quinto dei SETTE libri al momento previsti. Al momento. Ci vuole il nemilaeverci per veder finire la saga.

    RispondiElimina
  4. Come a dire "ammazziamo 10 personaggi e inseriamone 15 di nuovi tanto per evitare che la gente ci capisca qualcosa".

    RispondiElimina
  5. Posso permettermi un off topic? Si posso dai...

    Doc, leggi nulla di Lansdale?? Giusto per sapere poi magari se ne parla un altra volta...

    RispondiElimina
  6. Grazie a un collega che me l'ha fatto conoscere (in seguito, anche di persona) ai tempi in cui si lavorava su Horror Mania, ho letto una decina di suoi libri. Alcuni mi sono piaciuti anche un frappo.

    RispondiElimina
  7. minchia doc ma come fai a far tutto? fra il lavoro, blog, leggere enciclopedie di libri, play e famiglia hai un bel da fare.

    RispondiElimina
  8. Sono arrivato al sesto libro e sono più che d'accordo cone te Doc. Verbi tradotti a capocchia, uso ridondante degli stessi vocaboli o vocaboli inadeguati da far pronunciare a dei Lord, parole come "putacaso" e "fregnacce". Cioè FREGNACCE! Lo trovate nel volume "La Regina dei draghi", io l'ho letto nell'edizione a quattro volumi accorpati.

    p.s. no davvero, fregnacce.
    Grazie Mondadori, davvero.

    RispondiElimina
  9. Io ce li ho tutti in inglese e f-u alla Mondadori. Secondo me il traduttore l'hanno pescato a caso fra i disoccupati, perché si perde un sacco di tutto il colore & sapore che Martin da' alle sue ambientazioni... senza considerare poi gli sfondoni belli e buoni.

    RispondiElimina
  10. Doc. io lavoro in una tipografia e quando vedo queste cose mi girano i melograni a mille!! Qui da me si controlla tremila volte anche il più stupido dei volantini, che il testo sia corretto, le traduzioni che siano fedeli quando si stampano quelli multilingua ecc. ecc. e poi un colosso come la mondadori ti fa queste cacate di edizioni!! Le regalassero potrei capire, ma ragazzi la gente paga!!

    RispondiElimina
  11. E' che in realtà, nelle grandi case editrici italiane, esistono due sole tipologie di traduttori:
    1) Quelli storici, che però lo sono in tutti i sensi, anche anagrafici, e quindi traducono a piffero perché mancano completamente di ogni riferimento culturale e pop successivo al 1836
    2) Quelli sottopagati, presi a caso da casa, costretti a consegnare in tre giorni e 4 ore, di cui nessun editor rivede la traduzione e che di solito cambiano pure da volume a volume nelle saghe, con piacevoli discontinuità quali nomi di posti e persone completamente diversi da un episodio all'altro.
    Me lo compro in ebook, mi sa, eh.

    RispondiElimina
  12. Ti segnalo solo che esiste un'altra edizione tutta accorpata della saga in italiano, ma purtroppo io pure ho do vuto comprare i volumi spezzettati, che ci vuoi fare, stiamo in italia.

    RispondiElimina
  13. Ho visto il mattonazzo. Ma era una soluzione scomoda per almeno QUINDICI motivi diversi.
    Le cover delle edizioni inglesi, peraltro, spaccano.

    RispondiElimina
  14. Ti sei dimenticato di citare i clamorosi spoiler che hanno inserito nella 4a di copertina...

    RispondiElimina
  15. Sottoscrivo tutto.
    Io mi sono arreso (leggi: spoltigliato i maRoni) prima e "A feast for Crows" (4° libro) l'ho preso in originale.
    Per i prossimi mettiamoci l'animo in pace... ADWD a sentir lui era "quasi finito" tipo tre o quattro anni fa. ;-)
    Nel frattempo la lista dei probabili deceduti cresce.

    RispondiElimina
  16. Grazie per la segnalazione per quelli ammerigani Doc. Appena ordinati :) Nonostante non fossi sicurissimo di pigliare la saga (anche se la serie TV mi sta piacendo a bomba) 13 euro per tutti i libri è proprio imperdibile.

    RispondiElimina
  17. Io ho preso un pò di quelli usciti su Mondadori(credo tutti), devo ancora iniziarli.
    Mi consolo pensando che li ho presi nel periodo di sconti di Amazon e quindi non ci ho speso una paccata sopra, comunque le versioni originali mi sarebbero state precluse causa inglese alla viva il parrocco.

    RispondiElimina
  18. Doc, trascuri un dettaglio.

    Considerando che gli italiani NON LEGGONO, le case editrici possono eventualmente anche permettersi di essere sciatte e pressapochiste. ;)

    Se la vedi sotto quest'ottica, tutto torna ed il cerchio quadra! :P

    RispondiElimina
  19. Vogliamo parlare dei tremendi spoiler che troviamo in quarta di copertina? La prima riga dietro a Tempesta di Spade la bestemmiai in cirillico.

    n.b.: Non conosco il cirillico.

    RispondiElimina
  20. E se si ha il Kindle, si spende anche meno, a leggere i primi 4 libri in originale...

    Ah, se volete qualche esempio di traduzione "farfallona": Le Altierate (ovvi spoiler)!

    RispondiElimina
  21. Quello che stai descrivendo è un dramma comune anche ad altri cicli.

    vogliamo parlare di "The Wheel of Time" che non solo è stato spezzettato ma han pure smesso di pubblicarlo dopo il 7mo volume (son 13 in inglese) ?

    Vogliamo parlare delle traduzioni di Pratchett che fan piangere tutti i santi in coro tanto son fatte coi piedi ?

    A quel punto w Sant'Amazon e smetto di lamentarmi che non traducono Butcher o altri. Meglio godersi l'originale che così s'imparano anche un po' di lemmi inglesi nuovi :D

    RispondiElimina
  22. Gli spoileroni assassini, va detto, sono proprio una scelta editoriale di Mondadori. Mi hanno uGGiso i meglio romanzi di Palahniuk.

    RispondiElimina
  23. Ahimè c'è chi fa di peggio.
    Un paio di anni fa (mi pare) la Salani, pubblicò un libro di Terry Pratchett, Streghe all'estero, 15€ tondi tondi alla cassa e via avanti un altro grazie. Un paio di giorni dopo, arrivati tra pagina 191 e 192 c'è un salto logico che è un po' troppo assurdo anche per l'ardito stile di Pratchett. Mi vado a controllare l'edizione inglese e sopresa sorpresa, mancano 10 pagine. Lo ripeto (come quando si batte la lingua sul dente che duole in un perverso piacere masochistico) MANCANO DIECI PAGINE. Chiamo la Salani, (credo il primo in tutt'Italia) e ovviamente cascano dal pero. Potrebbe essere fallata la mia copia, mi dicono, ma il problema non è quello (come confermeranno tutti gli acquirenti del libro che si ritroveranno copie fallate in diverse librerie dello stivale) perchè la numerazione delle pagine non salta, alla pagina 191 infatti segue la 192, solo che la 192 in realtà è tipo la 202, o almeno quella dovrebbe essere. Dopo aver spiegato la cosa alla povera centralinista che ha avuto al sfortuna di alzare la cornetta mi liquidano con un "siamo mortificati ma non possiamo farci niente" della serie "te tieni così. Suka!" Almeno ora che è stato ristampato per TEA è corretto, ma qualsiasi edizione Salani del libro è fallata, perchè Pratchett non vende abbastanza da fare seconde edizioni mi sa....
    Ah, il mirabolante mondo dell'editoria Italiana!

    RispondiElimina
  24. Benvenuto nel mondo dell'editoria, fatto di svarioni colossali, traduzioni oscene o non fedeli all'originale (quando poi sono in lingua diversa dall'inglese vengono sempre tradotti dall'edizione inglese perché non ci sono i traduttori adatti), titoli a muzzo, riedizioni fatte con software per l'OCR senza correggere eventuali errori, il tutto condito con una rilegatura spesso e volentieri oscena in nome del risparmio, e probabilmente ho dimenticato qualcosa.
    Complimenti a Mondadori comunque, per fare una simile accozzaglia di errori ce ne vuole, anche se non è nuova a comportamenti del genere.
    Del resto la gente di solito non va mai oltre i soliti best seller disutili ed è completamente priva di senso critico, perché affannarsi a fare delle edizioni decenti?

    RispondiElimina
  25. Nella versione italiana sono presenti dei passaggi scritti sicuramente sotto i fumi dell'alcool o in preda ad attacchi di sonnambulismo.

    A parte (anche se già presente nel link de "Le Altierate"), il fantastico UNICORNO che uccide il metalupo, che in realtà, nella versione originale, era un cervo; il passaggio più esilarante per me rimane (vito testualmente):"Ditocorto parve proprio come unA ragazzino discolo che si fosse appena leccato il miele da un alveare di nascosto. Cercava di stare attento se c'erano della api in agguato, ma quel miele era talmente dolce...".
    Ricordo di aver riletto, allibito, almeno 2 o 3 volte, sembra scritta seriamente da una persona in dormiveglia.
    Infatti sono corso su Amazon a prendermi la serie in inglese, cosa che consiglio ad ogni appassionato.

    RispondiElimina
  26. @grievaris: non che le edizioni della TEA siano tanto meglio, se la Salani tagliava la TEA ci metteva del suo nei libri di Pratchett, ho trovato spesso dialoghi inesistenti e in "Maledette piramidi" c'erano addirittura dei versi di Foscolo mai visti nell'originale.

    RispondiElimina
  27. vogliamo parlare delle traduzioni italiane della fantascienza? si dividono in appena decenti (Urania),
    indecenti perché infedeli e mal scritte e indecenti perché fedeli e mal scritte (tanti grandi narratori di fantascienza, pochissimi scrittori ahimé).

    Se leggi in italiano un libro di fantascienza rimarrai per sempre nel dubbio se la stessa mente che ha partorito un'idea, una forma di mondo futuribile, un plot geniale, possa essere ugualmente incapace di partorire un periodo, una sintassi men che claudicante.

    finisci magari per dare per scontato che philip dick debba essere uno scrittore molto migliore dei suoi traduttori (e sbaglieresti)

    finisci magari per dare per scontato che octavia butler sia una grande narratrice ma una scrittrice mediocre (e sbaglieresti di nuovo).

    ma il capolavoro per il sottoscritto restano le traduzioni di greg egan che è uno scrittore di hard science fiction il più delle volte affidato a traduttori cresciuti col fantasy e che credono che sinapsi sia la traduzione di schweppes.

    detto questo, martin conto di leggerlo in inglese (sto sopravvivendo alla lettura in inglese di william gaddis e william gass, martin dovrebbe rivelarsi una passeggiata di salute).

    grazie doc per la soffiata!

    RispondiElimina
  28. Grazie Doc per Genesis.
    Effettivamente leggendo qua e là mi sono fatto un'idea negativa, tanto cmq ieri è uscito Heroes 6 e quindi per un po' ne ho.

    Rigurado ai libri, sì anche io ho comprato l'edizione inglese ma sebbene credo di sapermela cavicchiare abbastanza bene, non è ovviamente come leggerlo in Italiano.
    E quesi maledetti alla Mondadori lo sanno... e infatti finirò per comprare qeui tre libri.
    La cosa che non sopporto più di tutte è che non facciano uscire i tre libri insieme.
    E va bene, mi vuoi paccare con 3 libri al posto di 1, ma CAZZO falli uscire subito TUTTI INSIEME!
    Tanto i fans te li comprano tutti e tre e per quelli non ancora fans sono solo 3 libri che aumentano il numero già esorbitante dei libri che devono leggere per mettersi in pari.

    RispondiElimina
  29. Non li fanno uscire tutti e tre assieme perché dietro c'è un attento lavoro di riletturotfl.

    RispondiElimina
  30. Ah, InvernoMuto: è vero, ma è tutto quel volume a non esser passato a meno di un chilometro da un correttore di bozze.

    RispondiElimina
  31. @Vimarn: lo so lo so, anche perchè credo che la TEA non si sprechi proprio a ritradurre un libro già tradotto ma ripropone l'edizione precedente in un formato diverso ed un prezzo più contenuto... quando proprio gli gira bene e c'hanno voglia di faticare correggono qualche refuso, aggiornano le copertine (quelle che stanno facendo ora, lo devo ammettere, mi piacciono e sono anche a tema) o magari se si sentono creativi aggiungono qualcosa come dici tu :V

    RispondiElimina
  32. ehm in che senso scusa non e corretto l'ordine riportato nelle prime pagine ?
    io dopo la regina dei draghi sono passato a tempesta di spade che sto leggendo, e poi ho preo i fiumi di guerra. ed avrei seguito l'ordine
    il giusto ordine quale sarebbe ? oppure non ho capito na cippa io?

    RispondiElimina
  33. Gia dato, già fatto. Comprata l'edizione postata da te, Doc, (CONSIGLIATISSIMA) circa un mese fa, mentre un mio amico ha comprato l'edizione "omnia-dovecacchiolappoggiopernonslogarmiipolsi" Mondadori. Lo sto ancora sfottendo. XD

    RispondiElimina
  34. L'ordine corretto è questo:
    1 Il trono di spade
    2 Il grande inverno
    3 Il regno dei lupi
    4 La regina dei draghi
    5 Tempesta di spade
    6 I fiumi della guerra
    7 Il Portale delle tenebre
    8 Il dominio della regina
    9 L'ombra della profezia

    Ora confrontalo con l'elenco fotografato :)

    RispondiElimina
  35. Certo che noi che ci avviciniamo o superiamo i 40 anni abbiamo proprio un sfigadimmerda... le traduzioni dei romanzi di fantascienza/horror/fantasy prima dei tardi anni '80 facevano pietà perchè i traduttori ignoravano i riferimenti culturali o gli editori sforbiciavano per esigenze morali o di puro spazio; in compenso le traduzioni degli ultimi dieci anni fanno andare di corpo meglio della Dolce Euchessina perchè gli editori vanno al risparmio spinto (nonostanze i prezzi da strozzini dei volumi) e i traduttori sono dilettanti allo sbaraglio sfruttati all'osso e pagati una miseria...
    Ma ce li abbiamo avuti almeno una decina d'anni di traduzioni in italiano DECENTI?

    PS: e non è che con i fumetti siamo stati più fortunati, eh?

    RispondiElimina
  36. Solo una cosa.
    Sergio Altieri, il traduttore di tutta la saga di Martin, da marzo 2006 a giugno 2011 è stato direttore editoriale delle collane da edicola di Mondadori.
    Giusto per far capire quanto sono meritocratici in Mondadori...
    Io ho provato solo una volta a leggere un suo romanzo (Magdeburg) e mi schifato talmente tanto che non ci ho più riprovato.

    Più info qui:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Alan_D._Altieri

    Se volete leggere in inglese la miglior cosa è prendersi un lettore ebook e il dizionario. Attenzione che nel Kindle il dizionario va comprato a parte. Ma leggere i libroni di Martin diventa immensamente più comodo.

    RispondiElimina
  37. Mi viene in mente un'iniziativa degna di lode della 25 Edition, la casa editrice di vari GdR in italiano (uno tra tutti D&D) che approntò un glossario di termini e traduzioni "ufficiali" che loro adottavano per le traduzioni dei manuali di D&D e lo proposero alla Armenia, che pubblicava i romanzi tratti dalle varie ambientazioni, in modo da fornire una specei di "standard". Non so se la cosa è andata ufficialmente in porto e negli ultimi anni sto seguendo sempre meno sia la Armenia che la 25 Edition ma gli ultimi romanzi ambientati nei FR mi parevano tradotti meglio, almeno dal punto di vista della terminologia...

    RispondiElimina
  38. semi OT
    si è una schifezza.
    Se è per questo, provate a leggere la versione italiana de La Ruota del Tempo (ed Fanucci)

    Di schifezze simili ce ne sono altrettante, ma almeno i volumi son rimasti integri.

    RispondiElimina
  39. maledizione. ho appena finito il primo libro nell'edizione mattone che accorpa i primi quattro. Ma veramente il corno dell'unicorno è nell'originale il corno di un cervo????
    Escludo di leggere in ligua originale alcunchè e così mi rattristo enormemente.

    RispondiElimina
  40. Credo che Martin sia in assoluto uno degli autori peggio tradotti in italia... cioè, vogliamo parlare del suo (almeno in parte) Wild Cards? L'edizione italiana contiene una quantità di typo allucinanti. Non ho osato fare un confronto con l'originale, ma dubito che anche la traduzione sia questo granché.

    Quella di Streghe all'estero non la sapevo comunque, e dire che il libro l'ho pure letto...

    RispondiElimina
  41. Sapete che mi è venuto il dubbio che i libri di Martin li pubblicano così per far credere che ogni volume sia una storia unica?
    Perchè magari pensano " già l' italiano non legge libri, figuriamoci se sà che il libro che compra non ha un finale e deve comprarne un altro per vedere come continua"

    RispondiElimina
  42. Sai che c'ho pensato anch'io?

    Sto andando a vedere Cowboys & Olivie Wilde. Ne parliamo dopo.

    RispondiElimina
  43. vedi? anche l'importanza di chi lo dice: l'ho dici tu ok, l'ho detto io su anobii e mi hanno, educatamente devo ammettere, fatto capire che io di libri non capisco un cazzo e quella di mondadori è stata la miglior scelta possibile.
    che poi sia chiaro che io i libri ho deciso di reperirli nella maniera più illecita e ti dirò che per una volta non mi frega nulla. venisse davanti a me martin gli direi tiè 20 euro per tutto, tanto qui la siae manco te li da per i libri che comprerei perché se li magnerebbe in qualche modo".

    RispondiElimina
  44. Ho letto tutte le 3000 e passa pagine più di due anni fa. Ora esce un nuovo volume (finalmente) ma chi cavolo se le ricorda tutte le sfaccettature della trama?!???

    Mi sa che aspetto un paio d'anni e rileggo tutto :(

    RispondiElimina
  45. A parte il fatto che, secondo me, è tutta colpa di Perlosconi, mi piacerebbe capire dove hanno pescato l'art director. Cosa centrano le copertine di Tarlazzi con i crociati? Lo preferivo quando disegnava Selen.
    Aveva un suo perchè...

    RispondiElimina
  46. Caro Doc, ho risolto il problema alla fonte: a luglio è uscito A DANCE WITH DRAGONS, il nuovo libro della saga INTERO in lingua originale, e me lo sono comprato per leggermelo in inglese.
    E i signori della Mondadori, che vorranno farcelo leggere spezzato in 3 libri almeno, possono accomodarsi in fila e sookarmelo forte.

    RispondiElimina
  47. Domandona, ma l'edizione di Urania è "solo" un'edizione libro per libro senza lo sdoppiamento di Mondadori o è anche qualitativamente migliore come traduzioni e altro?

    RispondiElimina
  48. quotone forte e duro Doc!

    ho letto i libbbri in italiano ed anche solo capire l'ordine di lettura era totalmente impossibile senza l'internet(to).

    per fortuna a luglio mi sono sparato A Dance in inglese (in eBoook su iPad, che tra l'altro trova la sua massima espressione come reader di comics ed in second'ordine di libbbri). ora stavo meditando se prendere a pochi beuri i primi 4 in inglese. sarebbe decisamente meglio, anche perchè so che tra le "sviste di traduzione" vi sono anche cose serie, come la profezia degli Eterni di Qarth a Dany, in italiano mi scazzano proprio un punto fondamentale, peraltro di notevole importanza per il futuro della saga...quindi chissà quante altre robe mi hanno rovinato O_o

    RispondiElimina
  49. Hai ragionissima. Non ci fosse stata Wikipedia, avrei avuto delle grosse grossissime difficoltà a capire l'ordine dei libri. Ma che simpatici pirla che sono alla Mondadori (come se fosse una cosa nuova)

    RispondiElimina
  50. ho un collega che mi ha parlato di questa saga... e ho iniziato a vedere la serie usa appena uscita... però le puntate erano troppo lente, una settimana tra una e l'altra toppo tempo e quindi dopo neanche 4 puntate mi sono comprato da amazon la serie in inglese.

    Non mi è neanche passato per la testa di prendere una versione tradotta (cristo iddio, ma anche voi che sapete l'inglese COSA VE NE FATE DELLA VERSIONE ITALIANA ?).
    Mi sono letto tutti i libri (ad eccezione dell'ultimo che aspetto in paperback) e mi sono confrontato con il collega in uffcio...

    quando l'ho sentito parlarmi del "folletto" ho sgranato gli occhi, non lo seguivo, poi gli ho chiesto... ho sentito di come sono stati tradotti i nomi...

    Altro che edizione spezzata in n libri a caso, è la traduzione la cosa ALLUCINANTE.

    RispondiElimina
  51. mi permetto di dare un consiglio a tutti.........lo so che è una bestemmia , specialmente per chi ama leggere, ma scaricateli da internet, se proprio nn volete leggerli sul pc comprate 5 euro di di cartuccia e stampatevelo!
    sulla traduzione siamo d'accordo, sullo spezzettamento dell'originale nn ci dormo la notte dalla rabbia, gli ultimi tre libri li ho pagati in edizione originale 54 euro!

    ma ancora tutto questo lo potrei sopportare.....quello che nn riesco a sopportare e che martin ci ha messo 6 anni per publicare il seguito della saga.....quando sapremo la conclusione? saremo ancora vivi? una lira da me martin nn l'avrà più e pazienza se devo leggere dal pc per una volta

    RispondiElimina
  52. qualcuno sa se de "I guerrieri del ghiaccio" uscirà anche la versione del libro con la copertina oscar best sellers? li ho presi tutti uguali e non mi va di avere questo diverso!!!

    RispondiElimina
  53. Sull'onda del successo televisivo la Mondadori ovviamente vuole lucraci, publicando un ennesima edizione, che per lo meno rispecchierà, se non erro, i volumi americani. Si sa niente della qualità?

    RispondiElimina
  54. Ricordo ancora una mia amica arrabbiata perchè nella serie tv, Lady Stark ha i capelli rossi dicendo che nel libro li ha neri... Hanno tradotto auburn con neri, non ho parole!
    Io inizio oggi a leggere A Game of Thrones in inglese, avevo bisogno di caricarmi nonostante il mio inglese che ritengo buono, non sarà facile!
    Ottimo articolo devo dire, molto ma molto ma molto realistico e non solo questa saga è stata rovinata da Mondadori (La Leggenda di Terramare...Esempio!).

    RispondiElimina
  55. Bravo Doc. Io mi incazzai già per gli ultimi libri di Terry Brooks e le copertine orribili. Fortunatamente di Martin presi le edizioni Urania che, copertine brutte a parte, rispettavano la suddivisione originale dei volumi (titoli compresi).Inoltre, se riesco, evito di acquistare Mondadori nuovi (e Armenia tanto per dirne un'altra)

    RispondiElimina
  56. mi sono imbattuto in questo post, nella ricerca tipicamente "googoliana" di una edizione decente di questa fantastica saga. Ho appena acquistato (e letto) "I guerrieri del ghiaccio", quando ho saputo che per le prossimi 2 parti bisogna aspettare un bel pò (qualche mese per la seconda parte e un anno per la terza). Avevo qualche dubbio, ma alla fine passando di qui mi sono deciso ad acquistare dagli amazzonici la versione originale "A dance with dragons". So leggere l'inglese, ma non ho mai provato con i romanzi. Se non dovesse risultare pesante la comprensione della lettura, prenderò anche gli altri 4 in versione americana e brucerò quella mondadori.

    Ciao a tutti!

    RispondiElimina
  57. ciao a tutti, avrei bisogno di un'informazione. sulla scia della serie tv ho letto i primi due libri della saga nella versione urania (quella non spezzettata per intenderci, in cui dunque a clash of kings è un solo libro e non due etc). non ho trovato strafalcioni ed errori tipografici, le mappe ci sono (addirittura dal primo al secondo le hanno migliorate graficamente correggendo qualche imperfezione) e anche le appendici non danno spoiler. quello che volevo chiedervi è: tutte le critiche che riportate per l'edizione mondadori 'originale' valgono anche per quella urania, oppure quest'ultima è effettivamente un'altra questione? chiedo perché la saga mi sta prendendo a manetta, ho letto i primi due libri in meno di un mese e avrei intenzione di prendere gli altri tipo nei prossimi giorni.

    RispondiElimina
  58. In merito ai refusi ed ai volumi pubblicati senza accenno ad un ordine cronologico, posso raccontarti la mia piccola esperienza.
    Sono autore – insieme con un paleontologo – di sei volumi a fumetti sui dinosauri, che sono usciti anche all'estero (tra cui USA, Giappone e Francia).
    In Italia il mio editore ha pubblicato i libri senza preoccuparsi di apporre un numero sulla copertina o – almeno – sulla costina. Ovviamente in TUTTE le altre edizioni i numeri ci sono, è ovvio (tranne nell'edizione dei gianfransuà, che hanno fatto una roba strana accorpando tre libri in uno solo senza nemmeno chiedere).
    Così il lettore italiano rischia di comprare e leggere nell'ordine sbagliato dei libri divulgativi sul mesozoico, senza quindi capire bene perchè e percome.
    Questo per dire che a quanto pare gli editori italiani non si preoccupano di queste cose, sia che si tratti di best sellers stranieri, sia che si tratti di opere di "signor nessuno" come me.

    RispondiElimina
  59. "Sergio Altieri è nato a Milano nel 1952 dove ha conseguito la laurea in ingegneria meccanica. Per molti anni è vissuto a cavallo tra gli Stati Uniti d'America e Milano."
    Fonte: Wiki.

    Mi chiedo quanto un ingegnere che sa l'americano sia più competente di migliaia di neolaureati in facoltà linguistiche in cerca di lavoro...

    RispondiElimina
  60. Io mi sono adattato così, con sovracopertine fatte da me: http://www.facebook.com/media/set/?set=a.4147595889095.2176745.1259739042&type=3

    RispondiElimina
  61. Sei veramente un grande! Ti dico solo grazie. Ho sprecato un sacco di tempo a cercare di capirci qualcosa in tutto questo casino, prima in libreria e poi su google. Alla fine mi sono imbattuto nel tuo blog, senza se e senza ma. Bravo così si fa! e grazie anche per il link di amazon.

    RispondiElimina
  62. Ahimè, io li ho in quella edizione. Ci tengo anche a far notare, qualora nessuno l'avesse fatto (e no, non mi sono letta tutti i commenti perché oggi la mia soglia di attenzione è andata al mare)... cosa stavo scrivendo? Ah sì... Faccio notare che nel primo libro viene inserito un unicorno (a caso) e che i capelli di Ned e Sansa vengono definiti corvini. Poi vedo il trailer del telefilm e resto un attimo stupita, stupore che "ruscella via" spazzato dalla risposta: si è trattato di una traduzione (volutamente?) errata. Nel terzo (ed. Mondadori) la gente torna rossa. Maccheccazz?

    RispondiElimina
  63. altra cosa: LE MAPPE contenute nei libri!!! oltre ad essere disegnate col cazzo (nei cartonati sono appena decenti ma nell'edizione spezzettata vengono mutilate per ripicca verso chi compra un edizione "economica") non segnano luoghi cruciali per la storia. ad esempio le vicende di brienne nell'8°, 9° volume si svolgono intorno a Maidenpool che non e' segnata sulla mappa, te la devi cercare su internet ribaltando cosi' la supremazia tecnologica della carta sulla rete.

    RispondiElimina
  64. E' davvero imbarazzante questa cosa, sul serio mi girano i coglioni. Sono stata in Inghilterra per 10 giorni e ho trovato TUTTI e dico TUTTI i cofanetti di TUTTE le serie che cercavo, mentre qui in Italia non c'è una fava di nulla. I libri di hunger games fra un po' me li tiravano dietro (6pound per tutti e 3), e ovviamente game of thrones è solo la ciliegina sulla torta, oltre al costo spropositato hanno fatto veramente le cose alla cazzo di cane. A riprova del fatto che dei libri e delle serie "di nicchia" (diciamo di nicchia per non dire NONSCHIFOCOMETWILIGHT) non gliene frega una cippalippa! Non fosse che mi hanno detto che ci sono arcaismi un po' complicati li avrei già presi, comunque penso che lo farò, non voglio certo avere un brutto ricordo di una serie strepitosa come è Game of Thrones!

    RispondiElimina
  65. io volevo sapere che differenze ci sono tra l'edizione spezzettata e quella urania.
    a perte il fatto che le copertine, dell'urania, che sono davvero pessime e non centrano un cazzo, quest'edizione è migliore rispetto all'altra?
    io vorrei tanto comprarmeli, so per certo che l'edizione originale è la migliore in assoluto ma non sapendo l'inglese non ci capirei pressoche niente quindi mi tocca rimediare con quella italiana, e siccome mi sta anche un po sul cazzo l'idea dello spezzettamento che è fatto solo per far si loro ci guadagnino qualcosa in più avrei l'intenzione di prendere quella urania, sempre se si trova ncora in commercio.
    di sicuro non mi crompro cmq il volumone che comprende i primi 4 libri perchè, come ho letto in internet, ma addirittura delle mappe e di conseguenza ti incasina la storia e non ci capisci più un cazzo.

    vi ringrazio in anticipo, ciiiao!!!

    RispondiElimina
  66. forse sbagliamo noi italiani a andar dietro a questi editori di merda... forse ereditiamo un'apatia "politica" anche in letteratura. d'altra parte non ho visto molte lamentele organizzate in giro. Mi immagino cosa sarebbe potuto accadere ad un editore UK che avesse proposto uno sfacelo come da noi.

    E forse, diciamolo, è anche colpa di un Martin che preferisce il dio denaro ad una edizione decente.

    RispondiElimina
  67. mi sa che Martin si ispira all'italia nella sua saga fantasy, qua noi viviamo in una bolla di irrealtà dove tutto e di più succede e se abbassi la guardia, zacchete!! lo pigli nel retrobottega pure coltivando un onesto amore per la letteratura...
    ci stiamo noi nel mondo fantasy, mio figlio lo chiamerò Tywin per stare in tema con il mio paese...

    RispondiElimina
  68. No BerluscaCeStaAmmazzà, non si ispira all'Italietta alrimenti avrebbe messo più meeegnotte.

    RispondiElimina
  69. Salve a tutti... ho comprato recentemente l'edizione speciale della mondadori (quel librone nero con una sorta di finta pelle di serpente) che consisterebbe nel primo libro della versione americana ovvero "The game of throne" (ossia una versione dove unisce i libri: "il trono di spade" ed "il grande inverno").
    vi diro che avevo sentito parlare di questo romanzo e volevo leggerlo ma prima che lo potessi fare gli innumerevoli libri che mi si proponevano e la mancata presenza all'interno di essi di un ordine cronologico ha fatto si che non sapessi che libro comprare per cominciare. inoltre su internet ho preso visione che quando in america usciva un libro in italia ne uscivano 2 se non 3!! facendo si che si capisse nulla sull'ordine esatto dei volumi. pertanto quando ho visto questa nuova ed accattivante versione l'ho colta al volo...
    ma ahimè mi sono imbattuto troppo tardi di questo blog... all'inizio ero eccitato all'idea di leggere ma poi appena sfoglio le prime 2 pagine mi ritrovo con una mappa... ho letto diversi libri fantasi che si servono di una mappa (vedi ciclo dell'eredità) e tra tutti quegli innumerevoli nomi mi sono perso... poi controllo meglio e vedo che alcuni sono in inglese ed altri in italiano! ma che cazzo mi rappresenta tutto ciò? errore di stampa? impossibile... come sarebbe possibile se questa versione è la 3 ristampa!? la mondadori ha sbagliato per ben 3 volte? no... ha sbagliato la prima e fregandosene spudoratamente ha sbagliato sia nella 2 ristampa (i bestseller mondadori) dove si sono già elencati i diversi errori e, inoltre hanno sbagliato in quest'ultima opera che dovrebbe essere la versione piu vicina a quella originale!! am comq mi son detto che andava bene lo stesso... sbagliare puo succedere... (ho letto un libro di Terry Pratchett dove oltre che c'erano errori grammaticali alcune parole erano sbiadite...) e allora vado avanti a leggere... dopo la 3-4 pagina mi ritrovo a contemplare alcune parole dal significato a me sconosciuto e credo che ciò valga per qualsiasi italiano e anche di qualsiasi conoscitore di una lingua... ma la cosa che mi ha guastato di piu questo libro è la SINTASSI! posso mandare a tradurre questo libro da 2 extracomunitari e sono sicuro che mi sapranno fare delle frasi di senso compiuto meglio di questi 4 dementi della mondadori! la mondadori è la casa editrice di maggior rilievo in italia!! (non sono contro gli extracomunitari e non ho niente contro di loro è solo un esempio...)
    prima ancora di comprare il libro vagavo in libreria e libreria cercando di capirci qualcosa sull'ordine cronologico dei libri e devo ammettere che guardando le copertine non riuscivo a capire che tipo di libro avessi in mano... il genere è fantasy... bene, lo scaffale è quello giusto :D... guardo la copertina... un crociato!? ma che minchia centra un crociato? leggi la trama dietro e capisci che qualcosa non quadra... probabilmente alla mondadori non sapevano che cazzo di immagine mettere hanno ficcato quest'immagine... sinceramente non ho parole signori...

    RispondiElimina
  70. ciao a tutti, a parte concordare su tutta la linea di fuoco contro mondadori (però si sa, in fondo: questi sono a caccia di soldi, non di cultura) vorrei suggerire un'alternativa che mi pare non sia stata considerata: ho letto tutta la saga sul mio e-book reader (versione torrent, chiaro). Certo, qualche refuso qua e la te lo devi sopportare, però piuttosto che dare soldi alla mondadori... e poi, se potessi, farei anche un versamento diretto nelle casse di Martin, che se li merita per il suo lavoro.

    RispondiElimina
  71. Io ho comprato il primo volume (quello con Eddard Stark seduto sul trono) che dovrebbe comprendere il trono di spade e grande inverno!!!insomma consigliatemi quali devo acquistare per leggere il seguito :(

    RispondiElimina
  72. Assolutamente d'accordo con ogni cosa scritta nel post. Ho impiegato giorni a capire come cavolo erano divisi i libri nella versione italiana. Assurdo!

    RispondiElimina
  73. Non leggevo un articolo così ben scritto da ANNI.
    Complimenti

    RispondiElimina
  74. Ero convinto di avere le Traveggole dislessiche e invece come al solito dobbiamo abituarci alla mediocrità in questo paese. Grazie per l'articolo

    RispondiElimina
  75. ecco il sunto di quello che pensavo sull'edizione italiana di una serie veramente incredibile,spettacolare e da consigliare a tutti.
    ci si lamenta se in italia si legge poco,ma basta vedere come sono trattate certe opere per capire che questo paese del cazzo va avanti con dei coglioni nei posti che contano. Dirò di più,se qualcuno ,tipo me si è convertito agli ebook, non ha modo di trovare tutto quello che c'è a disposizione in cartaceo.Pazzesco vero? ormai prima nascono le versioni digitali( si scrive al pc) e per avere l'edizione digitale devi sperare che l'editore la faccia. (il bello è che le trovi poi su canali alternativi...e come dire...di ottima qualità)

    RispondiElimina
  76. scusate ma gli ultimi due sono The Winds of Winter e A Dream of Spring? si trovano solo in lingua originale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nessuno dei due è ancora stato nemmeno terminato dall'autore! L'ultimo scritto e pubblicato è a dance with dragons. Comunque si vocifera della pubblicazione (in lingua originale) di Winds of Winter nel 2015!!

      Elimina
    2. Winds of winter non è stato nemmeno terminato da martin, e se ne vocifera l'uscita (in lingua originale) per il 2015. Quanto a A dream of spring, credo che per il momento sia solo un'idea, visto che martin è al momento impegnato nella stesura di winds of winter :)

      Elimina
    3. Buonasera a tutti,

      Della serie "certe cose dovrebbero rimanere sepolte" sono rimasto sorpreso di come sia stato tradotto in malo modo la saga e, ad essere sincero, non mi ero posto mai il problema della traduzione....

      Ma dolori a parte vorrei sapere quando esce il "volume unico" tradotto in malo modo, a sto punto, di: A Dance with Dragons visto che

      A) Non mi va di prendere i tre libri in cui è stato suddiviso
      B) Findo ad ora ho comprato sempre l'equivalenza dell'originale e non 9 libri! anche perchè non ne vedo il senso...

      Come ultima cosa vi volevo chiedere se è meglio prender l'edzione, quando uscira, Urania piuttosto che La Oscar...

      Grazie.

      Elimina
  77. Non ho mai letto Martin e vorrei tentare il salto: ho letto questo articolo e mille altri di spropositi contro le edizioni italiane di saghe straniere e li condivido sia sul piano del fantasy che della fantascienza.
    Vabbè.
    Al momento vedo che in italiano sono in commercio appunto le due Mondadori: quella in dodici volumetti e quella (per ora) in tre libroni in "pelle di drago". Quale mi consigliate di prendere delle due? Oppure ci sono altre (migliori? ahahah) edizioni in vista??
    Grazie...

    RispondiElimina
  78. scrivo un commento dopo anni che il post è stato pubblicato, giusto per chiedere: la Mondadori ha dato credito e permesso di diventare famosa ad una scrittrice (nel senso che scrive, non nell'accezione più nobile del termine) come Licia Troisi.
    Non è che quindi mi aspettassi nulla di che ma, diamine, stando così le cose mi sa che non sarà nemmeno il 2014 l'anno in cui inizierò a leggere questa saga..

    RispondiElimina

I commenti anonimi vengono eliminati dai filtri antispam e, nel caso superino i filtri, irrisi ed eliminati uguale: non usateli.

Related Posts with Thumbnails